tecnologia

Audi RS 5 TDI: il turbo elettrico in anteprima

Pronti per la supercar diesel?
-

L'Audi RS5 TDI concept dotata di V6 biturbo TDI e compressore elettrico è qualcosa di fenomenale: regala una spinta così incredibile da tenere testa ad una RS6 in accelerazione. Ma sarà davvero un futuro a gasolio quello delle supercar di Ingosltadt?

Audi RS 5 TDI: il turbo elettrico in anteprima

Ne è passata di acqua sotto ai ponti a Ingolstadt dall'Audi 100 TDI del lontano 1989, con il suo cinque cilindri in linea a gasolio, alla sofisticatissima Audi R18 e-tron quattro vittoriosa quest'anno a Le Mans. Il costruttore tedesco è stato tra i primi a credere in uno sviluppo esponenziale della tecnologia diesel e la storia gli ha dato ragione. Non solo perché oggi il 40% delle vendite globali di Audi sono rappresentate da modelli diesel, ma soprattutto perché i motori TDI, grazie agli alti rendimenti tipici dei motori a gasolio, più efficienti rispetto a un più classico benzina, aprono scenari nuovi sul futuro.

audi tdi (4)
I Quattro Anelli iniziano a credere nel diesel con l'Audi 100 RDI del 1989

I maestri del diesel rivoluzionano la gamma

25 anni di storia gloriosa per il TDI quindi, ma dal momento che il mantra di Audi è “All'avanguardia della tecnica” lo sviluppo non si può mai fermare. Ecco perché a Ingolstadt hanno appena rivoluzionato la gamma diesel da cima a fondo. Si parte con il nuovo tre cilindri 1.4, che vuole laurearsi campione in efficienza assoluta, passando per il rinnovato 2.0 TDI, fino ad arrivare al nuovissimo 3.0 V6 che abbiamo provato sulla A7 restyling. Silenziosissimo, questo motore riesce a divertire già sulla versione ultra (mono-turbo) da 218 CV, che riesce a consumare come un'utilitaria, anche grazie al nuovo doppia frizione S tronic. Ma si sa, i Tedeschi sono abituati ad offrire soluzioni per ciascuna esigenza quindi per chi vuole ancora più prestazioni c'è il turbo da 272 CV. E se anche in questo caso non vi dovessero bastare niente paura: c'è sempre il poderoso biturbo che ora ha 320 CV.

audi a7 restyling (23)
L'Audi A7 restyling porta al debutto il nuovo 3.0 V6 TDI, disponibile nelle versioni da 218, 272 e 320 CV

TDI, arriverà il turbo elettrico: di cosa si tratta

Avanguardia della tecnica però è da sempre anche sinonimo di futuro. Un futuro che in Audi parla sempre più il linguaggio del diesel e dell'elettricità. A fine anno infatti gli ingegneri tedeschi ci hanno già confermato che arriverà il V6 TDI e-tron, sulla prossima Q7 plug-in hybird, che avrà quindi un sei cilindri a gasolio abbinato ad un motore elettrico e naturalmente all'immancabile trazione quattro. Più avanti – e questa è la vera novità – arriverà però anche il rivoluzionario “turbo elettrico” (anche se sarebbe più corretto chiamarlo compressore) applicato ai motori TDI, che abbiamo provato in pista in anteprima su due prototipi perfettamente funzionanti.

 

Qui il classico turbo del sistema di sovralimentazione tradizionale lavora insieme ad un compressore ausiliario, azionato elettricamente. La girante è stata sostituita da un piccolo motore elettrico che in soli 250 millisecondi porta la girante del compressore ad una potenza di circa 10 CV e al numero massimo di giri (circa 70.000 giri/min). Il compressore elettrico si trova a valle dell’intercooler. La valvola di bypass del turbo si chiude con un numero di giri basso e con un’energia altrettanto bassa dei gas di scarico, di conseguenza l’aria viene inviata nel compressore elettrico.

Il turbo elettrico tira fuori tutto il suo potenziale solo sulla RS5 TDI: una belva con motore V6 TDI biturbo capace di sprigionare 385 CV e 750 Nm a 1.250 giri/min

A6 TDI concept e RS5TDI concept: sportive a gasolio

Audi ha realizzato due studi pilota con il Biturbo elettrico: nella Audi A6 TDI concept è montato il nuovo 3.0 TDI Monoturbo e nella RS5 TDI concept nel 3.0 TDI Biturbo. Il Monoturbo eroga 326 CV di potenza costante e sviluppa una coppia di 650 Nm tra 1.500 e 3.500 giri. Il compressore elettrico copre la coppia al di sotto di questa soglia ed è pensato per garantire una risposta rapida e un’ottima flessibilità: in sesta è possibile accelerare da 60 a 120 km/h in 8,3 secondi e non più in 13,7 secondi. Il turbo elettrico tira fuori tutto il suo potenziale solo sulla RS5 TDI: una belva con motore V6 TDI biturbo capace di sprigionare 385 CV e una coppia mostruosa di 750 Nm a soli 1.250 giri!

audi a6 tdi concept (2)
L'Audi A6 TDI concpet fuori sembra la classica berlina di rappresentanza, ma sotto al cofano nasconde il brutale sei cilindri TDI con turbo elettrico

 

In partenza il compressore elettrico fa sì che la coppia disponibile sia normale. Se il conducente continua ad accelerare, l’autovettura è in grado di  raggiungere i 100 km/h in circa 4 secondi. Grazie all’interazione intelligente con il turbo la pressione è immediatamente disponibile dopo ogni cambio di marcia. Entrambi gli studi hanno inoltre evidenziato che la potenza viene erogata in modo quasi uniforme anche in presenza di un numero di giri basso. Il turbo elettrico rende il motore più potente proprio nelle situazioni in cui, nella guida di tutti i giorni, è necessario che lo sia. Riduce il fabbisogno di scalare le marce e consente così di tenere basso il numero dei giri.

Un'elettronica di potenza a 48 Volt

L’energia che il compressore elettrico necessita per il proprio azionamento viene in gran parteottenuta senza incidere sui consumi mediante recupero nelle fasi di rilascio. Il biturbo utilizza per l’alimentazione una rete dedicata da 48 volt, una batteria a ioni di litio collocata nel bagagliaio e un impianto elettronico di potenza. L’uso di un impianto elettrico dedicato da 48 volt, secondo Audi, offre una serie di vantaggi. Infatti, potrà alimentare i dispositivi elettrici del futuro come per esempio gli elementi riscaldanti termoelettrici, i freni posteriori elettromeccanici o i gruppi ausiliari del motore come la pompe dell’olio e quella dell’acqua che hanno bisogno di più di 12 V. L’aumento della tensione riduce la corrente e quindi saranno necessari cavi con diametro inferiore che contribuiranno a ridurre il peso dell’autovettura. Per questo motivo Audi sta già pensando di lanciare la rete dedicata da 48 V in vari modelli. 

audi rs5 tdi concept (30)
L'Audi RS5 TDI concept è una vera supercar a gasolio, che garantisce emozioni di guida fortissime

Le nostre impressioni di guida

Iniziamo la prova in pista con la più tranquilla – si fa per dire – A6 TDI concept con il V6 monoturbo. Diamo tutto il gas e rimaniamo sbalorditi: ci troviamo su un'elegante berlina diesel, ma riceviamo una spinta fenomenale, sconosciuta a qualsiasi motore di questa cubatura, per di più a gasolio! Il compressore elettrico offre una spinta incredibile non appena si sfiora l'acceleratore, con la coppia straripante di 650 Nm che viene scaricata al suolo immediatamente, con una brutalità proprioa di un'auto elettrica sportiva! Qui però dopo la spinta poderosa iniziale c'è il sei cilindri diesel che continua a spingere senza sosta, regalando un piacere di guida che solitamente viene riservato a supercar con motori di ben altra cubatura e alimentati con la “raffinata” verde.

L'entusiasmo suscitato dalla A6 TDI concept sulla RS5 TDI si trasforma nella pura brutalità che solo una supercar di razza sa regalare

 

È solo sulla RS5 TDI però che afferiamo le vere potenzialità di questa tecnologia. Qui il compressore elettrico è abbinato al V6 TDI biturbo, quindi l'entusiasmo suscitato dalla A6 TDI concept si trasforma nella pura brutalità che solo una supercar di razza sa regalare. Già la A6 regalava una spinta inimmaginabile per qualsiasi diesel, ma qui siamo davvero oltre: la RS5 TDI è una furia pronta a divorare l'asfalto. La coppia “monstre” di 750 Nm viene sprigionata immediatamente, mentre la trazione quattro regala una motricità impressionante, con la schiena che nel frattempo rimane imbullonata al sedile. 

audi rs5 tdi concept (36)
La RS5 TDI cocnept ha davvero poco da invidiare alla sorellastra a benzina: un allungo degno di questo nome e un sound naturale

RS5 TDI: compete con la RS6 Avant, peccato per il cambio

Proviamo a fare una gara di accelerazione con una RS6 Avant: la RS5 TDI fino a 60 km/h tiene testa alla super station, poi, in allungo, perde terreno ma stiamo sempre parlando di un risultato sconvolgente dal momento che la sfida avviene tra un V6  biturbo TDI da 385 CV e un V8 biturbo TFSI da 560 CV a benzina! L'unica cosa che non ci ha convinto fino in fondo è l'automatico con convertitore di coppia a otto marce, un po' troppo goffo e impreparato in scalata viste le prestazioni impressionanti della vettura. Pensate se questo motore diesel con turbo elettrico venisse abbinato ad un sistema di trasmissione tarato per le sue potenzialità cosa salterebbe fuori. Siamo comunque al volante di un prototipo, quindi, se la RS5 TDI divenisse realtà (e ci sono concrete possibilità), siamo sicuri che il cambio automatico verrebbe perfezionato e calibrato sulle sue esigenze.

audi rs5 tdi concept (8)
Grazie all'Active Sound, anche il canto del motore diesel diventa coinvolgente. Peccato non sia naturale

Sound: è artificiale, ma esce dallo scarico

La spinta è davvero qualcosa di fenomenale quindi ma anche per il resto la RS5 TDI non ha nulla da invidiare alla sua sorellastra a benzina. In curva regala una motricità sensazionale grazie al differenziale posteriore sportivo, mentre lo sterzo è molto consistente e fa sentire bene dove si mettono le ruote. L'unica cosa che manca rispetto al benzina, - ma qui stiamo davvero chiedendo l'impossibile - è un allungo degno di questo nome, che però un motore diesel non potra mai avere. Last, but not least, il sound, vero tallone d'Achille delle auto diesel che solitamente non reiscono a produrre un suono coinvolgente. Anche in questo frangente però la RS5 ci ha stupito ed il merito è del sistema Active Sound che prevede una cassa di risonanza installata in un canale ausiliario dello scarico, dove viene emesso il ruggito tipico di un V8 a benzina. In questo modo abbiamo un suono di origine artificiale, che però risuona e viene emesso dallo scarico tradizionale. Il risultato, sebbene sia qualcosa di innaturale, non è per nulla deludente e riesce a trasmettere ottime sensazioni durante la guida.  

Pregi 

- Il turbo elettrico è sensazionale

- Motricità incredibile fin dai primi metri

- Ha davvero pochissimo da invidiare ad una supercar tradizionale a benzina

Difetti

- Cambio otto marce: da rendere più reattivo su una ipotetica versione di serie

- Sound: non è male in assoluto, ma è sempre qualcosa di artificiale

- Rimane un diesel: non ci sarà mai l'allungo di un benzina

 

Il sound dell'Audi RS5 TDI concept

  • vale4199, Torino (TO)

    Bmw ahahah

    Sei sicuro che il primo premio lo vince bmw? il 2000 biturbo diesel montato sul passat 2015, ha 240 cv di serie con dsg a 7 marce , trazione quattro e 500nm di coppia....
    6 sec 0.100 e 240 kmh di velocita massima (un auto da 1650kg).
    Penso che basti, me lo immagino montato su un ibiza "cupra diesel" o un audi a1.... Tanta roba!!
  • sooperz, Milano (MI)

    Il primo premio per il 2000cc d spetta a bmw. Il 3000 vince audi e per questo superdiesel scommetterei un dollaro su audi.

    In soldoni BMW vince in dinamica e AUDI in estetica, salvo alcuni casi..
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi RS 5 Coupé
Modelli top Audi
Maggiori info
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it