Primo test

Audi Sport: con RS3, TT RS ed RS5 dalla strada alla pista. E viceversa [Video]

-

Audi TT RS, RS5 e RS3 messe alla prova su 420 km tra strade e piste da Firenze a Misano passando per il passo del Muraglione, della Futa e della Raticosa fino a Misano Adriatico, terra di motori. Ecco com'è andato il #roadntrack 2017

1.250 cavalli, 420 km di strade e piste tra le più belle al mondo ed un brand, Audi Sport, che sta sfornando anno dopo anno una sfilza di modelli sportivi in grado di abbracciare numerosi segmenti: dalla compatta RS3 alla generosa RS7 il brand del parallelogramma rosso spazia da coupé a station wagon con alcune "divagazioni" anche nel mondo SUV. Il tutto senza tradire lo spirito di tecnologia e di avanguardia attorno al quale gira tutto lo sviluppo dei normali prodotti Audi.

Una sfida nella sfida che il brand di Ingolstadt ha scelto di farci vivere con l'evento Road'n'Track a bordo di RS3, TT RS ed RS5. Tre diverse declinazioni della sportività, tutte a loro modo uniche e pensate per soddisfare diversi tipi di pubblico: la RS3 è una berlina (anche sedan) da 400 cv in grado di trasportare comodamente 4/5 persone, la TT RS invece è una coupè dal design personale e tanto spazio a bordo. La RS5, infine, è una coupé da 450 CV che grazie alla tecnologia di sospensioni ed alla versatilità della meccanica riesce a garantire prestazioni eccezionali o un confort di bordo al top.

Filo conduttore di tutte le vetture in prova è la trazione integrale Quattro: da protocollo MQB (piattaforma modulare per motori trasversali) si tratta di una declinazione con giunto a lamelle su RS3 e TT RS, che vantano entrambe il motore 5 cilindri turbo parente di quel mitico 5 cilindri Campione del Mondo su Audi Quattro, mentre di un torsen coadiuvato dall'elettronica nel caso della RS5 che a differenza delle "baby" utilizza la piattaforma modulare per motori longitudinali MLB. Una differenza sostanziale perché la RS5 lavora quasi come una trazione posteriore mentre le "piccole" sono sostanzialmente delle trazioni anteriori con il plus dell'asse posteriore che spinge "on demand".

In tema di tecnologia tutte le proposte di Audi Sport offrono il top di quanto si trova nel mondo Audi tradizionale: strumentazione digitale virtual cockpit, sistemi multimediali connessi e predisposti per il dialogo con cellulari apple e android (con ricarica wirelss) ma soprattutto una qualità dell'abitacolo da riferimento: pelli, legni pregiati, materiali compositi prendono posto all'interno di abitacoli disegnati con un occhio di riguardo per funzionalità ed ergonomia senza dimenticare la sportività, che comunque non emerge mai in modo troppo estremo. L'unica che sul tema si sposta un po' oltre è la TT RS visto e considerato che non vanta il display centrale proprio per esaltare il rapporto tra chi è alla guida e la vettura.

Tutte le RS hanno un carattere molto speciale: RS3 e RS5 hanno a loro modo approcci simili, perché sono in grado di ospitare comodamente più di due persone, mentre la TT RS per sua natura è una 2+2 con un bagagliaio da station wagon...visto e considerato che abbattendo gli schienali posteriori - grazie anche al portellone - si riesce ad ottenere un vano di carico da 700 litri!

Molto veloci e caratterizzate da un sound inconfondibile al minimo la RS3 e la TT RS sono basate sulla stessa piattaforma ma hanno comportamenti dinamici molto diversi perché la TT RS tende ad esaltare le doti di agilità nei cambi di direzione a differenza della RS3 che dà l'idea di essere meno nervosa. Entrambe sono incredibilmente veloci visto che lo 0-100 viene coperto tranquillamente in tempi prossimi ai 4 secondi (3,7 per la TT RS).

La RS5 è diversa: pesa 1.750 kg, ha inerzie e dimensioni decisamente maggiori rispetto alle "piccole" ed offre un mix tra comfort e prestazione davvero unico sul mercato. Una scelta, quella di Audi, che non ha messo da parte la performance visto e considerato che i 450 CV si sentono tutti fino all'ultimo e vengono accompagnati da un sound che agli alti regimi si fa addirittura esaltante: una caratteristica che non si ritrova ai bassi regimi dove il V6 2.9 biturbo praticamente non si sente.

Il mondo Audi Sport dunque è tecnologia, sportività e piacere di guidare: peccato solamente che in Italia certe caratteristiche non vengano apprezzate dalle alte sfere e così per auto di questo genere si è costretti a sborsare importi per le tasse di proprietà (bollo) sconsiderati per le tipologie d'auto, in particolar modo per le "piccole" a cinque cilindri. Un vero peccato perché i volumi di vendita di auto come queste potrebbero essere decisamente più alti: a tutto vantaggio della passione.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi RS3
Altri su Audi TT RS Coupé
Maggiori info
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it