E. De Vita" />
editoriale

Volkswagen e i trucchi delle emissioni. Ma quale scandalo?

-

Sono almeno 12 i "trucchi" usati dalle Case nel ciclo di misura. Oggi è toccato a Volkswagen confessare ma domani? E. De Vita

Volkswagen e i trucchi delle emissioni. Ma quale scandalo?
Il metodo più gettonato, anche dai motori a benzina, è quello di insegnare alla centralina a riconoscere l’esecuzione di un ciclo di misura. Cosa semplice come pane

 

  • sebaco, Brescia (BS)

    @ GMaiani

    Non sono un chimico, ma lo è mio padre, che nella chimica ha speso la vita. Gli ho chiesto spiegazioni e, ti garantisco, dopo aver letto questo articolo e quello sugli ossidi d'azoto non ha usato la parola inesattezze, ma una molto più esplicita.
    Quindi, solidarietà a te, e grazie per l'operazione di chiarezza.
  • GMaiani, Riccione (RN)

    Parere di un chimico

    Mah... come chimico non posso fare a meno di dire che non ci siamo proprio.
    L'articolo è pieno di inesattezze che da un punto di vista prettamente chimico sono semplicemente... colossali (l'aggettivo che meglio calza è questo).
    Durante la lettura ha cominciato a ribollirmi il sangue quando ho letto, testuali parole, che gli ossidi di azoto sono "un semplice irritante polmonare", aggiungendo "per alcuni, non per tutti". Già.. apprendo solo ora, grazie a questo articolo così scientificamente corretto, che gli ossidi di azoto sono tutti uguali (e io che credevo vi fossero differenze abissali tra N2O, NO, NO2, N2O5, N2O3....) Ma il bello doveva ancora venire : più tardi si tira in ballo l'ossido di diazoto (N2O), associandolo al viagra. Leggendo l'articolo pare quasi che tutto sommato , invece di andare in farmacia per acquistare la pillola blu, come alternativa si potrebbe respirare due o tre sgassate di un diesel. Ringrazio l'autore di questo articolo. La prossima volta che con lo scooter mi troverò un bel camion fumante mi porterò più vicino possibile respirando a pieni polmoni, in modo tale che le mie prestazioni possano trarne giovamento.
    Al di la del sarcasmo, chi ha scritto questo articolo ignora che il problema non sono gli ossidi di azoto in generale, ma il biossido d'azoto (NO2). Da un punto di vista tossicologico questo gasi non si fa mancare proprio nulla :
    - ben 4 simboli di pericolo GHS
    - Nella precedente etichettatura era classificato T+ (la peggiore in assoluto in termini di tossicità)
    - Nella nuova classificazione CLP appare invece la famigerata frase H330
    Tradotto in parole comprensibili: per trovare un gas più venefico di questo bisogna andare sui nervini.
    Insomma... se proprio si vuole sposare la tesi che tutto che ciò di negativo accade nel mondo è il frutto di un complotto USA, lo si faccia pure. Ma almeno lo si faccia basando le proprie argomentazioni su qualcosa di più solido, e non su strafalcioni di questa portata.
    Scusate la franchezza e il sarcasmo, ma qui si è veramente passato ogni limite.
Inserisci il tuo commento