WEC

WEC 2019, 1000 Miglia di Sebring: vince Toyota

-

La Toyota TS050 Hybrid n.8 di Fernando Alonso, Kazuki Nakajima e Sébastien Buemi vince la 1000 Miglia di Sebring del WEC

WEC 2019, 1000 Miglia di Sebring: vince Toyota

Toyota sugli scudi negli USA: la TS050 Hybrid n.8 di Fernando Alonso, Kazuki Nakajima e Sébastien Buemi ha vinto la 1000 Miglia di Sebring, appuntamento della superstagione 2018/2019 del WEC. Per questo equipaggio si tratta del primo successo dalla 24 Ore di Le Mans dello scorso anno. La TS050 Hybrid n.8 ha avuto campo libero da metà corsa per via di un errore di José Maria Lopez. 

L'argentino, in azione sulla TS050 Hybrid n.7, ha impattato contro l'Aston Martin di Jonathan Adam in curva 15 e ha rimediato danni al fondo piatto talmente ingenti da far perdere all'equipaggio due giri. A fine corsa, un forte scroscio di pioggia ha indotto i due equipaggi di Toyota a montare prima le intermedie e poi le extreme wet, dopo l'impatto di Loic Duval contro le barriere con l'ORECA 07 Gibson n.28 della TDS Racing. 

La TS050 Hybrid n.8, nonostante un testacoda di Nakajima nelle battute finali, ha tagliato il traguardo per prima, con un giro di vantaggio sulla gemella n.7, il cui equipaggio oltre a Lopez consta di Mike Conway e Kamui Kobayashi. Terza posizione per la prima delle LMP1 private, la BR1-AER n.11 preparata dalla SMP Racing e affidata a Mikhail Aleshin, Brendon Hartley e Vitaly Petrov. 

Nella classe LMP2, vittoria per l'ORECA 07 Gibson n.37 della DC Jackie Chan Racing, nelle mani di David Heinemeier Hansson, Jordan King e Will Stevens. Seconda posizione per l'Alpine A470 Gibson n.36, preparata dalla Signatech Alpine e affidata a Nicolas Lapierre, Pierre Thiriet e André Negrao; completa il podio per l'ORECA 07 Gibson n.31 della Dragonspeed, nelle mani di Anthony Davidson, Pastor Maldonado e Roberto Gonzales. 

Porsche sugli scudi in LMGTE Pro grazie al successo del nostro Gimmi Bruni e di Richard Lietz, sulla 911 RSR n.91; la BMW M8 GTE n.81 di Martin Tomczyk, Alexander Sims e Nicky Catsburg, favorita prima della pioggia del finale di gara, si è dovuta accontentare della seconda posizione, davanti alla Ford GT n.67, nelle mani di Harry Ticknell, Andy Priaulx e Jonathan Bomarito. In LMGTE Am, vittoria per la Porsche 911 RSR n.77 preparata dalla Dempsey-Proton Racing e affidata a Matt Campbell, Julien Andlauer e Christian Ried.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento