WEC, Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla 24 ore di Le Mans

WEC, Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla 24 ore di Le Mans
  • di Massimiliano Amato
Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla novantesima edizione della 24 ore di Le Mans
  • di Massimiliano Amato
9 giugno 2022

Grande attesa per la gara più importante della stagione del mondiale WEC, la 24 ore di Le Mans 2022, che prenderà il via Sabato alle 16.00 ora italiana e vedrà dopo che le ultime edizioni si sono svolte a porte chiuse nel 2020 e con capienza limitata l'anno scorso, i tifosi pronti a riempire nuovamente le tribune.  Il tracciato della Sarthe di 13,626 chilometri è uno dei più lunghi al mondo, con 38 curve tra cui le più famose sono la Dunlop S de la Foret, Tertre Rouge, Mulsanne, Indianapolis, Arnage e Porsche, insieme al rettilineo delle Hunaudieres.

Albo d'oro

La casa ad aver vinto più volte la 24 ore di Le Mans è la Porsche con 19 successi, seguita da Audi 9 e Ferrari 5. Il pilota che detiene il record di vittorie è Tom Kristensen, salito per nove volte sul gradino più alto del podio, seguito da Jacky Ickx 6, e a pari merito a quota 5 ci sono Derek Bell, Frank Biella ed il nostro Emanuele Pirro. Invece l'edizione entrata nella storia e nel cuore degli appassionati è quella del 1966, con il duello fra Ford e Ferrari che nel 2019 è diventato un film (La Grande sfida).

Quali sono i team al via? Chi sono i favoriti?

Sono 62 equipaggi iscritti, cinque nella categoria Hypercar, che vede l'Alpine arrivare alla gara di casa in testa alla classifica, grazie alla vittoria di Andrè Negrao, Matthieu Vaxiviere e Nicolas Lapierre a Sebring, ed al secondo posto di Spa, ma che per le modifiche al Balance of Perfomance, (strumento utilizzato per bilanciare le prestazioni delle vetture) non ha brillato né nelle Libere nè nella prima sessione di qualifiche. Invece dopo non aver dominato come nelle passate stagioni nelle prime due corse, la Toyota, a caccia del quinto successo consecutivo, fin dal test di Domenica si è ripresa il ruolo di macchina da battere. In particolare sono stati i campioni uscenti, Kamui Kobayashi - da quest'anno anche team principal - Mike Conway e Josè Maria Lopez i più veloci nelle prove ufficiali, mentre i compagni di squadra Sebastian Buemi, Brendon Hartley e Ryo Hirawa hanno faticato ieri sul bagnato. Outsider la Glickenahus, che schiererà a differenza degli Stati Uniti e Belgio due equipaggi, con la n°708 di Oliver Pla-Romain Dumas-Pipo Derani e la 709 di Ryan Briscoe-Richard Westbrook-Frank Mailleux che hanno colto il secondo e terzo tempo nelle qualifiche 1.

In LMP2 gli occhi di riflettori sono sull'otto volte vincitore del titolo nel mondiale Rally Sebastian Ogier, al debutto alla 24 ore di Le Mans, mentre la favorita è la WRT con Robin Frijns, vincitore l'anno scorso che insieme a René Rast e Sean Gelael sono arrivati primi a Spa e sono stati i più veloci ieri. La AF Corse che quest'anno gareggerà anche in questa classe, punta a ribaltare i pronostici con Rovera-Nielsen-Perrodo, e con la Ferrari in attesa del debutto in Hypecar nel 2023 vuole fare doppietta come nel 2021 in GTE. Pier Guidi-Calado-Molina, che hanno fatto le prove generali vincendo la 6 ore di Spa, vanno a caccia della seconda vittoria di fila nella classe Pro, mentre per centrare il bis in Am la Rossa si affida a Cassidy-Flohr-Castellacci.

La 24 ore di Le Mans 2022 scatterà Sabato pomeriggio e sarà visibile su Eurosport. Questi sono gli orari:

Giovedi 9 Giugno

Hyperpole ore 20.00 

Sabato 11 Giugno

Partenza ore 16.00

Domenica 12 Giugno

Arrivo ore 16.00

Argomenti

Caricamento commenti...