WEC

WEC, nuovi dettagli sulle LMP1 hypercar del 2020

-

Motore endotermico libero per le LMP1 hypercar in arrivo nel WEC a partire dal 2020

WEC, nuovi dettagli sulle LMP1 hypercar del 2020

Al Circuit de la Sarthe è partito il conto alla rovescia per la 24 Ore di Le Mans 2018, al via domani alle 15.00, ma gli occhi degli addetti ai lavori del WEC sono già puntati sul futuro della categoria. A margini del weekend di gara di Le Mans, sono stati diffusi ulteriori dettagli riguardo alla nuova classe regina del mondiale Endurance, il cui debutto avverrà nel 2020.

Come già anticipato, le nuove vetture saranno derivate da hypercar, supercar, concept e GT dei marchi, e saranno immediatamente identificabili come prodotto dei rispettivi costruttori. Il pacchetto aerodinamico sarà significativamente meno complesso e contribuirà alla notevole flessione dei costi prevista, pensata per rendere la partecipazione al WEC più appetibile per le case. 

Le LMP1 del 2020 - il nuovo nome della classe non è ancora stato annunciato - saranno comunque ibride: vanteranno un KERS all'assale anteriore e la trazione integrale. Secondo le stime, le vetture saranno in grado di completare un giro a Le Mans in 3'20. I costruttori avranno carta bianca nella scelta del motore endotermico del powertrain, mentre il KERS dovrà essere presente nella vettura di serie da cui è derivata la hypercar per il WEC. L'ECU, invece, sarà comune a tutti.

La potenza dei propulsori endotermici delle hypercar del WEC dovrebbe aggirarsi intorno ai 700 CV, mentre quella erogata dall'ibrido dovrebbe essere di 200 kW. Il peso delle vetture si attesterà sui 980 kg. Toyota, McLaren, Aston Martin, Ferrari Ford hanno partecipato alle discussioni in merito ai prototipi per la stagione 2020 del Mondiale Endurance.

  • Danny Culpepper

    Quindi se ho capito bene vorrebbero correre con macchine tipo Pi GTR, FXXK, Vulcan, 918 Spyder (versione racing), Project One, ecc...
Inserisci il tuo commento