#AMboxing

Audi TT Roadster | Test drive #AMboxing

-

I nostri @galebordons aprono la capote e si lanciano a bordo di Audi TT Roadster...

Continua il nostro approfondimento d'agosto sulle spider, quelle vetture che, una volta aperta la capote, ti prendono per mano e ti portano nel cuore dell'estate. Non fa eccezione Audi TT, che nella versione Roadster offre il modo migliore per fare iniziare la vacanza non solo quando sarete arrivati a destinazione, ma ancora prima di partire.

Esterni

Capote in tela, ancora niente hard top su questa nuova serie, Audi TT fa passi in avanti notevoli dal punto di vista del design. A disposizione abbiamo una vettura da quasi quattro metri e venti, con altezza minima da terra, che si fa notare più o meno a seconda dei cerchi che andrete a scegliere. I passaruota infatti sono particolarmente definiti, e portano l'occhio proprio là, sui cerchi, che nel nostro caso sono da diciotto pollici con spalla non particolarmente esigua. La calandra è un esagono irregolare che troveremo anche su A4. I gruppi ottici ospitano la tecnologia a LED, ma solo per quanto riguarda le luci diurne. Anabbaglianti e abbaglianti, infatti, sono allo xeno. Sopra la calandra, il logo Audi, mentre in fiancata si nota la bella linea sia a capote chiusa sia a capote aperta.

A proposito, per aprirla bastano poco più di dieci secondi, un'operazione che è possibile portare a termine a bordo premendo i tasti preposti sull'ampio tunnel. La capote, aperta, si raccoglie automaticamente in uno scomparto che non fa a inficiare la capacità di bordo di un bagagliaio non certo pesante da aprire, che si dimostra molto lungo, e che ospita fino a 280 litri di bagagli. In mezzo ai poggiatesta, ecco a comparsa la paratia frangivento azionabile elettricamente quando saremo a bordo. Dietro la linea vede la presenza di un terzo stop sottile e ampio, che occupa gran parte della larghezza di Audi TT. Gli scarichi sono doppi, e nel nostro caso dietro troviamo anche la scrittina Ultra, che sta a indicare quelle versioni di Audi più attente all'ambiente. Nel nostro caso, infatti, avremo tra le mani un'Audi TT particolarmente risparmiosa dal punto di vista dei consumi e dell'emissioni di CO2 nell'ambiente. Il pacchetto S Line a disposizione sulla nostra Audi TT si estende a svariati particolari, sia esterni sia interni.

Interni

All'interno abbiamo a disposizione inserti in alluminio spazzolato opaco su buona parte della plancia e del tunnel, gli interni, il cruscotto e il cielo sono di colore nero, e abbiamo anche, sia nei poggiatesta, sia nei listelli sottoporta, il tipico logo. I sedili sono comodi, nel loro misto tessuto-pelle, ma la regolazione è solamente manuale. Su slitta e altezza agiamo senza comfort elettrici, ed è manuale anche la regolazione del volante, che si orienta sia in altezza sia in profondità. A bordo lo spazio è tanto: i posti sono due secchi, ma il comfort c'è. L'unico neo sta nel meccanismo di riavvolgimento della cintura di sicurezza, che nel nostro caso si è bloccata spesso in corrispondenza del sedile del driver portato tutto in basso e indietro. Anche gli extralarge stanno comodamente, sia dal lato guida sia dal lato passeggero, e l'aria, soprattutto a capote aperta, non entra più di tanto a disturbare l'esperienza a bordo.

La plancia è minimale, anche perché il display dell'infotainment è stato spostato in corrispondenza del cruscotto. Si ha così un cockpit virtuale, Audi lo chiama proprio così, che se da un lato ha il pregio di aumentare l'esperienza di guida, dall'altro ha il fatto negativo di tagliare fuori il passeggero, che potrà però concentrarsi sulla bellezza della capote abbassata, e sullo spettacolo che lo circonderà. Anche se il virtual cockpit è a disposizione esclusiva del driver, il passeggero può contribuire a modificare alcuni aspetti agendo sul tunnel, dove Audi inserisce la consueta wheel e una serie di comandi pensati per dividere in maniera razionale le features dell'infotainment MMI che abbiamo già imparato a conoscere. Il virtual cockpit è diviso per aree, molto nettamente, ed è particolarmente user friendly da usare.

L'operazione più utile è probabilmente il rimpicciolimento di contagiri e tachimetro, che diventano piccoli a nostro piacimento, una chicca quando andiamo a usare il navigatore satellitare con mappa incastonata proprio fra tachimetro e navigatore. Il principio è esattamente quello già visto su Volkswagen Passat: davanti agli occhi, il driver può gestire tutto ciò che vuole, un sistema vasto che all'inizio potrebbe spiazzare, ma che in realtà dopo i primi impieghi si rivela particolarmente razionale. Si gestisce in pochi passaggi, dal volante o dal tunnel, le quattro macro aree a disposizione (computer di bordo, streaming audio, telefonia, navigazione satellitare) per poi entrare nelle varie voci pensate da Audi. Per il resto, la plancia è molto minimale, e l'altra grande particolarità sta nel climatizzatore, che ha i comandi direttamente inseriti al centro delle bocchette circolari: in quelle di destra e sinistra si può attivare il riscaldamento dei sedili (tre potenze), al centro la temperatura, e poi flussi e direzioni. Per chiudere l'aria? Basterà girare le bocchette circolari. Sotto ci sono pochi pulsanti fisici. Tra gli altri, da citare sicuramente il Drive Selector.

Motori

A disposizione per il nostro test drive abbiamo a disposizione un motore 2.0 litri turbodiesel, che eroga 184 cavalli di potenza e una coppia massima di 380 Nm. Si tratta di un propulsore particolarmente basso, che gira anche a bassissimi regimi, e la cui voce si fa particolarmente apprezzare anche quando penetrerà ad alte velocità nell'abitacolo. Su una vettura cabrio non sempre amiamo i motori diesel, ma in questo caso sì, perché Audi ci ha messo tra le mani una voce non particolarmente roca. Probabilmente, la dicitura Ultra di questa Audi TT Roadster sta per 'Ultrarisparmiosa', e in effetti a guardare i consumi potrebbe proprio essere così: in città percorriamo 15 chilometri con un litro, che diventano 20 a limite autostradale e addirittura 25 a 110 orari. Audi TT accelera da zero a cento in 7.3 secondi, e raggiunge una velocità massima di 237 chilometri orari. La frenata di emergenza richiede uno spazio particolarmente contenuto per l'arresto, ma anche una pressione sostanziosa sul pedale del freno.

Sensazioni di guida (cambio frizione sterzo)

Cambio manuale, frizione abbastanza leggera, sterzo preciso. Si potrebbe sintetizzare così l'insieme di sensazioni di guida che dà Audi TT Roadster. Il cambio ha una leva corta, ed è posizionato in maniera perfetta sul tunnel: un filo rialzato rispetto al solito, e comodissimo da raggiungere rispetto alla posizione del sedile. I rapporti sono sei, ben spaziati, e si declinano su una frizione non pesante, che quindi non ci creerà intoppi nell'uso nel traffico. Anche lo sterzo è preciso, e si dota di un volante tagliato nella parte inferiore. Offre un handling particolarmente diretto e puntuale, oltre a pulsanti sulle razze che ci permettono di gestire l'intero sistema infotainment.

Audi TT Roadster, a capote chiusa, offre un grande comfort acustico, ma anche aperta è un'auto da usare in ogni occasione. Il merito è della paratia frangivento che si può alzare elettricamente; grazie a lei, non avremo flussi noiosi all'interno dell'abitacolo, che resterà sempre protetto. Aprire la capote, come abbiamo visto, è una operazione che ci richiede pochi istanti, e che si può portare a termine anche in marcia, fino a circa 50 chilometri orari. Audi TT Roadster si fa anche apprezzare per ciò che riguarda il comfort dei sedili e delle sospensioni; queste ultime, in particolari, sono piuttosto rigide ma non si va mai a fine corsa su dossi artificiali o su buche pronunciate. Ne nasce una marcia che ci tiene ancorati a terra, sebbene Audi TT ci dia qualche emozione inattesa se portata in sovrasterzo di potenza (fatelo in pista, al chiuso, e non esagerate!).

Sistemi sicurezza attivi e altri optional

Da sempre, Audi ci ha abituati a listini di optional molto lunghi. Non fa eccezione questa TT, che non offre granché nel nostro caso, se non il pacchetto S Line già descritto in precedenza. A disposizione non abbiamo optional di sicurezza di guida, il cruise control non è adattivo, e oltre all'MMI completo spiccano i sensori di parcheggio posteriori.

Target, prezzi e conclusioni

Nella nostra motorizzazione, Audi TT Roadster parte da 44.500 euro, ma con gli optional descritti saliamo addirittura a 57.000 euro. Se volessimo includere alcune features dedicate alla sicurezza di guida, toccheremmo sicuramente i 60.000 euro. Tanti? Pochi? Il giudizio è soggettivo, ma noi ci permettiamo di sottolineare solo la bontà di una vettura che ha un consumo ridottissimo, e che convince particolarmente in fase di marcia. L'amore per le cabrio benzina, però, continua a farci tifare per altre motorizzazioni, disponibili nei listini Audi. Ma questo è un discorso puramente soggettivo. La destinazione di utilizzo di questa TT? Per il pilota modaiolo amante del brand, che vuole una vettura semplice da parcheggiare, emozionante da guidare, e da godere a capote aperta.

Pregi e difetti

  • + Consumi eccezionali + Divertimento di guida, quando si cercano le prestazioni
  • + Prezzo d'accesso elevato + Bocchette del climatizzatore poco user friendly

Scheda

Motore In prova

Cilindrata: 2.0 turbodiesel
Numero cilindri: 4 in linea
Potenza: 184 cavalli
Coppia massima: 380 Nm
Cambio: meccanico a 6 rapporti
Trazione: anteriore
Consumo km/litro: 15 in città, 20 a 130, 25 a 110
Emissioni CO2 per km: 118 grammi

Prestazioni:
Velocità Massima: 237 chilometri orari
0-100: 7.3 secondi

Misure:
Lunghezza/Larghezza/Altezza in cm: 418/183/135
Passo: 251 centimetri
Bagagliaio: 280 litri
Pneumatici: 18 pollici
Peso: 1435 chilogrammi

  • ivanello, San Donato Milanese (MI)

    Gran bella macchiana a chi piace il genere ma a sto prezzo mi prendo una Porsche 718 e ho 300 cavallini sotto i sederino, senza contare il look sportivo. Devono spiegarmi in Audi come fa ad arrivare una vettura cosi a quasi 60000€. Comunque se le vendono hanno sempre ragione loro...
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi TT Roadster
Maggiori info
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it