Prova su strada

BMW Serie 4 Cabrio

Care soddisfazioni
-

L'erede della Serie 3 Cabrio è molto piacevole da guidare anche in abbinamento alla motorizzazione diesel. Peccato per il rapporto prezzo/dotazioni, davvero avaro. E il listino parte da 52.100 euro...

BMW Serie 4 Cabrio

Cambia il nome ma i concetti che l'hanno resa popolare, la Serie 3 Cabrio, rimangono sostanzialmente identici anche con l'avvento della nuova sigla Serie 4 Cabrio, che arriva in Italia ad un prezzo che parte da 52.100 euro, ma che può salire fino a raggiungere i 62.361 euro della versione top di gamma attualmente a listino.

 

Quattro posti e tetto retrattile realizzato in materiale metallico, l'ultima delle cabriolet firmate dalla Casa di Monaco riprende in tutto e per tutto le forme firmate Van Hooydonk della sorella Coupé mantenendo della precedente generazione quella capacità di celare sotto ad una coda bassa e filante un tetto che per forza di cose non ha la "plasticità" e la compattezza della tela una volta ripiegato.

Chiusa sembra la Coupé

Un piccolo miracolo stilistico/meccanico contestualizzato in una vettura lunga 464 cm, larga 182 ed alta 138 (passo 281) che non ha costretto alla comparsa di un roll bar fisso - in caso di ribaltamento fuoriescono elementi di sicurezza dai poggiatesta posteriori in 200 ms - ma soprattutto che, una volta chiusa, ripropone sostanzialmente le forme della Coupé.

Interni Driver Oriented

L'aria da Serie 4 Coupé si respira anche dentro, dove spiccano il classico stile "driver-oriented", la strumentazione analogica con (nelle versioni superiori) un LCD a colori molto esteso ed un display del sistema multimediale ConnectedDrive montato elegantemente a sbalzo e che in base all'allestimento può arrivare a 8,8" mantenendo l'ormai classico comando al centro della plancia con tasti e rotella (anche tattile).

Più spazio per i bagagli

Rispetto alla vecchia Serie 3 Cabrio i tecnici BMW, grazie ad un leggero aumento dimensionale, sono riusciti a recuperare 20 litri di spazio utile nel bagagliaio ottenendo una cubatura utile che va da 220 a 370 litri in base alla posizione del tetto. Per chi volesse il massimo in termini di sfruttamento dello spazio viene offerto anche lo schienale frazionato in tre parti, utile per ospitare oggetti più lunghi senza rinunciare completamente alla possibilità di offrire un posto dietro.

bmw serie 4 cabrio (58)
La BMW Serie 4 Cabrio è dotata di un tetto retrattile metallico che garantisce un comfort paragonabile a quello della sorella Coupé

Benzina o diesel?

Quattro i motori disponibili al lancio. L'accesso alla gamma, oltre che il motore che va per la maggiore in Italia, è il celeberrimo duemila turbodiesel 420d capace di erogare 184 CV e 380 Nm di coppia massima assicurando una media di consumo pari a 5,1 l/100 km ed una accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,2 secondi.

 

Salendo di livello si passa ai benzina con il quattro cilindri 428i, disponibile anche con trazione integrale xDrive. Duemila, TwinPower Turbo, l'unità già vista anche su altri modelli dell'Elica dichiara 245 CV e 350 Nm di coppia massima: numeri che permettono una accelerazione da 0 a 100 in 6,4 secondi (6,5 secondi la 428i xDrive) ed un consumo medio di 6,8 l/100 km che diventano 7 l/100 km con la trazione integrale.

 

Al top si posiziona il sei cilindri in linea 435i da tre litri e 306 CV. In questo caso la coppia massima è di 400 Nm e l'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 5,5 secondi. I consumi, invece, si attestano a 8,1 l/100 km.

Un po' come accaduto tra la nuova e la vecchia generazione di Serie 3 anche il passaggio dalla precedente en plein air alla nuova Serie 4 Cabrio porta con sé una certa continuità stilistica

Dal vivo: com'é fuori

Un po' come accaduto tra la nuova e la vecchia generazione di Serie 3 anche il passaggio dalla precedente en plein air alla nuova Serie 4 Cabrio porta con sé una certa continuità stilistica, in particolar modo per quanto concerne la fiancata ed i volumi posteriori, con importanti novità per l'anteriore dove si nota un'andamento particolarmente spiovente ed un profilo dei fari anteriori studiato per raccordarsi al classico doppio rende BMW. Tanto prima quanto ora la cura per il dettaglio è di alto livello, in particolar modo per quanto concerne l'area tra sedili posteriori e cofano bagagliaio in cui si "tuffa" il tetto così come è apprezzabile la sofisticata l'architettura dei gruppi ottici anteriori e posteriori.

bmw serie 4 cabrio (39)
Ben rifinitio e dal sapore decisamente sportivo l'abitacolo, con la console "driver oriented"

Dal vivo: com'é dentro

Studiata per dare immediatamente l'idea di avere tutto sotto controllo, la plancia driver oriented della BMW Serie 4 è stata messa a punto anche per ospitare al meglio un comparto multimediale decisamente avanzato: nelle versioni top spiccano il display da 8,8" ed il sofisticato quadro strumenti che affianca ai classici strumenti analogici un'ampia parte digitale che replica alcune funzioni, come la navigazione satellitare, nel caso in cui si stia utilizzando il centrale per altre funzioni: dalla musica ai collegamenti in rete il ConnectedDrive offre davvero di tutto dimostrandosi uno dei migliori sistemi di car entertainment oggi sul mercato.

 

Ben costruito e rifinito con discreta cura, l'abitacolo della Serie 4 Cabrio può essere rivestito anche in pelle - 1.900 euro - ed offre una buona disponibilità di spazio a chi siede davanti ma anche a chi prende posto dietro. Le due sedute posteriori, infatti, non sono certamente il massimo della comodità ma a differenza di altre cabrio si può pensare di viaggiare anche in quattro senza rinunciare a nulla in termini di bagagli, anche nel caso di oggetti lunghi vista la possibilità di frazionare (a pagamento) gli schienali: i litri disponibili, infatti, sono 370 che diventano 220 (ovvero 20 in più della Serie 3 Cabrio) nel caso in cui si preferisca viaggiare con il vento tra i capelli. Vento che può essere limitato, a patto che si viaggi in due, da un esteso frangivento che quando non viene utilizzato può essere riposto in un vano specifico dietro lo schienale posteriore.

bmw serie 4 cabrio (19)
Il tetto rigido ripiegabile è un vero piccolo miracolo stilistico/meccanico

Su strada: come va

Abbiamo scelto di guidare la 20d non tanto perché sia la motorizzazione più emozionante proposta in gamma ma perché è certamente più apprezzata dai clienti BMW anche in questo genere di vetture. Il perché è presto spiegato, visto e considerato che chi acquista una Serie 4 Cabrio - alla stregua della precedente Serie 3 - non è una persona che utilizza la vettura solo nei weekend ma la sceglie anche come compagna di viaggio di tutti i giorni.

 

Per rendersene conto basta dare un'occhiata ai nostri annunci dell'usato e verificare i chilometraggi dei vari esemplari disponibili, anche recenti, per rendersene conto: del resto la Serie 4 Coupé, nel caso in cui non si necessiti di spazio, offre lo stesso identico livello di confort di una Serie 3 Touring.

Chi acquista una Serie 4 Cabrio - alla stregua della precedente Serie 3 - non è una persona che utilizza la vettura solo nei weekend ma la sceglie anche come compagna di viaggio di tutti i giorni

 

Oltre alla seduta, all'ergonomia ed alle funzionalità proposte, infatti, la presenza del tetto metallico permette di avere dalla Serie 4 Cabrio un livello di insonorizzazione in modalità "coupé", con addirittura un miglioramento di 2dB rispetto al modello precedente.

 

Un valore che fa il paio con il confort offerto dal cambio ZF ad 8 rapporti (2.320 euro ben spesi) che prova dopo prova conferma di essere oggi il miglior cambio disponibile sul mercato: fluido quando si vuole andar piano, velocissimo nel passare da un rapporto all'altro nelle modalità di guida più sportive, l'otto marce della CC tedesca mantiene anche inalterato il feeling di guida di un normale cambio manuale quando si sceglie di cambiare le marce selenzionandole impartendo comandi dai paddles al volante.

bmw serie 4 cabrio (52)
Rispetto al passato la cabriolet di casa BMW può vantare un bagagliaio più capiente, che ora può raggiungere i 370 litri di capacità

 

Ben bilanciata e capace di ottimi indici di tenuta laterale la Serie 4 Cabrio porta con sé dalla versione Coupé anche lo sterzo molto diretto e le buone prestazioni del quadricilindrico 20d che, nonostante non bruci della nobile verde, permette di passare da 0 a 100 in 8,2 secondi (realistici) assicurando velocità massime prossime ai 230 km/h e buone soddisfazioni quando si affonda il piede destro.

In conclusione

Non certamente proposta a buon mercato la 420d nell'allestimento Sport che abbiamo provato si dimostra una vettura molto piacevole sotto tutti i punti di vista legati alla performance ed al piacere di guida. Peccato, però, che la dotazione di serie sia scarsa anche negli allestimenti superiori (come lo Sport) che abbiamo guidato.

Pro

- Piacere di guida

- Cambio automatico
- Look raffinato e sportivo
- Disponibilità trazione xDrive

Contro

- Poco spazio per gli oggetti di tutti i giorni

- Prezzo: listino salato e tanti optional da aggiungere

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top BMW