novità

Citroen C5 Aircross 2018. Ecco il più grande della famiglia Aircross [Video]

-

Faccia nuova ma ancora tanto comfort e praticità alla base della ricetta che rafforza l'offensiva citroen sul mercato

Il 24 maggio è la data che ha sancito l’arrivo della Citroen C5 Aircross sul mercato del vecchio continente. Dopo un iniziale debutto in oriente (Cina) l’auto è finalmente pronta per andare a rafforzare l’offensiva di Citroen, che punta ancora una volta su comfort e praticità per conquistare clienti della fascia C-SUV. Rispetto alla versione per il Sollevante c’è l’arrivo dei propulsori diesel, ma ancora non si sa nulla su quella ibrida e sul prezzo.

Dal vivo: com’è fuori

Piattaforma EMP2 per la C5 Aircross, la stessa già vista su 3008 e DS7, le dimensioni vedono una lunghezza di 4,50 m con un passo di 2,72 m, 1,84 m di larghezza e un altezza che sfiora il metro e settanta. Il design è ripreso dalla sorellina più piccola, la C3 AC, ma qui viene riproposto con un maggiore occhio per il dettaglio, visibile soprattutto nella parte anteriore della calandra, che si sviluppa, come i fari, su due livelli. Nel quarto livello di equipaggio ci sono le luci FULL LED, mentre gli alogeni si fermano alle prime due versioni. Rispetto alla C3 ci sono di nuovo gli airbump e un profilo in plastica che riveste tutto il perimetro. I fari posteriori sono sviluppati orizzontalmente e presentano 4 elementi led che funzionano come luci degli stop. In complesso l’auto è ben proporzionata e da una buona impressione, forse la Citroen dell’ultima generazione più riuscita sotto questi termini. Sotto il cofano, ci sono i diesel 1.5 L da 130 CV e il 2.0 L da 180 CV, oltre ai benzina 1.2 L 3 cilindri da 130 CV e 1.6 L da 180 CV. Niente trazione integrale, ma c’è il grip control con 5 diverse posizioni. Come sulla C4 Cactus ci sono le sospensioni con smorzatori idraulici, anche se nei pochi metri che abbiamo percorso all’interno di un anello, non ci hanno convinto come quella della cugina; saranno state le gomme da 19” che vanificano un po’ il lavoro.

Dal vivo: com’è dentro:

Tanto spazio e comfort, oltre a una buona organizzazione della capacità di carico, che vede la seconda fila di sedili scorrere prima di reclinarsi completamente. Nel bagagliaio c’è una capienza di 480 L e anche all’interno ci sono parecchi vani dove sistemare carico extra (notevole lo spazio ricavato sotto il bracciolo centrale). Il divano posteriore può facilmente accogliere 3 persone anche per lunghi viaggi visto che l’assenza del tunnel centrale rialzato per la trasmissione consente di tenere le gambe come nei posti laterali. Buoni gli assemblaggi e il comfort generale, sopratutto davanti dove ci sono i sedili con tecnologia advanced comfort, che già ci aveva convinto sulla C4 Cactus, e che volendo sono disponibili anche con funzione massaggio. La posizione di guida e l'ergonomia generale sono eccellenti e anche il sistema di infotainment con schermo da 8" è particolarmente intuitivo, in linea con gli altri del gruppo PSA. La nuova dashboard digitale contribuisce a farvi avere tutte le indicazioni che volete e tenere sotto controllo i valori di ogni parametro, oltre a informavi sullo stato di funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida come il cruise control che in questo caso offre anche la funzione stop and go. 

In conclusione:

4 gli allestimenti disponibili, che convincono soprattutto nella parte più alta dell’equipaggiamento per i materiali e la digitalizzazione del cruscotto. Non sappiamo ancora il prezzo ma quanto a spazio e praticità sembra ancora una volta lanciata sulla via giusta per fare centro.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Citroen C5
Modelli top Citroen
Maggiori info
Citroen
  • Citroen Italia S.p.A. Via Gattamelata, 41
    20149 Milano (MI) - Italia
    800 80 40 80   http://www.citroen.it