novità

Ford Transit, prova del DNA con 400 kg [Video]

-

Si rifà il trucco con un restyling più frizzante, ma si rinnova anche all'interno con l'introduzione di alcune novità. Invariati costi di gestione e praticità

Nome storico nel mondo dei veicoli commerciali, con all’attivo 10 milioni di modelli venduti in 50 anni di carriera. Stiamo parlando del Ford Transit, in versione Custom, che per il 2018 riceve un frizzante restyling. Le novità riguardano principalmente la parte esterna, con alcuni aggiornamenti anche per la cabina. Il suo volume di carico va dai 6 agli 8,3 metri cubi, con una massa complessiva massima di 3.300 kg. Tra le varie configurazioni del Ford Transit Custom c’è quella Furgone, Furgone doppia cabina, e Combi. Le dimensioni partono da 4,93 m, 2,27 m di larghezza (specchietti inclusi) e 2,02 m di altezza. L’ultima versione cerca di avvicinare il design a quelle delle auto della gamma Ford, senza lasciare da parte la versatilità che da sempre lo contraddistingue; basta infatti pensare che per il Transit esistono ben 141 combinazioni totali. Il Custom è presente nelle versioni con due altezze per quanto riguardo passo e tetto, cabina doppia e Combi.

Dal vivo: com’è fuori

Le novità riguardano al 90% la parte frontale, con i nuovi gruppi ottici misti bixeno/LED che non tradiscono le geometrie introdotte con la precedente generazione. La calandra è ancora massiccia e ben delineata, mentre scendendo con lo sguardo, si incontrano le linee più sportive del paraurti, che vanno a dare ancora più personalità a questo veicolo pensato per il trasporto merci. Sulla versione ‘Sport’, inoltre, c’è la possibilità di impreziosire la carrozzeria con due strisce opache che corrono longitudinalmente su tutto il corpo, richiamando la parente lontana Ford Mustang, oltre alle scritte Transit inserite sulle fiancate, appena al di sopra delle ruote da 18”.

transit
transit

Dal vivo: com’è dentro

Ampia la cabina, che offre tutto lo spazio per 3 passeggeri e incorpora 25 L di capacità sommando tutti i vani. L’ingresso a bordo è agevole e la possibilità di regolare il volante in profondità rende la posizione di guida molto comoda ed ergonomica. Per i lavoratori ‘smart’ c’è l’arrivo del sistema di Infotainment con Sync 3 e la disponibilità quindi di collegare Apple Car Play e Android Auto. Non mancano le prese USB e 12 volt, oltre alle pratiche ‘tasche’ scoperte sul cruscotto, utili per riporre oggetti a cui arrivare rapidamente. In generale si nota un’alta cura per l’assemblaggio delle plastiche e il design che in alcuni punti cerca di ricordare quello delle utilitarie dell’ovale blu.

transit
transit

Dal vivo: come si guida

Nella configurazione in prova avevamo la possibilità di una portata massima di 800 kg e nel vano di carico era stivata una cassa con 400 kg. Il motore, il nuovo Ford Ecoblue 2.0 L, era provvisto della potenza massima di 170 CV (disponibili anche quelli da 105 e 130) e 405 Nm di coppia. Apprezzabile è la guidabilità molto vicina, in termini di calibrazione dei comandi, a quella di un’auto, tradisce solo l’altezza da terra e ovviamente la massa decisamente più importante. Il lavoro fatto sull’assetto riesce però a evitare spiacevoli trasferimenti di carico che possano ripercuotersi su chi guida durante le lunghe tratte e rende il veicolo molto reattivo nelle zone miste. Ci è infatti venuto il dubbio che da scarico il 170 CV possa lasciare assai sorpresi riguardo la dinamica ad alta velocità. Coma già detto, però, la sua destinazione è tutt’altra e se gettiamo un occhio anche sui consumi si capisce quanto il Transit strizzi l’occhio al portafogli del proprietario con medie contenute e consumi resi più bassi da un nuovo sistema di iniezione più efficiente. Se poi dovete macinare molti chilometri c’è la possibilità di accoppiare i propulsori al cambio Select Shift per risparmiare la gamba sinistra.

transit
transit

In conclusione:

Con un prezzo che parte da 21 mila euro IVA esclusa siamo di fronte a una proposta valida e concreta che sa tendere una mano al lavoratore con tanta praticità, consumi contenuti e un propulsore non troppo invadente in termini di rumorosità e vibrazione, cosa volere di più?  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Ford Transit
Maggiori info
Ford