#AMboxing

Mercedes GLA | Ti conquista chilometro dopo chilometro [Video]

-

A una prima occhiata potrebbe non colpire, con quel colore marrone e i cerchi classici. Invece, chilometro dopo chilometro, Mercedes GLA c'è!

Intro

Ci sono auto che non ti colpiscono subito, al primo sguardo, alla prima occhiata distratta. Qualche volta è "colpa" del modello in sè, ma in altri casi sono gli abbinamenti tra colore della carrozzeria e cerchi. Non fa eccezione Mercedes GLA, che nella nostra prova si è presentata con un marrone convinto e cerchi da 17 pollici dal taglio classico, in un abbinamento che convince poco. Quando ci si mette alla guida, però, le cose cambiano.

Esterni

Anzitutto: facelift. Soprattutto al comparto anteriore, dove GLA si avvicina ora ad altre Mercedes, con una calandra più massiccia e cromature che investono l'intera larghezza della carrozzeria. Mantiene ovviamente le proporzioni del passato, Mercedes GLA: lunga 4 metri e 40, larga 1.79, alta 1.56, consente agili salite a bordo e gite fuori porta, con un bagagliaio che nel nostro caso è elettroattuato. Belli i fari full led anteriori, meno appariscenti invece i cerchi da 17 pollici, che hanno un taglio troppo classico pur offrendo una spalla adeguata per il comfort di bordo.

Interni

Si respira la consueta aria premium tipica dei modelli Mercedes, su questa GLA, e a bordo lo spazio basta per quattro passeggeri corpulenti o per cinque acciughine. La posizione del driver trova impostazioni manuali, ma raggiungere il setup ottimale è operazione da poco, merito dell'ampia escursione del volante che aiuterà e non poco i più alti. Il quadro strumenti è quello che abbiamo già conosciuto su altri modelli, con il computer di bordo centrale che offre svariate informazioni, comprese alcune funzioni di un sistema infotainment che si declina sul tablet centrale. Le bocchette del climatizzatore, manuale nel nostro caso, sono circolari e grazie agli inserti carbon look abbiamo una plancia di grande impatto, e di gran lunga più interessante della carrozzeria marrone scelta per il nostro test drive. Il tunnel centrale è ampio ma non osta la posizione di guida, e soprattutto manca quel satellite di gestione del sistema infotainment sul tunnel che troviamo su Mercedes più costose; molto meglio la rotella, la wheel inserita qui, perché è immediata al pari dei comandi a disposizione sulle razze del volante. Il cruise control adattivo, così come il cambio automatico, merita una leva dedicata, con il resto dei comandi (frecce, tergicristalli) disposti sulla leva di sinistra. Spazio per gli occupanti anteriori, e spazio per quelli posteriori, con gli agganci isofix particolarmente pratici e non rialzatissimi rispetto alla seduta.

Motori

A disposizione abbiamo la declinazione da 136 CV del propulsore da 2.1 litri diesel. Ci sarebbe anche la versione da 177 CV, ma probabilmente visti i 15 quintali di peso di Mercedes GLA è questo il motore più azzeccato. A livello di consumi non possiamo certamente lamentarci: percorriamo 14 chilometri con un litro di gasolio in città, 17 a limite autostradale, 21 intorno ai 110. Ci saremmo aspettati un retrotreno meno scomposto in frenata di emergenza, mentre gli spazi di arresto sono certamente nella media. Da un punto di vista prestazionale, meglio puntare sull'uniformità di guida, ma GLA ferma il crono dello 0-100 in 9.1 secondi, e raggiunge la velocità di punta di 205 chilometri orari. Il selettore delle modalità di guida cambia pelle alla vettura, tanto che il driver può sfruttare ognuna delle quattro possibilità a seconda delle esigenze. Dalla normale alla Eco, passando per la Sport e la posizione individuale, con settaggi che riguardano motore, sterzo, climatizzatore e start and stop. Davvero niente male.

Sensazioni di guida (cambio frizione sterzo)

Il cambio automatico a sette rapporti, che tra l'altro si dota pure dei paddle sul volante, ha un'intelligenza nella media. Niente da dire in negativo quando viaggiamo in misura uniforme, così come quando cerchiamo un pizzico di velocità in più. Lo sterzo si declina su una corona in media, è sufficientemente diretto, e lo start and stop entra senza particolari difficoltà. A livello di comfort di bordo non piace moltissimo il motore che entra nell'abitacolo quando i giri aumentano, proprio perché in alto è più squillante di quanto non borbotti bene in basso. A livello di comodità, però, non c'è nulla da segnalare in negativo, e anzi la tenuta di strada è sopraffina; le sospensioni sono tarate sul rigido ma non sentiamo le asperità dell'asfalto. Adatta per le gite fuori porta, Mercedes GLA si destreggia agilmente anche nelle vie della nostra città, grazie a una maneggevolezza che passa da un raggio di sterzata adeguato.

Sistemi sicurezza attivi

A disposizione abbiamo la protezione dell'angolo cieco, che va raccontata. Il led è un triangolo che si illumina di giallo quando l'emergenza non è immediata, e passa poi al rosso quando il potenziale disastro è dietro l'angolo. Tra gli altri sistemi da raccontare, non vanno dimenticati il cruise control adattivo, la frenata di emergenza, l'assistente di corsia che non corregge la traiettoria ma che ci avvisa dell'invasione con vibrazioni ad hoc sulla corona del volante, e anche l'assistente che misura l'attenzione del driver, suggerendo pause caffè in caso di stanchezza rilevata.

Altri optional

Tra gli altri optional, avremmo preferito trovare il climatizzatore automatico al posto di quello manuale, mentre non sfigura l'infotainment che può contare sulla compatibilità di Android Auto e Apple CarPlay. A livello di interfaccia, però, proprio il sistema infotainment meriterebbe una svecchiata, mentre la telecamera posteriore ha una ottima definizione e linee che si muovono a seconda di quanto giriamo il volante. Ottimi, invece, e capaci di illuminare alla perfezione, i fari full led.

Target, prezzi e conclusioni

Si parte da poco più di 35.000 euro per questa versione di Mercedes GLA, con la nostra che tocca quota 38.000. Naturalmente, come ogni produttore tedesco che si rispetti, anche su Mercedes il listino degli optional è lungo 5 chilometri, ma basta scegliere. Con una precisazione: se volete sborsare i 700 euro della vernice metallizzata, magari puntate su un colore diverso dal marrone!!!

Pregi e difetti

  • + Motore elastico + Facelift
  • - Non colpisce alla prima occhiata - Lo sterzo non si indurisce troppo ad alte velocità - Il sistema infotainment avrebbe bisogno di una svecchiata

Scheda

Motore In prova
Cilindrata: 2.1 litri diesel
Numero cilindri: 4 in linea
Potenza: 136 cavalli
Coppia: 300 Nm a 1400 giri
Cambio: automatico a sette rapporti
Trazione: anteriore
Consumo km/litro: 14 in città, 17 a 130, 21 a 110
Emissioni CO2 per km: 108 grammi

Prestazioni:
Velocità Massima: 205 chilometri orari
0-100: 9.1 secondi

Misure:
Lunghezza/Larghezza/Altezza in cm: 442/180/152
Passo: 270 centimetri
Bagagliaio: 421-1235 litri
Pneumatici: 17 pollici
Peso: 1540 chilogrammi

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Mercedes-Benz GLA
Modelli top Mercedes-Benz
Maggiori info
Mercedes-Benz