prova su strada

Nuova Jaguar XF

Il suo segreto è l'alluminio
-

La nuova Jaguar XF si trasforma in un'auto capace di farsi notare, senza ricorrere ad eccessi di creatività. Il suo vero gioiello però è il telaio in alluminio, che regala una dinamica di guida sublime

Nuova Jaguar XF

Guardandola così, di sfuggita, la nuova Jaguar XF non è cambiata molto nel passaggio dalla prima alla seconda generazione. Il team diretto dallo stilista Ian Callum, infatti, non ha stravolto le forme del vecchio modello concentrandosi ad evolverle, a dare loro nuova forza e modernità ma nel contesto di un family feeling che oggi coinvolge tutta la gamma e che era partito da XJ prima ed è arrivato ad XE passando, appunto, per la XF: come dire che le Jaguar oggi sono fatte così, non si sono sbagliati, le forme immortali della vecchia XJ non torneranno più.

Com'è cambiato il nuovo modello

Lanciata nel 2007 e ristilizzata nel 2011 la XF di nuova generazione è più corta di 1 cm (485) ed è larga (188) ed alta (146) esattamente come la vecchia: a cambiare è la misura di passo che segna un valore di 296 cm (+5) a tutto vantaggio dell'abitabilità interna: ci sono 1,5 cm in più per le gambe dei passeggeri posteriori che si uniscono ad una maggiore abitabilità anche in altezza (+2,7).

 

Misure che scaturiscono dall'uso di una piattaforma completamente in alluminio derivata dall'esperienza della XE: certo, rispetto alla segmento D lanciata anch'essa quest'anno, i pezzi in comune sono poco meno del 20% ma la tecnologia costruttiva è sostanzialmente identica e vederla dal vivo fa francamente impressione: il telaio è interamente rivettato, come un aereo, e l'utilizzo di materiali di incollaggio è davvero molto limitato. Jaguar ha scelto di utilizzare anche il magnesio ed altri materiali nobili che hanno abbassato del 10% il peso complessivo della scocca (ora 282 kg) senza perdere nulla in termini di rigidità torsionale, anzi, visto che Jaguar parla con un certo orgoglio di un +28% rispetto alla vecchia struttura in acciaio.

Il segreto è l'alluminio

Ma non è tutto: nell'ottica della ricerca dell'efficienza e del risparmio di peso, una vera ossessione per i vertici Jaguar dell'ultimo corso, a parità di potenza in abbinamento alla nuova motorizzazione Ingenium 4 cilindri 20d la differenza di peso tra le due generazioni XF è addirittura di 190 kg. Tra le particolarità tecniche anche le nuove sospensioni multilink posteriori ed a doppio braccio anteriori ma anche i sistemi elettronici di assistenza alla guida a partire dal controllo di trazione ad intervento variabile (sulla base di quanta aderenza viene rilevata dai sensori) fino alla funzione cornering brake che interviene frenando la ruota interna alla curva assicurando un miglior ingresso in curva ed una sostanziale diminuzione del sottosterzo.

jaguar xf 2016 (34)
La nuova Jaguar XF riesce a farsi notare senza adottare soluzioni barocche o particolarmente vistose

 

Gli interni prevedono una forte evoluzione di quanto già visto nell'universo Jaguar: fanno una grande scena ma non aggiungono nulla in termini di funzionalità le bocchette dell'aria che si richiudono quando si spegne il motore (solo le esterne mentre sulla vecchia erano anche le centrali)...così come la rotella del cambio automatico, anch'essa a scomparsa al centro del tunnel centrale; interessanti, sempre nell'ambito degli effetti speciali, anche le luci soffuse a led regolabili in 10 tonalità (500 euro).

 

Più di sostanza invece la possibilità di scegliere tra un sistema multimediale "standard" con schermo da 8" e comandi laterali o un più sofisticato sistema con schermo da 10,2" e touchscreen (2.670 euro): oltre ad avere di tutto e di più permette zoom su mappe o fotografie (bastano due dita) ma anche una serie di personalizzazioni della rappresentazione grafica del tutto degne di un tablet di pari dimensione. In dotazione arriva anche l'impianto musicale con 17 altoparlanti con potenza complessiva di 380 W. Tra gli optional interessanti (anche se costoso, 920 euro) ci sono anche il clima quadrizona, la telecamera di parcheggio con visione a 360° (1.230 euro) o l'accesso e l'avviamento del motore senza chiave (1.030 euro). Si pagano anche i sensori di parcheggio posteriori (500 euro) ed il cruise control attivo con funzione stop&go (1.590 euro).

La nuova XF riesce a farsi notare molto di più del modello di precedente generazione

Motori: ce n'è per tutti

La gamma motori prevede il nuovo (e leggero) motore Ingenium 20d nelle declinazioni da 163 o 180 CV: il primo vanta un picco di coppia massima pari a 380 Nm mentre il secondo tocca l'interessante soglia di 430 unità: i consumi sono per entrambi pari a 4,0 l/100 km a fronte di un valore di emissione di CO2 record per la categoria di 104 g/km. Valori del 24% inferiori a quello della precedente XF motorizzata 2.2d. Interessante per il mercato europeo anche il 30d: caratterizzato da una architettura V6, il tre litri britannico è stato ulteriormente evoluto rispetto al precedente ed ora eroga una potenza massima di 300 CV ed una coppia di 700 Nm grazie al nuovo sistema di iniezione a 2.000 bar ed alcuni altri ritocchi sugli attriti. Il nuovo motore richiede 5,5 l/100 km di gasolio, emette 144 g/km di CO2 e si dimostra del 9% più efficiente rispetto all'unità proposta sino ad oggi.

 

Gli interni sono pulitissimi e razionali, davvero molto eleganti

jaguar xf 2016 (12)

 

Per gli amanti del genere per la XF S è previsto anche un V6 benzina, tremila, da 340 o 381 CV mentre Jaguar Italia fa sapere che nelle concessionarie dello stivale non arriverà il comunque interessante quadricilindrico benzina 2.0 da 240 CV. Cambio automatico ZF ad 8 marce di serie per i motori V6 (optional sul quattro cilindri) mentre per la trazione integrale è necessario ordinare il 3.0 a benzina: per il diesel questa soluzione tecnica non è ancora entrata in listino.

jaguar xf 2016 (21)
La nuova XF regala una dinamica di guida fuori dal comune grazie al telaio realizzato interamente in alluminio

Dal vivo: com' fuori

Nonostante gli stilisti britannici abbiamo deciso di adottare un design tutto sommato nel segno della continuità, la nuova XF riesce a farsi notare molto di più del modello di precedente generazione. Il merito è di alcuni dettagli veramente notevoli, a partire dagli elaboratissimi gruppi ottici anteriori. Certo, i designer avrebbero potuto anche osare un pizzico di più, a nostro parere, ma la nuova berlina del Giaguaro rimane comunque un'auto che permette di non passare inosservati. Elegantissima, come si addice ad un'inglese di rango, la nuova XF riesce ad attirare gli sguardi anche grazie ad un ventaglio di colori disponibili veramente stupefacenti.

Dal vivo: com'è dentro

Gli interni della nuova XF seguono in un certo senso la filosofia stilistica che abbiamo trovato fuori. La plancia, veramente pulitissima, senza eccessi di stravaganza, appare molto bilanciata e, in definitiva, veramente gradevole. Nasce così un'atmosfera raffinatissima, che sa fondere in maniera armonica eleganza e sportività. Non mancano poi tutta una serie di chicche ultra tecnologiche, come le bocchette di ventilazioni a scomparsa e il nuovo sistema multimediale. Completamente riprogettato, è un sistema di ultimissima generazione, finalmente al passo con la migliore concorrenza.

Grazie ad un telaio semplicemente strepitoso, la XF garantisce una dinamica di guida esaltante

 

L'abitabilità è davvero ottima. A stupire è soprattutto lo spazio riservato ai due passeggeri posteriori. Il terzo, come spesso accade con auto a trazione posteriore, è decisamente più sacrificato per via dell'irrinunciabile (nasconde l'albero di trasmissione...) tunnel centrale. Il bagagliaio, considerato il segmento di appartenenza è molto buono e capiente, anche se non è poi così sviluppato in altezza. Per intenderci ci sono vani di carico meglio strutturati, soprattutto a livello di geometrie.

jaguar xf 2016 (9)
Il nuovo sistema multimediale è finalmente degno di un'auto di questa classe

Le nostre impressioni di guida

Iniziamo il nostro test al volante di una XF spinta dal nuovo 2.0 turbo diesel Ingenium. Un motore veramente eccezionale, degno dei migliori quattro cilindri a gasolio di ultima generazione che abbiamo provato di recente (leggi Gruppo Volkswagen...). Il motore ha un bello spunto in basso, grazie alla coppia piuttosto generosa ed è perfetto per muovere un'auto come la XF. Non chiedetegli però alcuna velleità sportiva. Il 2.0 diesel è un motore per chi viaggia molto in autostrada, dove bisogna macinare tanti chilometri consumando il meno possibile. In poche parole, sembra il motore tagliato su misura per le flotte.

 

Chi invece cerca qualcosa con cui potersi anche divertire non può che optare per il rinnovato V6 diesel da 300 CV. Un motore che esalta al meglio l'anima della XF che, grazie ad un telaio semplicemente strepitoso, garantisce una dinamica di guida esaltante. Nonostante le dimensioni, di certo lontane da quelle di una compatta, la XF è non solo intuitiva e semplice da guidare, ma anche leggera e incredibilmente reattiva. Merito del telaio in alluminio rivettato, che garantisce una rigidità torsionale strepitosa a quest'auto, a tutto vantaggio del piacere di guida. Davvero perfetto poi l'abbinamento con il cambio automatico ZF a otto marce. Non solo perché siamo davanti al migliore convertitore di coppia di oggi, ma anche perché i tecnici Jaguar hanno saputo regalargli una taratura elettronica veramente perfetta per l'indole della XF. Degno di nota anche lo sterzi, ben riuscito e sufficientemente comunicativo, considerata la tipologia di auto.

jaguar xf 2016 (11)
L'abitabilità posteriore è molto buona per due persone

Conclusioni

La nuova Jaguar XF si evolve nel segno della continuità rispetto al passato ma nonostante tutto riesce ad emergere molto di più, trasformandosi pienamente in un'auto capace di farsi notare. Gli interni sono spettacolari, così come il livello tecnologico raggiunto (finalmente) in termini di multimedialità. Il motore perché cerca bassi consumi è senza dubbio il 2.0 diesel, ma chi vuole esaltare al massimo le eccezionali doti di guida della ZF, rese possibile dal suo grande telaio, non può che scegliere il 3.0 V6 a gasolio. Difetti? Uno, almeno: la trazione integrale è disponibile, per ora, solo in abbinamento ai motori a benzina.

Pregi

- Design: riesce a farsi notare senza “strillare”

- Qualità: dentro e fuori la XF è davvero spettacolare
- Telaio in alluminio: esalta la dinamica di guida
- Motore 3.0 V6 diesel: perfetto per l'indole di questa vettura

Difetti

- 2.0 diesel: consuma pochissimo, ma non chiedetegli sportività

- Bagagliaio: è capiente, ma c'è chi fa meglio
- AWD: la trazione integrale per ora c'è solo con il benzina
- Sistema multimediale: prezzi salati per la versione top di gamma

 

jaguar xf 2016 (5)

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Jaguar XF
Modelli top Jaguar
Maggiori info
Jaguar