test

Renault Laguna

Nuova Renault Laguna
-

Su strada con la nuova Renault Laguna!

Renault Laguna

Salisburgo - Alla Renault pensano che il cliente tipo sia un guidatore esperto, una persona in grado di valutare attentamente i pregi qualitativi e costruttivi della loro ultima vettura. Sicuri di aver deluso pochi dei 2.355.632 acquirenti delle vecchie Laguna, avranno dalla loro anche persone poco o nulla esperte di macchine, persone che in pochi minuti, servendosi di pochi riscontri decidono di acquistare una vettura sicuri di non restar delusi.

Sono tanti i pregi che balzano subito all’occhio, a cominciare dalla bella linea, insolitamente convenzionale per i canoni Renault ma piacevole, specialmente nella ancor più filante versione Sportour. I designer hanno preferito un profilo classico, rimandando al futuro qualche altra bizzarria  da animo eccentrico e si sono sfogati un po’ solo progettando gli interni.

Il posto guida è perfetto e fa subito ricordare di essere protetti da un comparto per la sicurezza premiato con 5 stelle Euro Ncapp che include anche il Pre Safe, un sistema pensato per creare le migliori condizioni per qualsiasi tipo di frenata. Il look della plancia, molto “tecnico”, è sapientemente smorzato dagli inserti in radica chiari che conferiscono  una luminosità ad un abitacolo spazioso anche in virtù dei 9 cm in più che portano la lunghezza totale della Laguna a 4,695 metri.

Prestazioni all’altezza e consumi ridotti grazie alla sensibile diminuzione di peso, che, nonostante le maggiori dotazioni scende di 20 kg ed ai generosi motori disponibili per il mercato italiano. In attesa di due potenti V6, a benzina e a gasolio, ci si accontenta-si fa per dire - di due benzina 1.6 e 2.0 cc da 110 e 140 cv e di tre diesel da 110, 130 o 150 cv. Visti gli onesti propulsori a benzina, la nostra preferenza va ai diesel che permettono una guida più disinvolta e incline con le ottime doti di trazione e tenuta di strada sapientemente curate da qualcuno di quei 1000 ingegneri che in 32 mesi hanno creato la nuova “media” di casa.

La spinta del duemila è molto corposa e l’allungo notevole, ma ci ha sorpreso ancor di più il senso pratico del 1.5 dci da 110 cv che sfiora i 190km/h, consuma pochissimo ed emette nell’atmosfera solo 130 g per kilometro. Non verranno commercializzate nel nostro mercato la versione da 175 cv del 2.0 dci e il 2.0 turbo a benzina da 170 cv, del quale non sentiremo la mancanza viste le alternative e la scarsa coppia motrice che non viene nemmeno camuffata da chissà quanta potenza e quanto allungo.

Tutti i motori dispongono di un cambio a sei marce molto maneggevole, dotato di una frizione dall’effetto netto, efficace nella guida “ispirata” che solo apparentemente non si concilia con la nuova Laguna, disponibile in concessionaria a partire dal porte aperte del 27-28 ottobre.

Lasciamo per ultimo un dato che non sarà determinante ma che ha dell’incredibile. Anche il più banale dei restyling di solito è la scusa per un aumento di prezzo; nel caso della Laguna le 100 euro che si risparmiano rispetto al vecchio modello con motore a benzina diventano 1400 comprando a 23.700 euro la versione a gasolio. quest’ultima beneficerà poi degli ecoincentivi riservati alle auto rispettose dell’ambiente.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Renault Laguna
Modelli top Renault
Maggiori info
Renault