mostra aiuto
Accedi o registrati
attualità

Carpooling: è boom di richieste in Italia

-

La crisi economica apre la strada a nuove tendenze, anche per quanto riguarda gli spostamenti. Per ridurre le spese e ottimizzare i costi anche l'Italia abbraccia la filosofia del carpooling, che consiste nella condivisione dell'auto privata

Carpooling: è boom di richieste in Italia

La crisi economica apre la strada a nuove tendenze, anche per quanto riguarda gli spostamenti. Per ridurre le spese e ottimizzare i costi anche l'Italia abbraccia la filosofia del carpooling, che consiste nella condivisione dell'auto privata. In un solo anno, infatti, i posti auto condivisi hanno raggiunto quota centomila, con una crescita delle offerte di passaggio negli ultimi dodici mesi del 138% ed un numero di passaggi disponibili che si è attestato sui 20 mila.

E' quanto emerge da un report pubblicato da Postinauto.it dove si precisa che questa tendenza viene accolta favorevolmente soprattutto dalle grandi metropoli come Roma e Milano (con quasi tremila passaggi condivisi), mentre dal punto di vista regionale volano l'Emilia, la Toscana e la Lombardia.

Dal report si evince inoltre che la maggior parte di chi condivide passaggi è composta da giovani: la fascia 25-34 anni è quella più folta, con il 26% degli utenti, seguita dal 24% nella fascia 18-24.

Boom di donne, stando alla ricerca, circa il 36% degli utenti appartengono infatti al gentil sesso. A livello geografico, invece, emerge un divario tra Nord e Sud con divergenze significative in base alle regioni. Molto attive le aree metropolitane, con quasi 3 mila passaggi condivisi a Roma e a Milano; a seguire Bologna, Modena, Verona e Pavia.

Confrontando i passaggi condivisi con il numero di abitanti, risulta che la prima provincia italiana è Belluno, seguita da Pistoia - entrambe con oltre 500 posti condivisi ogni 100mila abitanti. Bene anche l'Emilia, il nord della Toscana e la Lombardia occidentale; meno bene il Piemonte (tranne Torino), mentre segnali positivi arrivano dall'Umbria e dalle Marche.

Dall'Abruzzo in giù, tuttavia, condividere l'auto per il momento non decolla, ad eccezione della Puglia e di parti della Campania. Tra le tratte più richieste la Milano-Roma con oltre 13 mila ricerche di passaggi nell'ultimo anno, la Roma-Bologna, la Roma-Firenze e la Firenze-Milano; molto richieste anche Torino-Roma, Roma-Lecce, Milano-Bari e Milano-Napoli.

Il carpooling diventa inoltre una soluzione per percorrere le lunghe distanze: mentre il 42% dei passaggi viene offerto all'interno della stessa provincia (il 6% nella stessa città), solo il 17% delle ricerche di passaggio avviene in provincia (con le aree metropolitane chiaramente in testa).

Tra le curiosità, infine, emerge che chi condivide l'auto ama le lingue straniere: l'84% parla l'inglese e il 34% il francese. Ma c'è anche chi parla russo, svedese, giapponese, indonesiano. Le professioni sono le più svariate: oltre ai numerosi studenti, condividono l'auto impiegati, tecnici, operai, membri dell'esercito e dirigenti di azienda.

Interessanti i dati sulle marche di auto: chi guida Fiat, Peugeot o Nissan è un po' meno propenso a condividere l'auto; a differenza invece di chi viaggia a bordo di Volkswagen, Volvo, Opel, Toyota e Mercedes, che preferisce guidare in compagnia.

  • Bringme, Rosta (TO)

    Social Carpooling

    Buongiorno e complimenti per l'articolo.
    Sono Gerard Albertengo l'amministratore di Bringme Social Carpooling.
    Attualmente siamo la più grande realtà di Social Carpooling in Italia, con oltre 3700 viaggi in partenza, e possiamo confermare i dati riportati dai nostri colleghi.
    Ho piacere di segnalarvi che da inizio 2012 abbiamo registrato una crescita del 48% del pubblico femminile a dimostrazione che il Carpooling non solo sta crescendo in Italia ma riesce ad infondere un maggiore senso di sicurezza.
    Maggiori informazioni su http://www.bring-me.it
Inserisci il tuo commento