F1. GP Imola 2024, Hamilton pronto alla marea rossa: "Non vedo l'ora di essere pilota Ferrari"

F1. GP Imola 2024, Hamilton pronto alla marea rossa: "Non vedo l'ora di essere pilota Ferrari"
Pubblicità
Mara Giangregorio
  • di Mara Giangregorio
Lewis Hamilton da appuntamento ai tifosi della Scuderia Ferrari per il 2025. Infatti, il prossimo anno disputerà il Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna con la divisa del team di Maranello, pronto ad accogliere per la prima volta la marea rossa di Imola
  • Mara Giangregorio
  • di Mara Giangregorio
19 maggio 2024

Ad un anno dalla cancellazione della prima tappa italiana per l’emergenza alluvioni che ha colpito la regione, la Formula 1 ha fatto finalmente ritorno nel cuore del motor valley per il settimo appuntamento stagionale, il primo sul suolo europeo. Accoglienza piena di calore per Lewis Hamilton con la marea rossa pronta ad accoglierlo il prossimo anno, quando diventerà a tutti gli effetti un pilota della Scuderia Ferrari. Ecco le sue parole al termine del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna 2024.

Naviga su Automoto.it senza pubblicità
1 euro al mese

La Formula è finalmente giunta al settimo appuntamento stagionale, il primo sul suolo europeo. Il weekend del sette volte campione qui ad Imola non è stato al top, costretto a tagliare il traguardo al termine dei 63 giri previsti solamente in sesta posizione, senza mai entrare in lotta con i diretti rivali, ovvero Red Bull, McLaren e Ferrari. Una situazione che desta molta frustrazione nel box Mercedes, ma sul viso di Lewis Hamilton si legge un sorriso accennato. Sorride a quello che sarà il suo futuro che, alla fine dell’ultimo Gran Premio del 2024 ad Abu Dhabi, si tingerà di rosso. Infatti, questa è stata l’ultima gara ad Imola per lui con i colori del team di Brackley. Il prossimo anno ad accoglierlo ci sarà un Autodromo Enzo e Dino Ferrari pieno di tifosi Ferrari con magliette marchiate con il suo numero, il 44.

Senza ombra di dubbio, Hamilton ovunque vada ha un’accoglienza degna di un campione mondiale di Formula 1, ma il calore che regala la tifoseria del Cavallino Rampante, che ha monopolizzato la Rivazza, la collina della passione, difficilmente si trova altrove. Lo sanno bene i piloti che negli anni hanno disputato a Monza ed Imola i Gran Premi di casa della Scuderia Ferrari. Charles Leclerc è consapevole che questo amore lo potrà ricevere per ancora diversi anni, mentre Carlos Sainz, ormai all’addio con il team di Maranello, può solo sorridere amaramente all’amore che gli appassionati della Rossa gli hanno regalato in questi anni e che continueranno a dargli anche a Monza.

Lewis Hamilton, invece, ha salutato con uno sguardo furbo i tifosi che l’hanno atteso davanti al box al termine della gara. La sua è una promessa, un appuntamento rimandato solamente di 12 mesi perché alla prossima edizione lui sarà a bordo di una monoposto Ferrari. “Ho pensato per tutto il weekend a questi fantastici tifosi che sono qui. Ne stavo parlando proprio prima con Charles durante la parata prima dell’inizio del Gran Premio. Sono un pubblico incredibile e posso soltanto immaginare cosa si provi ad essere uno dei loro piloti e non vedo l’ora” ha ammesso il pilota ai microfoni di Sky Sport F1. Leclerc è stato il primo pilota della Scuderia a salire sul podio di Imola dopo 18 anni, l’ultimo era stato Michael Schumacher il 26 aprile 2006; chissà se il prossimo sarà proprio il britannico… quindi, appuntamento al 2025, Hamilton.

Pubblicità