GP Italia

F1, GP Italia 2021: vince Ricciardo

-

Daniel Ricciardo vince il Gran Premio d'Italia 2021 di Formula 1. Lando Norris completa la doppietta della McLaren, terzo Valtteri Bottas, quarto Charles Leclerc, ritirati Max Verstappen e Lewis Hamilton.

Al termine della gara più bella della stagione, Daniel Ricciardo torna alla vittoria. L'australiano si è imposto nel Gran Premio d'Italia 2021 di Formula 1 conquistando l'ottavo successo della carriera, tagliando il traguardo davanti a Lando Norris, Valtteri Bottas autore di una grande rimonta dall'ultima posizione.

Dietro al finlandese Charles Leclerc che fino alla bandiera a scacchi ha provato a portare sul podio la Ferrari, sesto Carlos Sainz. Ritirati Max Verstappen e Lewis Hamilton che sono stati protagonisti di un incidente nel corso del ventiseesimo giro.

Gran Premio d'Italia, che fin dalla partenza non ha tradito le attese, con Ricciardo che bruciava Verstappen prendendo la testa della corsa. Anche Hamilton scattava bene nonostante avesse scelto di fare il primo stint con le hard, e provava subito ad attaccare Verstappen con cui ha avuto un contatto, ne approfittava Norris per riprendersi la terza posizione. 

Verstappen e Hamilton provavano a mettere pressione a Ricciardo e a Norris, ma le due McLaren in rettilineo volavano, e questi duelli permettevano a Leclerc di guadagnare terreno, mentre Bottas con grande facilità recuperava diverse posizioni entrando in zona punti. 

Il momento decisivo della gara di Monza sono stati i pit stop. Verstappen perdeva tanto tempo a causa di un problema al fissaggio dell'anteriore destra, ma spingendo subito forte riusciva a stare davanti a Hamilton che non ci stava e alla prima variante provava ad attaccarlo. Verstappen resisteva e si scontrava nuovamente con Hamilton, ed i due rivali finivano nella ghiaia ed erano costretti al ritiro.

Per rimuovere le due vetture entrava in pista la safety car, e alla ripartenza Ricciardo rimaneva primo, mentre Leclerc che dopo la sosta era salito in seconda posizione, veniva superato senza problemi in rettilineo da Norris, Perez che commettendo lo stesso errore della sprint race e non lasciando ripassare il monegasco, veniva penalizzato di cinque secondi e Bottas.

Ricciardo appena via radio gli chiedono di aumentare il ritmo riallungava, con Norris che decideva di coprirgli le spalle. Invece Bottas visto che era l'unico dei primi ad avere le medie nel secondo stint sembrava il grande favorito, non riusciva a liberarsi di Perez, e Leclerc non mollava con Sainz che raggiungeva il compagno di squadra, ma entrambi i ferraristi a causa di un motore non ancora a livello di quello Mercedes e Honda, non potevano provare ad attaccare.

La situazione si cristallizzava, e Riccardo facendo anche la miglior prestazione nell'ultimo giro oltre a tornare sul gradino più alto del podio dopo tre anni, riportava alla vittoria la McLaren. Norris completava l'uno-due del Team di Woking, mentre Bottas si doveva accontentare del gradino più basso del podio, tagliando il traguardo davanti a Leclerc, Perez e Sainz.

Dietro allo spagnolo Lance Stroll e Fernando Alonso, George Russell festeggia il passaggio in Mercedes con un ottimo 9° posto, con Esteban Ocon che completa la zona punti. Fuori dalla top ten Nicholas Latifi, Sebastian Vettel che si era toccato a metà gara con Ocon, Antonio Giovinazzi andato a muro nel primo giro dopo un contatto con Sainz.

Chiudono la classifica del Gran Premio d'Italia, Robert Kubica e Mick Schumacher, ritirate entrambe le Alpha Tauri con Yuki Tsunoda che non si è potuto schierare in griglia per un problema tecnico, e Pierre Gasly rientro ai box dopo il primo giro.

La gara minuto per minuto

16.25: Daniel Ricciardo vince il Gran Premio d'Italia.

16.24: All'inizio dell'ultimo giro Ricciardo transita sul traguardo con 1.5 nei confronti di Norris.

16.22: A due giri dal termine sempre 1.5 fra Ricciardo e Norris.

16.20: L'ingegnere chiede a Perez di dare tutto per arrivare davanti a Sainz che ha un distacco di 5.1

16.19: Bottas prova a prendere la scia a Perez ma alza il piede in curva 1. Le Ferrari perdono leggermente contatto.

16.17: Perez lamenta via radio vibrazioni alle gomme.

16.15: Norris riduce a 1.5 il distacco da Ricciardo, mentre Leclerc è sempre incollato a Bottas e Perez.

16.13: Ricciardo porta a due secondi il vantaggio nei confronti di Norris.

16.12: Bandiera verde. Leclerc prende la scia a Bottas che in rellineo allunga.

16.11: Virtual safety car per il ritiro di Mazepin.

16.10: Bottas supera Perez che incrocia e si riprende la 3° posizione.

16.09: Leclerc e Sainz continuano a girare sul passo dei primi.

16.07: Bottas si avvicina a Perez in rettilineo ma non prova l'attacco.

16.05: Mazepin viene penalizzato di cinque secondi per aver causato un incidente in curva 4.

16.03: Ricciardo allunga mentre Leclerc e Sainz sono i più veloci in pista e si stanno riportando in scia a Bottas.

16.02: Cinque secondi di penalità a Perez per non aver restituito la posizione a Leclerc.

16.01: Leclerc è sempre più vicino a Bottas.

16.00: L'ingegnere chiede a Ricciardo di aumentare il ritmo.

15.59: Si sta formando un quartetto Ricciardo-Norris-Perez-Bottas, con Leclerc al loro inseguimento.

15.58: Giro veloce di Bottas che mette nel mirino Perez.

15.57: Bottas passa di nuovo sfruttando il motore Mercedes Leclerc.

15.56: Leclerc non ci sta e torna davanti a Bottas.

15.55: Leclerc prova a resistere a Bottas ma deve cedere la posizione a Bottas.

15.54: Perez supera Leclerc.

15.53: Bottas passa Sainz.

15.52: La gara riparte Norris supera Leclerc mentre Ricciardo allunga.

15.42: Entra in pista la safety car mentre Leclerc ne approfitta per fare il pit stop.

15.41: Incidente fra Verstappen e Hamilton che finiscono nella ghiaia.

15.40: Hamilton si ferma per la prima sosta e rientra in pista  davanti a Verstappen.

15.39: Pit stop per Norris che all'uscita dai box è ottavo davanti a Verstappen.

15.38: Hamilton passa Norris e diventa il nuovo leader della gara.

15.37: Prima sosta per Verstappen che per un problema all'anteriore perde molti secondi e rientra alle spalle di Bottas.

15.35: Pit stop per Ricciardo.

15.34: Bottas supera Stroll e sale in 8° posizione.

15.33: Verstappen va lungo in curva 1 e perde mezzo secondo nel primo settore.

15.32: Cinque secondi di penalità ad Ocon per aver chiuso Vettel.

15.31: Leclerc si riavvicina a Hamilton e Norris.

15.28: Verstappen via radio si lamenta per l'usura delle sue gomme. 

15.27: Si alzano i tempi di Leclerc che torna ad avere un distacco di tre secondi da Norris e Hamilton.

15.26: Ocon viene messo sotto investigazione.

15.25: Contatto fra Ocon e Vettel che rischia di uscire di pista.

15.24: Leclerc guadagna altri quattro decimi a Norris e Hamilton.

15.22: Leclerc riduce a due secondi il gap da Norris e Hamilton.

15.21: Bottas passa Latifi ed entra in zona punti.

15.20: Leclerc continua a girare con il passo dei primi quattro, mentre Sainz ha perso contatto da Perez.

15.19: Hamilton si avvicina a Norris ma poi è costretto ad alzare il piede.

15.18: Hamilton prende la scia a Norris ma un bloccaggio gli impedisce di provare l'attacco.

15.16: Ricciardo porta ad un secondo il vantaggio su Verstappen.

15.15: Perez supera Sainz.

15.14: Leclerc è a tre secondi da Hamilton e Norris, più staccato Sainz messo sotto pressione da Perez.

15.13: Verstappen e Hamilton non riescono a prendere la scia a Ricciardo e Norris.

15.12: Bottas passa Russell e conquista la 13° posizione.

15.11: I commissari decidono che Verstappen non sarà penalizzato per il contatto con Hamilton, mentre sono sotto investigazione Sainz e Giovinazzi.

15.10: Hamilton come nella sprint race non riesce a liberarsi di Norris. Ritiro di Gasly.

15.09: Verstappen si avvicina a Ricciardo.

15.07: Bottas supera Kubica e sale in 14° posizione.

15.05: La gara riparte mentre i meccanici Alfa cambiano a Giovinazzi il muso che si era rotto dopo il contatto con Sainz.

15.04: Viene applicata la procedura della virtual safety car. Giovinazzi cerca di tornare ai box.

15.03: Contatto fra Hamilton e Verstappen. Giovinazzi va a muro.

15.02: Ricciardo prende la testa della corsa davanti a Verstappen, Hamilton, Norris e Leclerc.

15.00: La tensione sale: al via il giro di formazione.

14.59: I meccanici dell'Alpha Tauri riportano ai box la vettura di Tsunoda.

Sale la tensione per il Gran Premio d'Italia, che dopo la sprint race diventa una gara ancora più importante del mondiale 2021. Max Verstappen ,che  sembrava in questo week end destinato dover limitare i danni sulle Mercedes, vuole sfruttare la partenza della pole, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas soltanto in seconda ed ultima fila, per andare in fuga nel mondiale.

L'olandese al via dovrà stare attento ad un Daniel Ricciardo che a Monza sembra aver finalmente trovato il feeling con la McLaren, ed è determinato a salire per la prima volta sul podio nel 2021. Invece Lando Norris cercherà di tornare davanti al compagno di squadra, e riperdersi il ruolo di prima guida del Team di Woking.

A caccia di riscatto Lewis Hamilton protagonista di una brutta spint race, deve rispetto a Sabato fare una grande partenza e liberarsi subito di Riccardo e Norris, per non far scappare  Verstappen sia in gara che nel mondiale.

Per la Ferrari l'obiettivo è difendere le posizioni con cui ha chiuso la sprint qualifying. Charles Leclerc e Carlos Sainz cercheranno di far emozionare i tifosi del Cavallino Rampante sulle tribune di Monza, già al via superando almeno una delle due McLaren, per far restare la Rossa al terzo posto della classifica costruttori.

Antonio Giovinazzi punta a confermarsi sui livelli della sprint race e tagliare il traguardo in zona punti, per convincere Vasseur che merita di rimanere in Alfa nel 2022. Altri avversari della Ferrari Sergio Perez 9° e Lance Stroll 10° ieri, Fernando Alonso e Sebastian Vettel fuori dalla top ten nella sprint qualifying, Valtteri Bottas che scatta dal fondo dalla griglia e non dalla pole per la sostituzione della power unit.

La gara inizierà alle ore 15.00 italiane.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento