F1, GP Qatar 2021: Red Bull-Mercedes nuova battaglia sull'ala posteriore della W12

F1, GP Qatar 2021: Red Bull-Mercedes nuova battaglia sull'ala posteriore della W12
Paolo Ciccarone
La Red Bull dopo aver rilanciato i sospetti sul motore della Mercedes, è tornata ad attaccare l'ala posteriore della W12
20 novembre 2021

LOSAIL - Nella battaglia verbale e tecnica fra Red Bull e Mercedes si inserisce un altro capitolo nella guerra di fine stagione. A sollevare dubbi sull'ala Mercedes dopo il GP del Brasile è ancora il team rivale che fa trapelare alcune indiscrezioni. Secondo queste voci sarebbe il profilo inferiore dell'ala posteriore Mercedes a flettere a una certa velocità, aumentando lo spazio esistente fra il profilo alare inferiore (quello che flette) e quello superiore che viene azionato dal DRS.

Questo provoca una minore resistenza all'avanzamento nei tratti in cui il DRS non si può usare. Ovviamente si tratta di voci messe in giro ad arte anche perché coi criteri di verifica imposti dalla FIA, diventa impossibile capire se tutto ciò avviene davvero oppure no.

Di sicuro un altro tassello di una battaglia feroce, senza esclusioni di colpi in pista e fuori. E noi vi riportiamo come esempio lo schizzo di Gabriele Pirovano che semplifica il concetto espresso dai pettegolezzi in pista.

Ultime da Formula 1