GP Russia 2018

F1, il bello e il brutto del GP di Russia 2018

-

I top e i flop del Gran Premio di Russia secondo il nostro Paolo Ciccarone

IL BELLO

Mercedes. Domina la gara dal via, gestisce al meglio i piloti e mettono pure la faccia spiegando perché lo hanno fatto. Poco da dire, non sarà signorile o sportivo, ma il risultato finale non lascia dubbi.

Bottas. Superiore ad Hamilton su questa pista deve lasciare strada al compagno di team anche se dispiace perdere così, questo è un sacrificio che gli verrà compensato a lungo in futuro e poi si è comportato da signore. Come dire che ci ha guadagnato di più perdendo...

Verstappen. Era in ultima fila, gli sarà venuto il torcicollo a furia di sorpassi, tutti belli puliti ed efficaci. Non sbaglia più una mossa e vederlo in testa alla corsa a lungo ha fatto piacere. Il ragazzino c'era, c'è e quello che è bello ci sarà ancora in futuro

Ricciardo. Ha toccato nel primo giro per cui è stato meno efficiente di Verstappen ma pure lui arriva al massimo possibile con questa macchina, grande testa piede e simpatia

Leclerc. Poco da dire, non ha sbagliato nulla, è il tipo di pista che gli piace, peccato per Montecarlo, dove volava, ma se non pensa alla Ferrari è meglio così pensa solo a guidare.

Ocon. Bravo nella gestione della gara con Perez, testa lucida e speranza di un volante il prossimo anno, anche se sarà la Williams che oggi fa piangere a guardarla...

IL BRUTTO

Ferrari. Non aveva il passo giusto, era lontana dalla forma migliore, serve capire il perché una macchina perfetta diventa un mezzo ingestibile. Strategia perfetta ma senza prestazioni non si va lontano

Vettel. Ha fatto il compitino previsto, solo un assolo a inizio gara nel tentativo di superare Hamilton riuscito al pit stop ma poi sverniciato da Lewis in pista. Il confronto diretto, stavolta, è stato negativo.

Raikkonen. Porta a casa il minimo sindacale, i soldi li ha intascati, ha mostrato di far qualcosa a Monza dove non doveva, sarebbe da passare subito alla Sauber...

McLaren. Tonfo totale, inesistente, Alonso sta vivendo le ultime gare della carriera come una sofferenza. Vandoorne deve ancora capire cosa fare da grande. Un disastro

Williams. Stessa storia della McLaren, con la differenza che non hanno un Alonso in casa e non sanno dove andare a parare visti i casini legali fra Stroll padre e Force India...

Sochi. Vabbè che arriva Putin in tribuna ma questo non ne fa una gara da mondiale con una pista idonea, un miscuglio che non è nècarne nè pesce ma fa vetrina per gli oligarchi..

  • madciccio, Palermo (PA)

    Mboh... Il gioco di squadra lo conosciamo tutti e lo fanno tutti anche la Force India. Fa schifo quando si arriva agli estremi di Bottas che centra Vettel pur di non farlo passare o quando lo rallenta ad arte per favorire Hamilton nel gioco dei pit stop, non nel caso in esame.
    Quello che mi da fastidio è tutto il contorno di team radio a lutto, facce tristi e scenette sul podio. Fossi in Liberty Media comminerei alla Mercedes una multa di 5 mln di dollari perchè il circus è spettacolo e il podio fa parte del copione e se tu Mercedes fai teatro lo devi fare bene e non a metà.
    Ma poi vogliamo parlare di Magnussen? Ma lo sa che motore ha dietro la schiena? Non dico che deve fare come Ocon ma almeno gli spiegassero che non è il caso da doppiato di rompere le scatole a Vettel!
    Per Raikkonen, pur condividendo in pieno il giudizio sul suo opportunismo, in questa gara forse miracoli non ne poteva fare con Vettel davanti.
    Magari farsi trovare più pronto nel gioco dei pit stop... più avanti per dar fastidio ai Mercedes a favore del compagno di scuderia? Forse sì ma quello è straordinario e si paga a parte!
    Io fossi in Ferrari-Alfa Romeo-Sauber lo manderei a casa a fine stagione pagando i 5 mln di penale e tanti saluti. Liberiamo un sedile di un'auto interessante per qualcuno che se lo meriti!
  • Marco pippi

    Paolo (mi permetto di darti del tu) è incredibile come o mi trovi d'accordo con te alla perfezione o per nulla. In questo caso mi permetto di dissentire. Ok, mercedes lavoro incredibile, macchina strepitosa, strategia, messa a punto e bravura dei piloti ineccepibile, ma è impossibile non mettere nel brutto quell'ordine di scuderia che proprio non ci doveva essere. È stato brutto e antisportivo, e la mancata celebrazione di entrambi i piloti mercedes e il loro imbarazzo lo testimoniano. Umiliazione di bottas in cambio di 7 punti che al 99% non serviranno.
    Anche mettere Vettel nel brutto mi sembra esagerato, con una macchina inferiore, cosa poteva fare? È stato aggressivo finché c'era speranza, poi ha fatto quello che poteva. Nota di merito per la Mercedes per quanto riguarda la partenza, Toto ha spiegato che l'avevano preparata, ed è evidente che l'avessero preparata alla perfezione.
    Per la Ferrari non saprei, brutto che non riescano più ad avere una macchina competitiva, ma quanto meno hanno azzeccato la strategia oggi.
    Sul resto concordo, Verstappen e Leclerc stratosferici, Ricciardo e Ocon veramente bravissimi.

    Comunque sempre molto interessante leggerti!

    P.s.: anche con la storia che Raikkonen sia in pista solo per i soldi magari basta, abbiamo capito che non lo sopporti, sarà anche vero, ma inutile ripeterlo in continuazione.
Inserisci il tuo commento