epoca

A Milano AutoClassica debutta Wannenes con l'asta di auto classiche e sportive

-

Le auto d'epoca e sportive di marchi blasonati come Ferrari, Porsche e Jaguar verranno battuti all'asta a Milano

Le aste d’auto sono sempre eventi eccezionali in cui gli appassionati posso osservare da vicino pezzi rari e, se hanno le disponibilità, anche portarli a casa e Milano Autoclassica è il posto ideale perché ciò accada. Quest’anno, per l’edizione 2019, l’arduo compito di mettere all’incanto vetture d’epoca e youngtimer sportive, spetterà a alla Casa d’aste genovese Wannenes che ha tutte le carte in regola per ottenere degli ottimi risultati, sperando di replicare lo strepitoso successo di RM Sotheby’s riscosso tre edizioni fa con l’asta Duemilaruote.

Da allora, effettivamente, le ultime case d’aste che avevano portato la vendita all’incanto a Rho Fiera, non erano riuscite ad eguagliare quanto fatto dalla Casa Londinese. Wannenes è una Casa d’aste nata nel 2001 e prende il nome dall’omonima famiglia fiamminga di mercanti d’arte che si trasferì a Genova nei prima anni del 1600. Per Wannenes, che trova le proprie radici nell’antiquariato, è il debutto all’interno del mercato della vendita all’incanto di automobili.

Saranno in tutto 45 i lotti che verranno battuti a Milano il prossimo fine settimana: si tratta di trentacinque automobili, cinque moto e cinque automobilia. Per quanto riguarda quest’ultima categoria, di particolare rilievo si segnalano due disegni tecnici effettuati da Giovanni Michelotti che rappresentano il progetto di carrozzeria aperta della Bugatti 252, realizzata in un unico esemplare nel 1957. Nonostante la valutazione sia compresa tra i 2.600 e i 3.000 euro, non sorprenderebbe se la competizione tra i presenti potesse far lievitare notevolmente il prezzo di vendita.

 

 

Passando invece alle auto presenti, Wannenes ha portato un assortimento davvero ampio sia per quanto riguarda la tipologia, mediamente sportiva, sia per quanto riguarda le annate. Si parte così da una Alfa Romeo 8C del 2010, in colore extraserie Blu Notturno, una delle 500 prodotte e con una stima di 240.000 – 400.000 euro, fino ad arrivare ad una antichissima Ceirano De-Dion Bouton del 1903, quest’ultima stimata tra i 70.000 e i 90.000 euro ed appartenente ad una collezione del capoluogo piemontese.

La maggior parte delle stime dei lotti supera i 100.000 euro, parliamo infatti di auto di grande rilevanza storica e prestigio come una Jaguar XK 120 SE OTS del 1952, Porsche 911 2.2 T del 1970, Porsche 911 (993) Turbo del 1996, Ferrari 308 GTB del 1980 a carburatori, ma anche auto più moderne ma sempre di grande valore come la Maserati Gransport Limited Edition, una YoungTimer che verrà sicuramente rivalutata, oppure una splendida Ferrari F430 Spider con cambio manuale.

Per le tasche meno profonde, saranno anche disponibili auto meno blasonate ma comunque sportive, come una Fiat Abarth 695 Biposto con cambio ad innesti frontali e solo 380 km percorsi, mentre la più economica, almeno sulla carta, è una Autobianchi A112 Abarth “Maquillage 82” del 1982 con solo 38.017 km percorsi, con un prezzo stimato tra gli 8.000 e i 12.000 euro.

L’asta si terrà sabato 23 novembre a partire dalle ore 15.00, presso il padiglione 22 della Fiera di Rho a Milano. Sul sito dell’evento potrete trovare i biglietti per accedere alla manifestazione.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento