Blocco auto Euro 5 diesel e benzina: fino a quando possono circolare

Blocco auto Euro 5 diesel e benzina: fino a quando possono circolare

In diverse città può capitare il cosiddetto “blocco Euro5” soprattutto per auto diesel. Le euro 5 fino a quando possono circolare?

27 giugno 2021

Chi conosce la storia del motorismo stradale europeo, soprattutto dal punto di vista degli impianti di gestione motore ed abbattimento emissioni allo scarico, quasi non ci crede: esiste il “blocco Euro 5”. Eppure al debutto, inizio anni Dieci, le vetture Euro 5 fecero un bel salto in avanti per come le centraline e i primi riduttori catalitici e trappole particolato, con additivazione, limitavano le emissioni. Le regole stringenti dell’Europa però non lasciano margini e siccome l’Italia ne fa parte, ecco nascere e, potenzialmente crescere, i blocchi al traffico anche per vetture Euro 5.

Fino a quando possono circolare le Euro 5 diesel, o benzina? Non esiste a oggi una data fissa, però alcuni comuni o zone d’Italia iniziano a prevederne i primi blocchi circolazione. Tra questi le grandi città come Torino, Roma e Milano.

In particolare in Piemonte si parla di Blocco Euro 5 a Torino secondo il livelli di allerta e le soglie di attenzione, che finché non superate non impongono il blocco alle Euro 5. Si fermano le vetture euro 5 diesel solo al superamento del secondo (rosso) e del terzo (viola) livello. Quando avviene il blocco euro5 a Torino? Il Livello 2 è dopo 10 giorni consecutivi con valori di PM10 oltre 50 µg/m³. In questo caso le auto Euro 5 non circolano dalle 8 alle 19. Il Livello 3 scatta dopo 20 giorni con valori Pm10 oltre 50 µg/m³. A questo punto Le Euro 5 sono bloccate dalle 07 alle 20.

A Milano le Euro 5 a oggi circolano liberamente anche in Area B, salvo condizioni particolari che dispongono il blocco, da verificare presso l’amministrazione oppure nelle domeniche cosiddette ecologiche. Da ottobre 2022 però le Euro 5 diesel saranno escluse dalla circolazione nella grande ZTL milanese.

Venendo a Roma, nella capitale le Euro 5 possono circolare ma se ci sono periodi di inquinamento elevato, per otto giorni consecutivi, anche le euro 5 vengono bloccate e lasciate fuori dalla zona ZTL Fascia Verde in settimana.

Ovviamente quando si parla di Euro 5 si intende veicoli che rientrano in tale fase di norma emissioni europea. Per riconoscere un’auto Euro5, oltre alla data d’immatricolazione indicativa dall’autunno 2009 al 2014, è possibile verificare online presso ACI / Portale dell'Automobilista, o direttamente su libretto: alla voce V.9 (le varie direttive ambientali rimandano alla classe Euro).

Ecco a seguire alcuni esempi di riferimento per le Euro 5 presenti sulla carta di circolazione: Rispetta la direttiva 1999/96/CE Riga B2 Rispetta la direttiva 1999/96/CE Riga C (ECOL. MIGLIORATO) Rispetta la direttiva 2001/27/CE RIF 1999/96/CE Riga B2 Rispetta la direttiva 2001/27/CE RIF 1999/96/CE Riga C (ECOL. MIGLIORATO) Rispetta la direttiva 2005/78/CE RIF 2005/55/CE Riga B2 (Euro 5) Rispetta la direttiva 2005/78/CE RIF 2005/55/CE Riga C (ECOL. MIGL.) Rispetta la direttiva 2006/51/CE RIF 2005/55/CE Riga B2 (Euro 5) Rispetta la direttiva 2006/51/CE RIF 2005/55/CE Riga C (ECOL. MIGL.) Rispetta la direttiva 2006/81/CE RIF 2005/55/CE Riga B2 (Euro 5) Rispetta la direttiva 2006/81/CE RIF 2005/55/CE Riga C (ECOL. MIGL.) Rispetta la direttiva 2008/74/CE RIF 2005/55/CE Riga B2 Rispetta il regolamento 715/2007 e 692/2008 (Euro 5A e Euro 5B) Rispetta il regolamento 715/2007 e 692/2008 (Euro 5 con dispositivo antiparticolato)

Ultime da News

Da Moto.it