video

Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse: il video ufficiale

-

Il brand del Gruppo Volkswagen ha divulgato un video che per la prima volta mostra la Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse, incredibile supercar in versione roadster da 1.200 CV, impegnata in una serie di passaggi dinamici

Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse: il video ufficiale

 

La Casa alsaziana ha realizzato un video che ha per protagonista la Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse, versione roadster ultraprestazionale della supercar del Gruppo Volkswagen, recentemente presentata nel corso del Salone di Ginevra.

Il video mostra la vettura impegnata a percorrere una suggestiva strada ricca di curve e di dislivelli, sullo sfondo di paesaggi di montagna e costieri, mentre una musica dal ritmo incalzante, unita ad una serie di sequenze montate a rallentatore hanno il compito di creare un’atmosfera suggestiva.

La Veyron Grand Sport Vitesse è equipaggiata con un propulsore da 8.0 litri a 16 cilindri disposti con architettura a W, dotato di un complesso sistema di sovralimentazione quadriturbo, che permette di sviluppare una potenza pari a 1.200 CV e di scaricare al suolo 1.500 Nm.

Secondo la Casa, queste particolari caratteristiche consentono alla supercar di scattare verso i 100 Km/h in 2,6 secondi e di raggiungere una velocità massima pari a 410 Km/h, mentre il prezzo dovrebbe essere leggermente inferiore ai 2 milioni di euro.

Ogni Bugatti Veyron viene assemblata a mano secondo rigorosissimi processi di produzione nell’esclusivo atelier della Casa situato a Molsheim, in Alsazia. Il montaggio avviene in una maniera piuttosto insolita. Un'equipe di specialisti infatti si occupa del montaggio della parte anteriore, dove si trova l’abitacolo, mentre un altro gruppo di tecnici sviluppa il retrotreno, dove ha sede il cuore pulsante della Veyron, ovvero l’esuberante propulsore a sedici cilindri.

Solo in secondo momento le due parti della vettura vengono unite insieme, mediante un numero limitato di speciali bulloni in titanio. Per completare un esemplare occorrono diverse giornate di lavoro. L’esclusività di questa vettura non risiede quindi solmanente nelle incredibili prestazioni di cui è capace, ma anche nel procedimento stesso di costruzione, che si caratterizza per l’artigianalità e la cura di ogni minimo dettaglio.

 

 

  • diego.tagliabue, Seregno (MB)

    Avra' anche 1200 cavalli..

    ma a me non e' mai piaciuta!
Inserisci il tuo commento