add 2021

Cambio auto: il 40% degli italiani accetta di farlo online

-

A Verona, per ADD 2021, arrivano dati su come gli automobilisti italiani decidono di fidarsi dell'acquisto auto fatto online

Cambio auto: il 40% degli italiani accetta di farlo online

Da tempo se ne parla: comprare l'auto online e non pellegrinando presso il rivenditore o concessionario. Ma come siamo messi e quanto davvero in Itala si comprano auto facendo "tutto online"?

Comodità, risparmio e immediatezza: questi i punti rilevanti per l’acquisto online dell’auto che, secondo l’Automotive Customer Study di Quintegia presentato oggi ad Automotive Dealer Day, è una possibilità per il 43% degli italiani.

Una propensione all’e-commerce accelerata dalla pandemia (lo scorso anno 37%), ma che non comporta una rinuncia ai contatti. Su un campione di 3700 automobilisti italiani, per 9 intervistati su 10 sarebbe comunque molto o abbastanza importante vedere e provare l’auto prima di procedere all’acquisto sul web, e raggiunge il 96% la quota di quelli che vorrebbero avere comunque una persona di riferimento durante il processo.

A conferma del dato, l’assenza di supporto di una persona esperta (37%) e la difficoltà ad orientarsi di fronte alle problematiche (20%) sono rispettivamente la prima e la terza considerazione che portano ad escludere l’acquisto online, a cui si aggiunge, in seconda posizione, il fatto di non poter vedere l’auto (21%).

Non perde quindi rilevanza il ruolo dei concessionari, che continuano a rimanere l’interlocutore preferito per più della metà (55%) degli italiani, ma anche il luogo ideale per il ritiro della nuova auto in 8 casi su 10. Anche online, i siti dei dealer sono il canale di acquisto preso in considerazione dall’88% degli automobilisti, seguiti a distanza da quelli di Case auto (23%), rivenditori multimarca indipendenti (16%), società di noleggio (6%) e siti con esperienza di e-commerce come Amazon (3%).

Per quanto riguarda i servizi, il 90% degli intervistati vorrebbe poter scegliere la formula d’acquisto direttamente online, mentre sono il 56% quelli che ritengono fondamentale integrare l’esperienza di e-commerce dell’auto con la valutazione dell’usato.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento