mostra aiuto
Accedi o registrati
Sondaggio

Che ne pensi delle auto, e delle moto, elettriche?

-

I veicoli 100% elettrici sono una realtà in rapida evoluzione. Se ne parla tanto ma le vendite di auto, moto e scooter elettrici sono ancora percentualmente limitate. Raccontaci che ne pensi dell'argomento partecipando al nostro sondaggio

Che ne pensi delle auto, e delle moto, elettriche?

Quello dei veicoli totalmente elettrici è un mondo in grande e rapida evoluzione grazie ai forti investimenti dei maggiori costruttori del mondo e al progresso tecnologico delle batterie.

Le vendite di veicoli 100% elettrici in Italia è ancora numericamente bassa, siamo nellìordine dello 0,1-0,2% sul totale, ma aumenta a percentuali molto interessanti per quanto riguarda i ciclomotori e i motocicli (moto a +60% e ciclomotori a +90% solo nell'ultimo anno).
Già, ma cosa ne pensano automobilisti e non dei veicoli elettrici? Quali sono i motivi che spingono o frenano nell'acquisto di un'auto, una moto o uno scooter elettrico?

Raccontatecelo rispondendo a questo sondaggio.

  • Fattoriale, Belluno (BL)

    L'elettrico va bene, il luoghi dove ci siano le infrastrutture per usarlo in modo efficente. In periferia non e' uan soluzione applicabile in molti ambiti. Elettriche le voglio, ma vorrei che ci fosse una nuova politica di gestione del mezzo di trasporto che punta a non pensalizzare chi e' virtuoso, anche rivangando vecchi temi come i fattori di calcolo della tassa di circolazione. Bisogna puntare a gestire la pluralita' di soluzioni per la mobilita' e non rendere una soluziuone "ufficiale" ed il resto come cenerentole/bizzarrie. Ricordo che il "verde" non e' solo la conseguenza diretta del prodotto, ma manche quella indiretta e quindi il risparmio (o efficenza) nell'eseguire lo stesso compito impattando meno negativamente, e' un guadagno. Purtroppo la produzione di massa abbassa si' i costi ma, alla lunga "pretende" di vendere sempre e di piu', a scapito di una necessaria evoluzione. Ora molti criticano "l'uomo elettrico" Musk, ma lameno lui dei suoi soldi ha fatto qualcosa di grande, serio ed avanzato e non e'rimasto a strizzare "quattro brevetti" fino alla morte ... Quante compagnie o aziende non hanno piu' nei loro obbiettivi un prodotto migliore ma solo un prodotto piu' remunerativo (senza creare niente di nuovo) ? Ora, i veicoli elettrici sono agli albori (come prodotto di massa) ed e' gisuto che abbiano la loro evoluzione. Chi potra' li provera', li' godra' e se faranno schifo, saranno a breve rifiuti per le prossime generazioni, magari riciclati (o reinventati). IO voglio un mezzo che mi permette di spostarmi, di fare turismo, di andare a farmi un caffe' che valga quello ci ho messo dentro e con il minore disturbo possible alla natura o alla liberta' di altri.
  • mswans, Guidizzolo (MN)

    Ma dai che scatole: nell' industria e sui campi da golf ormai sono decenni che girano veicoli elettrici. E' che i governi devonon studiare un sistema per tassare e fare caSSa con l' elettrico. Cmnqe attualmente vanno bene x la circolazione urbana. Ma i costi sono ancora troppo alti. E per la mobilità urbana? Si parla tanto di elettrico : e per fare delle reti di piste ciclabili urbane ? nessuno ci pensa mai? PEDALAREEE! TUTTA SALUTE!
Inserisci il tuo commento