gare in salita

CIVM 2006: Faggioli campione con Osella e Marangoni

-

Il successo è merito anche dei pneumatici Marangoni Zeta Linea Racing, che hanno cambiato la storia delle corse in salita portando alla vittoria una copertura radiale

CIVM 2006: Faggioli campione con Osella e Marangoni

Per il terzo anno consecutivo i pneumatici Marangoni si confermano dominatori assoluti nelle grandi corse automobilistiche in salita. Ai titoli italiano ed europeo, conquistati rispettivamente nel 2004 e nel 2005, la Casa italiana aggiunge quest’anno una seconda affermazione nel Campionato Italiano della Montagna, con due gare d’anticipo rispetto al termine della stagione. Protagonista di questa nuova vittoria Marangoni è stato ancora una volta il pilota fiorentino Simone Faggioli che, al volante di un’Osella PA21S motorizzata Honda by Facetti ed equipaggiata con pneumatici Zeta Linea Racing (anteriori 210/550 R13, posteriori 300/600 R13), ha dominato in lungo in largo la stagione 2006. Per Faggioli si tratta del quarto titolo italiano dopo quelli conquistati nel 2004, nel 2003 e nel 2002.

"
La collaborazione con Marangoni si rivela sempre più costruttiva e vincente -  ha sottolineato il neo–campione italiano della montagna - I pneumatici che utilizzo in gara sono davvero molto efficaci e mi danno grande sicurezza soprattutto nei momenti in cui si richiedono prestazioni molto impegnative". In effetti in questi ultimi anni i pneumatici Marangoni Zeta Linea Racing hanno cambiato la storia delle corse in salita, portando alla vittoria una copertura radiale in una specialità dove il dominio dei pneumatici convenzionali era assodato da tempo. Le difficoltà di progettazione di un radiale che sia competitivo nelle cronoscalate sono legate alla tempestività termica, cioè al ritardo, con cui questo tipo di pneumatico riesce ad entrare in temperatura rispetto a quello convenzionale.

Il particolare studio della carcassa e delle mescole svolto da Marangoni ha permesso invece di sviluppare un radiale che raggiunge la temperatura ottimale di esercizio entro 500 metri dalla partenza. Una vera sfida tecnologica che con i titoli italiano ed europeo della specialità conquistati nel trienno 2004-2006 ha fatto diventare i pneumatici Zeta Linea Racing (slick e rain) il punto di riferimento per quanti partecipano alle corse in salita.

"
Marangoni ha sempre creduto nelle competizioni automobilistiche perchè permettono di provare in condizioni limite i nostri pneumatici - ha commentato Mario Marangoni, presidente di Marangoni SpA. - Condizioni a cui difficilmente vengono sottoposti nelle normali condizioni d’uso, sulle strade di tutti i giorni. Alla Marangoni l’attività sportiva è utile come laboratorio per gli sviluppi futuri. I risultati assicurano ai nostri pneumatici di essere all’avanguardia sia nella tecnologia che nelle prestazioni".

Il 2006 ha registrato anche il debutto del Marangoni Osella Junior Trophy che ha visto il successo di Enrico Maione. In questo campionato monomarca tutti i concorrenti utilizzano vetture sport Osella PA21 Junior motorizzate Alfa Romeo ed equipaggiate con pneumatici Marangoni Zeta Linea Racing (anteriori 190/550 R13, posteriori 225/600 R13), in versione slick e rain.  Le esperienze degli anni passati hanno suggerito ad Osella ed a Marangoni di riproporre l’iniziativa del trofeo monomarca con una barchetta moderna e con la gestione diretta del costruttore per garantire ancor di più la parità dei mezzi. "Nel corso della stagione tutti i concorrenti hanno potuto contare sulla consulenza di piloti esperti che hanno dato loro consigli e  lezioni di guida - spiega il costruttore Enzo Osella - Questo è uno dei servizi che Marangoni Junior Trophy offre a chi decide di intraprendere la carriera di pilota in salita. Noi auspichiamo che questa specialità motoristica prenda sempre maggior peso e che queste collaborazioni siano indicazione di grande serietà ed impegno nella ricerca di prestazioni sempre maggiori".

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento