strade

Crollo Viadotto Genova, La relazione fuorviante e le dichiarazioni M5S: Quel ponte starà su altri 100 anni

-

Nel 2013 la frase targata M5S che oggi stride con la tragedia: “favoletta del ponte che sta per crollare”. Allora si voleva bloccare la variante dando il viadotto per quasi eterno e oggi, il Ministro Toninelli, avrebbe potuto sospendere la Gronda di Ponente

Crollo Viadotto Genova, La relazione fuorviante e le dichiarazioni M5S: Quel ponte starà su altri 100 anni

Nemmeno il tempo di piangere, giustamente, le circa trenta vittime del crollo autostradale odierno a Genova ed ecco spuntare dichiarazioni che fanno quasi rabbrividire. Già, il caso vuole che quella che oggi è una forza di maggioranza del governo italiano, con il Ministro Toninelli primo chiamato in causa quando si parla di infrastrutture, abbia tenuto sulle pagine della propria sezione locale genovese documenti e dichiarazioni contro le nuove opere stradali in discussione nel 2013.

Cinque anni orsono, come vi mostriamo dallo screen completo del sito Movimento 5 Stelle di Genova (ritratto come era al momento, non da fonti social) la forza politica oggi a capo del Ministero dava spazio ai comitati NoGronda. Tra chi remava contro quella nuova bretella autostradale ligure, capace a regime di alleggerire il traffico ma anche di scardinare equilibri esistenti da tempo, si usò anche citare studi a favore della bontà e della solidità del vecchio Viadotto Morandi, da continuare invece a sfruttare.

È proprio quello oggi crollato, sbalordendo in negativo l’Italia e non solo. "Potrebbe stare su altri cento anni" si diceva, basandosi su una relazione di Autostrade del 2009. La relazione, che a onore di vero indicava le normali manutenzioni da eseguire regolarmente, sarebbe stata anche ripresa dal Bollettino Ingegneri di Genova e qualcuno del Movimento 5 Stelle, riportò usando toni politici della "favoletta del crollo del ponte Morandi". Una frase oggi molto grigia e triste, ma che da puri politici si potrebbe anche adottare... Per certi scopi, senza sapere che possa crollare realmente. Quello che più meraviglia sono le ipotesi a lungo termine fatte da chi in teoria dovrebbe saperne più dei politici e degli utenti, quelli che poi perdono la vita senza colpe.

È il solito cane che si morde la coda, finché tra i controllori figura anche il controllato. Liguri che si lamentavano (giustamente) del ponte da sistemare, da anni, altri che prima si aggrappano a relazioni e dibattiti forse discutibili, ma che ora invece gridano allo scandalo più dei primi (di post contro Autostrade ce ne sono a centinaia oggi, sui social).

Intanto è accaduto quanto di peggio possa accadere a una rete autostradale, ai suoi utenti, in Italia e non sappiamo ancora bene perché, per colpa di cosa e di chi. Sappiamo solo che non doveva accadere, come qualunque ingegnere o architetto che operi nelle costruzioni ci ha detto oggi, a caldo. Un viadotto come quello è cosa seria da gestire, continuamente, regolamente, con verifiche e manutenzioni programmate di un livello che chi ha progettato poteva aver pianificato.

 

Le frasi incriminate, dalla pagina del sito M5S su Genova nel 2013
Le frasi incriminate, dalla pagina del sito M5S su Genova nel 2013

 

In ogni caso oggi, da governanti, i rappresentanti di quella forza politica al tempo in supporto della A10 come è ora e che diede spazio alla frase infelice, hanno da gestire il tema delle grandi opere tra cui quelle stradali. Il ministro dei Trasporti Toninelli aveva recentemente inserito proprio quella Gronda genovese tra le infrastrutture che possono essere “riviste” e in caso anche abbandonate, se i rapporti costi-benefici non sono coerenti.

 

  • anonym_4119977

    Che tristezza, uno guarda il vostro sito perchè pensa di potersi rilassare e coltivare un minimo di cultura automobilistica, cosí da poter staccare da quelli che sono gli stress quotidiani e dai già tanti telegiornali di partito che tutti i giorni ora dopo ora ci fracassano le scatole manipolando le notizie per l'occasione, e poi scopre che alla fine vi siete schierati pure voi (indirettamente) con quelli che negli ultimi 30 anni hanno rovinato l'Italia...io levo la mia iscrizione, avete perso un assiduo lettore!
  • mescalero1

    Automoto.it chiedo a chi ha scritto l'articolo di rettificare perchè siete passibili, come tutti i quotidiani nazionali, di denuncia.
    Il m5s NON ha mai scritto queste parole, sono state scritte nel 2013 dal comitato NO GRONDA sul FORUM (Non il sito dei 5 stelle) che a ben ragione non voleva vedere l'ennesima opera inutile e spreco di danaro pubblico. La Gronda non avrebbe sancito la chiusura del ponte morandi. La Gronda sarebbe stata terminata nel 2029 (forse).
    Questo articolo è di una faziosità che mi lascia basito.
    Avete buttato m***a nei confronti anche dell'unico movimento che verso i moticiclisti ha dimostrato sensibilità ascoltando le richieste delle associazioni per valutare i guard rail da rinnovare sulle reti stradali statali. Siete veramente scaduti in basso. Tolgo subito l'iscrizione al canale.
Inserisci il tuo commento