Collaborazioni

Daimler - Renault-Nissan: dal 2016 diesel e trasmissioni prodotti congiuntamente

-

L'alleanza tra Daimler e Renault-Nissan si allarga attraverso lo sviluppo di una nuova famiglia di propulsori diesel a 4 cilindri che verranno costruiti congiuntamente e debutteranno nel 2016

Daimler - Renault-Nissan: dal 2016 diesel e trasmissioni prodotti congiuntamente

L'alleanza tra Daimler e Renault-Nissan si allarga ai motori attraverso lo sviluppo di una nuova famiglia di propulsori diesel a 4 cilindri, co-targati Renault e Daimler, che verranno costruiti congiuntamente e debutteranno nel 2016 sui veicoli Daimler e Renault.

Nell'ambito di questo progetto, annunciato congiuntamente al Salone di Parigi dai numeri uno di Daimler, Dieter Zetsche, e di Renaul-Nissan, Carlos Ghosn, il Gruppo tedesco concederà a Nissan la licenza di costruire, a partire dal 2016, le trasmissioni automatiche per i veicoli Nissan ed Infiniti basati sulla sua più recente tecnologia. Le trasmissioni verranno costruite in Messico dalla sussidiaria di Nissan Jatco.

«Lo sviluppo di questi nuovi componenti dimostra quanto rapidamente stia crescendo la nostra collaborazione che rimane comunque concentrata su progetti specifici che ci danno reciproci benefici - ha dichiarato Ghosn aggiungendo che - l'alleanza si sta espandendo in maniera organica e logica.»

«Quest'anno è una pietra miliare per la nostra alleanza, con i primi veicoli e motori nati dalla nostra partnership ora su strada - ha affermato Zetsche. Il numero uno di Daimler ha precisato che - in futuro tutti i nostri ingegneri terranno gli occhi aperti per individuare tutte le nuove potenziali aree di collaborazione.»

Ghosn e Zetsche hanno confermato che tutti i progetti annunciati nel 2010 stanno andando avanti e che le due società stanno anche discutendo sui motori per veicoli fuel-cell e stanno lavorando su un programma di fornitura reciproca per componenti di batterie e motori a zero emissioni per le loro vetture piccole.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento