epoca

DeLorean DMC-12: all'asta l'auto con il kit che la fa "volare"

-

Si tratta di un upgrade alla turbina che farebbe aumentare del 50% la potenza alla mitica auto di uno dei film più iconici di sempre

La DeLorean DMC-12 disegnata da Giorgetto Giugiaro, quando fu presentata sul mercato non ricevette un’accoglienza troppo calorosa dal pubblico ma oggi, grazie al mitico film Ritorno al Futuro e grazie alla nostalgia data dal tempo, è sempre più apprezzata dagli estimatori delle auto d’epoca.

Una delle ragioni principali del modesto successo sul mercato dell’epoca era dovuta alla scarsa potenza che non rispecchiava il design futuristico e sportiveggiante: infatti i 130 CV del motore Peugeot-Renault-Volvo (PRV) ZMJ-159 V6 da 2.849 cc non erano sufficienti a far divertire gli acquirenti, con performance ben al di sotto rispetto alla concorrenza.

John DeLorean all’epoca avrebbe voluto dare agli appassionati del marchio una versione turbocompressa e stava lavorando a stretto contatto con Legend Industries per adottare una modifica al propulsore che avrebbe garantito, ad un prezzo maggiorato rispetto al modello standard, delle performance degne di nota.

Purtroppo, in quegli anni, il jet privato su cui viaggiava John DeLorean venne sequestrato dall’FBI in quanto contenente un’ingente quantità di cocaina e così l’imprenditore venne processato e, anche se poi riconosciuto come non colpevole, le sorti dell’azienda erano già segnate.

 

 

Sebbene la variante turbocompressa non venne mai realizzata ufficialmente, la ditta BAE mise in commercio un kit da installare – a detta loro – facilmente sul motore di serie. La modifica prometteva un incremento di potenza del 50%, portando csì la potenza dai 130 CV del motore stock a 195 CV.

Questa soluzione venne ampiamente apprezzata dal pubblico, sebbene fosse ancora decisamente distante da quella sprigionata dall’auto a fusione nucleare inventata dal dottor Emmett “Doc” Lathrop Brown.

Le DeLorean dotate di questo kit sono abbastanza rare al giorno d’oggi e sono ricercate dai collezionisti che le preferiscono di gran lunga al modello originale.

La casa d’aste RM Sotheby’s sta offrendo ora un esemplare del 1982 splendidamente conservato e con all’attivo solamente 6.900 miglia, oltre ad essere dotata di un cambio a cinque marce, particolarmente apprezzato.

Il prezzo stimato è compreso tra i 40.000 e i 50.000 dollari americani ma non è da escludersi che qualche appassionato del marchio o della celeberrima pellicola non si dia battaglia facendo crescere il prezzo.

 

Photo Credits: RM Sotheby's

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento