DTM

DTM, Audi lascia alla fine della stagione 2020

-

Audi lascerà il DTM alla fine della stagione 2020: un addio pesante, che potrebbe costare caro alla categoria Turismo tedesca

DTM, Audi lascia alla fine della stagione 2020

Audi dirà addio al DTM alla fine della stagione 2020: la casa dei Quattro Anelli lo ha annunciato ufficialmente nella giornata di oggi, motivando la scelta con la volontà di concentrarsi sull'impegno in Formula E e sulle corse clienti. A pesare, spiegano da Stoccarda, è anche la congiuntura economica negativa dovuta alla pandemia di Coronavirus in atto nel mondo. L'abbandono di Audi, che schiera nove vetture in griglia, lascia la sola BMW come costruttore ufficiale del campionato turismo tedesco. 

«Audi ha influenzato il DTM e il DTM ha influenzato Audi - ha dichiarato il presidente del consiglio di amministrazione di Audi, Markus Duesmann -. Questo dimostra il potere del motorsport, sia tecnologico che emotivo. Con questa energia in tasca, guideremo la nostra trasformazione in un fornitore di mobliità sportiva ed elettrica. Questo è il motivo per cui focalizziamo i nostri sforzi in pista, per competere per l'avanguardia del futuro. La Formula E offre una piattaforma molto interessante per questo obiettivo. Stiamo vagliando anche altri format per il motorsport del futuro per affiancarla». 

«Oggi è un giorno molto difficile per il motorsport in Germania e in tutta Europa - ha dichiarato Gerhard Berger, il presidente del promoter del DTM, ITR -. Sono profondamente dispiaciuto della decisione di Audi di ritirarsi dal DTM alla fine della stagione 2020. Pur rispettando la decisione del consiglio di amministrazione, il poco preavviso con cui è stato fatto l'annuncio mette ITR, il nostro partner BMW e i nostri team davanti ad una serie di difficoltà. Vista la nostra collaborazione e i problemi che stiamo vivendo durante la pandemia di COVID-19, avremmo sperato in un approccio coeso».

«Questa decisione - continua Berger - peggiora la situazione, e il futuro del DTM dipende totalmente da come i nostri partner e gli sponsort reagiranno a questa scelta. In ogni caso, mi aspetto che Audi perfezioni il suo ritiro in modo appropriato, responsabile e in collaborazione con ITR. Il mio impegno sarà concentrato sulla stagione che ci aspetta, assicurandomi di regalare ai nostri fan un campionato entusiasmante e competitivo. Ma, appena possibile, voglio anche dare sicurezza ai team che partecipano alla categoria, agli sponsor e a tutti coloro il cui lavoro dipende dal DTM».

Stupore arriva anche da BMW: «Noi di BMW Group siamo sorpresi dell'annuncio del ritiro di Audi dal DTM. Abbiamo sempre combattuto con passione per il futuro e lo sviluppo del DTM. Ora valuteremo la situazione e le possibili conseguenze da tutti i punti di vista», si legge in una nota diffusa alla stampa. In effetti, complice anche il ritiro di Aston Martin, l'addio di Audi potrebbe purtroppo rappresentare il canto del cigno del DTM. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento