sicurezza

Ecopatente 2015: guida in sicurezza e rispetto per l'ambiente

-

Inizia la sesta edizione di Ecopatente, progetto formativo di pubblica utilità, rivolto ai giovani ed agli automobilisti per approfondire i segreti di guida nel totale rispetto dell’ecosostenibilità ambientale

Ecopatente 2015: guida in sicurezza e rispetto per l'ambiente

Per il sesto anno consecutivo, ripartono i corsi gratuiti del progetto Ecopatente per la guida in sicurezza e nel rispetto dell’ambiente, realizzato in collaborazione con le autoscuole aderenti alla Confarca (Confederazione autoscuole riunite e consulenti automobilistici) ed all'Unasca (Unione nazionale autoscuole e studi di consulenza automobilistica).

 

Ideato nel 2009 da CSE Italia, con il supporto di Citroën, Shell e UnipolSai, ed il contributo tecnologico di Asus, i corsi gratuiti realizzati hanno finora coinvolto circa 60.000 ragazzi ed oltre 2.000 istruttori delle autoscuole.

 

Numeri importanti, che spiegano perché il progetto Ecopatente abbia ricevuto il prestigioso patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare, della Regione Lombardia, della Presidenza della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. 

Per automobilisti migliori

In concreto, si tratta di un progetto rivolto non solo ai giovani che vogliono conseguire la patente, ma anche a tutti gli automobilisti che già possiedono una patente: i corsi sono condotti dagli istruttori delle autoscuole in modo gratuito e integrato al corso della patente B previsto dal Codice della strada, con il supporto di un apposito kit contenente le schede didattiche dedicate a diversi temi (Il ruolo dell’autoscuola, Rispettare l’ambiente, Scegliere il giusto olio motore, L’automobile ecologica, Guidare in sicurezza, I carburanti e i sistemi di controllo, Come affrontare l’autostrada, Guidare in Europa e Suggerimenti per una guida ecologica).

 

Ecopatente è quindi diretto a chi vuole approfondire i segreti per una guida nel totale rispetto dell’ecosostenibilità ambientale grazie ad un risparmio nei consumi ed una maggiore sicurezza, tematica che il Ministero dei Trasporti ha inserito anche nei quiz di esame. 

In palio premi e crediti formativi

I ragazzi che studiano per la patente e che partecipano al progetto, oltre a ricevere un attestato per ottenere i crediti formativi dal proprio istituto scolastico, potranno partecipare al concorso a premi Ecopatente, con in palio premi forniti dai partner del progetto e che coinvolge anche i titolari della autoscuole. Verranno, inoltre, realizzati tre incontri di formazione nelle aule magne delle scuole superiori di secondo grado. 

 

Per tutte le info su progetto basta contattare la CSE Italia al tel. 045/8940039 o consultare il sito web www.cse-italia.it

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento