Attualità

FCA Bank e Leasys: Mobility Store e tanto altro

-

Gestire il futuro della mobilità: Leasys debutta nel settore del noleggio a breve e medio termine, mentre nel 2020 il 50% dei servizi di FCA Bank saranno legati all’uso e non alla proprietà del veicolo

La nuova e prestigiosa sede di Leasys all’Eur di Roma ha ospitato la presentazione congiunta di FCA Bank e Leasys, aggressivo tandem lanciato ad un ruolo da assoluto protagonista nel campo della mobilità, ambito in continua mutazione che impone di fornire soluzioni mirate sulle nuove richieste dei clienti. 

Sono due le principali novità: i Leasys Mobility Store e l’iniziativa per il noleggio a breve termine in collaborazione con Amazon.it.

Protagonisti anche nel noleggio

I Mobility Store nascono dall’acquisizione di WinRent dello scorso ottobre, per integrare e completare la gamma di servizi Leasys: presso di essi sarà possibile scoprire, con il supporto di consulenti specializzati, tutte le soluzioni di mobilità che l’azienda propone, adatte ai diversi stili di vita e abitudini di consumo; come ben sintetizza il claim, “da un’ora a una vita intera”.

Offerte davvero a 360°, visto spazia dal noleggio a breve, medio e lungo termine, al car sharing peer to peer, dall’acquisto dell’usato, all’assistenza, per arrivare alla mobilità elettrica ed ai servizi finanziari e assicurativi.

I 100 punti già operativi (nelle principali città, presso gli aeroporti, le stazioni ferroviarie ed i porti) e una flotta di 5.000 vetture per il noleggio a breve/medio e car sharing, diventeranno entro l’anno prossimo 400, con oltre 12.500 vetture in Italia, mentre nel 2021 Leasys sbarcherà in Europa, con 1.200 Mobility Store e circa 35.000 veicoli.

Progettati all’insegna dell’innovazione tecnologica e con soluzioni digitali interattive, i totem multimediali Leasys aiutano a conoscere le diverse forme di mobilità, ad approfondire le offerte, a simulare i preventivi e a comparare prodotti e servizi, con la possibilità di richiedere ulteriori informazioni e supporto dai consulenti specializzati.

I Leasys Mobility Store saranno inoltre muniti di colonnine di ricarica a supporto dell’evoluzione del parco auto di Leasys, che punta a raggiungere il 50% della flotta elettrificata o ibrida entro il 2020 e il 90% entro il 2021, per riduzione di CO2 di quasi il 60% rispetto ai valori attuali (da 119g/km nel 2019 a 49g/km nel 2021).

Per il lancio del servizio di noleggio a breve termine, a giugno e luglio, Leasys proporrà un voucher acquistabile su Amazon per 3 giorni di noleggio a tariffa fissa di 9,99 euro al giorno (totali 29,99 euro) per qualsiasi vettura in flotta, da utilizzare entro il 27 luglio presso tutti i Leasys Mobility Store in Italia.

L'elegante ed accogliente struttura dei Leasys Mobility Store
L'elegante ed accogliente struttura dei Leasys Mobility Store

La strategia di mobilità di Leasys

Nata nel settembre 2001 e controllata dal Gruppo FCA Bank, Leasys è una joint venture paritetica tra Fiat Chrysler Automobiles e Crédit Agricole; operatore di mobilità a tutto tondo, si rivolge a aziende, grandi, medie e piccole, liberi professionisti e privati; controllata da FCA Bank, è attiva in sette Paesi in Europa e gestisce una flotta di 260.000 veicoli.

Negli ultimi tre anni è cresciuta del 70%, passando da 55.000 contratti di noleggio nel 2016 a 94.000 nel 2018; nei primi quattro mesi del 2019, ha già raggiunto quota 40.500 immatricolazioni, con previsione di chiusura dell’esercizio di 120.000.

In Italia, una vettura su quattro a noleggio a lungo termine è oggi immatricolata da Leasys, con livello di soddisfazione dei clienti molto alto: l’86% dei fleet manager e l’84% dei driver privati si dichiarano pienamente soddisfatti.

Per il cliente attento alla chiarezza, Leasys offre Noleggio Chiaro, soluzione per conoscere da subito il prezzo dell’auto a fine noleggio; Noleggio Chiaro si aggiunge a Be Free, primo noleggio a privati che permette di restituire l’auto quando si vuole, con un pacchetto di servizi ampliabile secondo necessità, e a Jeep Miles, il prodotto in formula pay-per-use, dedicato a chi ricerca una soluzione estremamente flessibile. 

Per il cliente attento ai costi, Leasys propone Come Nuovo, per noleggiare un usato in ottime condizioni, con circa il 20% di sconto rispetto al canone di un veicolo nuovo, nonché I-Share, soluzione digitale dedicata ai veicoli aziendali da parte di più dipendenti.

Sempre nell’ottica della condivisione e del risparmio, Leasys ha lanciato U GO, per ridurre il costo del canone mensile rinoleggiando a sua volta la vettura quando non la usa; il peer to peer di U GO è anche al centro di un importante processo di internalizzazione, con l’obiettivo di approdare su nuovi mercati entro fine anno, con 50.000 utenti entro il 2021.

Lo sviluppo di prodotti flessibili e altamente innovativi è supportato da una nuova App, comoda e intuitiva, sviluppata da Leasys per gestire l’auto e tutti i servizi connessi dal proprio device portatile.

Leasys completa l’offerta con servizi dedicati alla gestione delle flotte, alla rivendita dell’usato garantito attraverso le piattaforma Clickar.it e Clickar.biz, oltre a supportare la gestione di flotte in car sharing.
 

Giacomo Capelli per FCA Bank ed Alberto Grippo di Leasys durante la conferenza stampa di presentazione dei nuovi prodotti
Giacomo Capelli per FCA Bank ed Alberto Grippo di Leasys durante la conferenza stampa di presentazione dei nuovi prodotti

FCA Bank, digitale per l’automotive

Frutto di una joint venture paritetica tra Fiat Chrysler Automobiles e Credit Agricole, FCA Bank (che riprende l’eredità quasi centenaria della storica SAVA) è una banca universale digitalizzata specializzata in finanziamenti, leasing, factoring, noleggio, assicurazioni e nuova mobilità, punto di riferimento per le soluzioni finanziarie dedicate al settore automotive.

Con un organico di oltre 2.200 dipendenti, 18 mercati serviti in Europa e 18 brand gestiti, negli ultimi cinque anni FCA Bank ha raddoppiato il livello di impieghi, toccando i 27 miliardi nel 2018: una crescita accompagnata da una solida gestione dei coefficienti patrimoniali, passati (in termini di TCR) dall’11,2% nel 2015 al 14% nel 2018.

Oltre ai brand di FCA EMEA (Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Fiat Professional, Abarth, Chrysler, Jeep e Maserati), FCA Bank collabora con importanti marchi come Jaguar, Land Rover, Morgan, Aston Martin e Ferrari, e tra le moto con MV Agusta ed Harley-Davidson; ma il portafoglio di collaborazioni comprende anche il Gruppo Erwin Hymer, il maggior produttore europeo di motorcaravan e caravan. 

La visione strategica di lungo termine ha guidato importanti investimenti nelle tecnologie digitali, che hanno consentito a FCA Bank una profonda trasformazione, accelerando il percorso di crescita e consentendo di diversificare, personalizzare e ampliare l'offerta, anche grazie al lancio di nuovi prodotti bancari.

Lo scorso febbraio, poi, FCA Bank ha lanciato sul mercato italiano una nuova Carta di Credito, che si gestisce con un processo tutto digitalizzato, strumento finanziario che si aggiunge ai Prestiti Personali e al Conto Deposito, sempre fruibil online e disponibili anche in Germania.

Mobilità significa esigenze diverse e sempre nuove: negli ultimi anni FCA Bank ha spinto nel settore del noleggio, attraverso la controllata Leasys, creando soluzioni digitali con prodotti e servizi best-in-class, pensati per ogni tipo di clientela, dai servizi finanziari tradizionali al noleggio a breve, medio e lungo termine, con servizi dedicati al car sharing peer to peer tra privati.

Il mercato del noleggio a lungo termine per privati nel 2022 varrà 100 miliardi di euro in Europa in termini di asset, contro i 45 attuali: 40.000 privati in Italia, infatti, hanno preferito il noleggio all’acquisto nel 2018, rispetto ai 15.000 del 2017.

Sempre in Italia il mercato del car sharing è tra i più importanti del continente, con più di 1 milione di utenti in 35 città, 7.000 veicoli in circolazione, per una percorrenza totale di 62 milioni di km/anno: si stima che nel 2030 il 35% dei veicoli sulle strade europee sarà condiviso in qualche modo.

Le proposte di FCA Bank si inseriscono in questo contesto e già nel 2021 il 50% dei prodotti e servizi venduti sarà legato all’utilizzo e non alla proprietà del veicolo.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento