Formula E

Formula E, ePrix di Berlino: pole per Vergne

-

Pole position per l'alfiere della DS Virgin Racing, Jean-Eric Vergne, a Berlino, davanti a Buemi e ad Abt

Formula E, ePrix di Berlino: pole per Vergne

Super Pole per Jean-Eric Vergne a Berlino: sarà l'alfiere della DS Virgin Racing a scattare dalla pole position nell'ePrix di Berlino, che per la seconda edizione cambia percorso. Dopo il circuito all'aeroporto di Tempelhof dello scorso anno, infatti, la Formula E trasloca nel centro della capitale tedesca. La nuova pista, della lunghezza di 2,030 km, si snoda nei quartieri di Friedrichshain e Mitte, toccando alcuni dei maggiori punti di interesse turistico di Berlino, tra cui la Karl-Marx-Allee, la Frankfurter Tor, la Fernsehturm e Alexanderplatz. Dopo Parigi, dunque, una nuova gara nel cuore pulsante di una capitale europea per la Formula E. 

Il pilota francese, risultato il più veloce della sua batteria, la seconda, ha portato la sua Virgin DSV-01 davanti a tutti nella sfida per la Super Pole nella capitale tedesca. Il test driver della Ferrari ha colto il crono di 57"811, battendo di soli 16 millesimi il secondo classificato, l'alfiere della Renault e.dams, Sébastien Buemi. Lo svizzero, attualmente secondo in classifica piloti dietro a di Grassi, ha mostrato una buona forma in qualifica dopo alcune prestazioni sottotono. Il suo tentativo lanciato, però, non gli è valso la pole per un soffio.

Terza posizione per l'idolo di casa a Berlino, Daniel Abt. Il pilota della ABT Schaeffler Audi Sport, evidentemente galvanizzato dal tifo del pubblico berlinese, ha preceduto i due alfieri della Mahindra Racing, il brasiliano Bruno Senna, e il connazionale di Abt, Nick Heidfeld, in grado di approdare alla sfida per la Super Pole battendo alcuni alfieri decisamente blasonati. 

Ha mancato il passaggio alla sfida per la Superpole di 40 millesimi il poleman dell'ePrix di Parigi, Sam Bird, in forza alla DS Virgin Racing; il britannico ha preceduto il campione del mondo di Formula E in carica, Nelson Piquet, della NEXTEV. Deludente, invece, la prestazione dell'alfiere della Renault e.dams, Nico Prost; il figlio d'arte non è riuscito ad andare oltre l'ottava posizione al volante della sua Renault Z.E.15.

Chiudono la top ten Ii pilota della NEXTEV, Oliver Turvey, che aveva colto il miglior tempo nella prima batteria delle qualifiche; e l'alfiere della ABT Schaeffler Audi Sport, Lucas di Grassi. Il pilota brasiliano, reduce da due vittorie consecutive, compie un passo falso in ottica mondiale piloti, cogliendo la decima prestazione di sessione. La strada per la gara di questo pomeriggio si preannuncia decisamente in salita per il leader della classifica. 

Undicesima posizione per l'alfiere della Dragon Racing, Loic Duval; il vincitore della 24 Ore di Le Mans 2013 ha preceduto il compagno di squadra, il belga Jerome D'Ambrosio, e Simona de Silvestro, driver del team Andretti. Seguono i due piloti della Venturi: Mike Conway ha vinto la sfida interna al team con Stéphane Sarrazin.

Sedicesima prestazione di sessione per l'alfiere del team Andretti, Robin Frijns, che ha preceduto René Rast, al debutto in Formula E a Berlino sotto l'egida del team Aguri. Il pilota tedesco, settimo a Le Mans lo scorso anno con il terzo equipaggio Audi, si è tolto quantomeno la soddisfazione di avere la meglio del compagno di squadra, Ma Qing Hua, visto lo scorso anno nel WTCC con Citroen. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento