Hyperloop Transportation Technologies crea una formula di trasporto iperveloce

  • di Automoto.it

HyperloopTT, il modello che avrà un tocco di design italiano

  • di Automoto.it
24 novembre 2021

Una nuova modalità di trasporto ormai è alle porte. Si tratta dell’Hyperloop TT, un sistema che trasporta persone e merci in modo sicuro sul suolo terrestre ad una velocità supersonica, efficiente ma soprattutto sostenibile. Hyperloop Transportation Technologies è l’azienda che si sta dedicando della realizzazione di questa avanzata tecnologia.

Al China International Import Export di Shanghai, ha esposto la cabina del suo mezzo, progettato e realizzato in collaborazione con una realtà di spicco torinese, Icona Design Group.

L’esperienza del passeggero include materiali e tecnologie all’avanguardia con particolare attenzione a sicurezza, comfort, intrattenimento e produttività. Per quanto riguarda le prestazioni l’Hyperloop TT raggiunge una velocità a circa 1.200 km/h.

Il lucernario artificiale dispone di una duplice modalità, una diurna e l’altra notturna, che crea uno spazio aperto e accogliente con un illuminazione naturale. Non può mancare di certo un purificatore d’aria all’avanguardia che deteriora ogni tipologia di microbo, virus o batterio dannoso. Altri elementi all’interno della cabina includono il digitale wayfinding, illuminazione ambientale, display interattivi, tablet personali e sensori biometrici per le credenziali e pagamento.

L’utente che all’interno del mezzo supersonico avrà accesso a un ambiente sonoro coinvolgente e personalizzato attraverso gli altoparlanti nel poggiatesta integrati con la tecnologia di cancellazione del rumore ambientale. I posti includono anche controlli del microclima regolabili, una fotocamera per il riconoscimento facciale, un tablet touchscreen individuale e ricarica senza fili. Inoltre, i passeggeri hanno la possibilità di eseguire il mirroring dei dispositivi personali a cui si possono accoppiare display incapsulati con i propri dati personali tramite identificazione biometrica.

L’amministratore delegato di HyperloopTT, Andres De Leon, ha dichiarato che tutto ciò che viene costruito in in HyperloopTT è sviluppato con particolare attenzione alla sicurezza e al comfort. Al di là di un concetto e di una visione, il team con Icona ha creato una vera evoluzione dell’esperienza per il passeggero che è completata e pronta per essere costruita e integrata in HyperloopTT.

Ha affermato Teresio Gigi Gaudio, presidente e amministratore delegato di Icona, che, vista la strategia di Icona Design Group di essere in prima linea nell’innovazione e stabilire alleanze con aziende tecnologicamente avanzate, collaborare con un’azienda visionaria come HyperloopTT è stata un’opportunità irripetibile. La capsula ha una capacità di 30 passeggeri e comprende sistemazioni per viaggiatori assistiti. Oltre allo spazio personalizzato di ogni passeggero, un’area lounge al centro della cabina funge da zona sociale, i servizi completi della cabina includono vani bagagli, uno snack bar e un bagno.

Attraverso l’uso di un’unica tecnologia brevettata e un modello di business collaborativo avanzato, Hyperloop TT sta creando la prima nuova forma di trasporti dopo oltre un secolo. Il Centro europeo di ricerca e sviluppo di HyperloopTT a Tolosa, in Francia, la capitale aerospaziale d’Europa, ospita il primo e unico sistema di test su vasta scala al mondo. Nel 2019 è stato rilasciato HyperloopTT, il primo studio di fattibilità completo che analizza un sistema hyperloop, che ha scoperto che il sistema è economicamente e tecnicamente fattibile e genererà un profitto senza richiedere sussidi governativi.

Fondato nel 2013, HyperloopTT è un team globale di oltre 800 ingegneri, creativi e tecnologi in 52 team multidisciplinari, con 50 partner aziendali e universitari. Con sede a Los Angeles, CA e Tolosa, Francia, HyperloopTT ha uffici in Nord e Sud America, Medio Oriente e Europa. HyperloopTT è un orgoglioso firmatario del Global Compact delle Nazioni Unite, che riflette l’impegno dell’azienda a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Da Moto.it

Argomenti