guide bev

Il galateo delle auto elettriche quando si ricarica alla colonnina

-

Le buone maniere dovute in caso di BEV da ricaricare, su spazio pubblico

Il galateo delle auto elettriche quando si ricarica alla colonnina

Usando logica applicata alla dovuta conoscenza, di un’auto elettrica e delle ricariche, del vivere in una società, potrebbe non servire leggere questo “galateo”. Però resta utile condividere informazioni che salvano da problemi di varia natura, evitabili rispettando pochi punti.

La ricarica di un BEV è apparentemente più semplice del rifornimento benzina, operativamente, ma il sistema a monte e l’influenza a valle, delle ricariche per BEV su colonnina pubblica, sono molto più estese di quanto si pensi.

PARCHEGGIO. Si parcheggia negli spazi per veicoli elettrici solo se effettivamente avviene la ricarica, lasciando poi libero.

RISPETTO. E’ interesse di tutti avere cura del punto di ricarica, pronto a funzionare con i cavi riposti nel modo corretto e non danneggiato.

PIANIFICAZIONE. I punti di ricarica pubblici erogano secondo l'ordine di arrivo e sono limitati. È buona regola sapere dove si trovano contando il tempo necessario.

EDUCAZIONE. In caso di particolari urgenze per caricare il veicolo, si può chiedere educatamente di usare lo stallo occupato, restituendo poi il favore qualora capiti.

COLLEGAMENTO. Dopo aver collegato l'auto alla colonnina, assicurarsi che la ricarica inizi regolarmente, prima di eventualmente allontanarsi.

SPINE. Non bisogna scollegare un altro veicolo per caricare il proprio, salvo indicazioni scritte o concordate.

SUPER FAST. E’ buona regola collegare l’auto a una ricarica rapida solo se il veicolo può sfruttarne la rapidità, altrimenti no.

LIVELLO. Se la batteria è abbastanza carica, non è buona cosa fermarsi in un punto di ricarica pubblica occupandolo, almeno se può esserci qualcuno in attesa la cui carica è bassa e ha più bisogno.

Fonte: EVGo
Fonte: EVGo

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento