attualità

Kia, donate 2.000 scarpe da calcio ai profughi siriani

-

Saranno destinate al campo di Za'atari, in Giordania

Kia, donate 2.000 scarpe da calcio ai profughi siriani

Kia Motors Corporation e la UEFA hanno annunciato che lo “UEFA Europa League Trophy Tour Driven by Kia” ha completato con successo il suo secondo anno, accumulando oltre 2.000 paia di scarpe da calcio in entrambe le stagioni da donare ai giovani che vivono nel campo profughi di Za'atari, in Giordania.

In collaborazione con la UEFA Foundation for Children, Kia Motors e la UEFA stanno attualmente organizzando la consegna delle scarpe ai bambini del campo profughi di Za'atari, insieme a un messaggio personale dell'ambasciatore globale del Trophy Tour, Michael Owen. Una volta che le attività calcistiche potranno riprendere al campo profughi, queste scarpe permetteranno ai bambini di praticare lo sport più amato al mondo.

L'ex calciatore inglese, Michael Owen, ambasciatore globale del Trophy Tour della UEFA Europa League 2020, è stao affiancato da ex calciatori come Thomas Berthold, Eric Abidal, Francesco Totti, Rafael Van der Vaart, Patrice Evra e Jerzy Dudek, che hanno rappresentato ciascuno una delle sei città europee che compongono il Tour: Francoforte, Barcellona, Roma, Amsterdam, Manchester e Varsavia.

«Sono lieto di aver visto così tante persone partecipare al Trophy Tour della UEFA Europa League guidato da Kia di quest'anno. È incredibile vedere cosa possiamo ottenere quando ci uniamo per un obiettivo comune», ha detto Michael Owen. «Quando ero giovane sognavo che un giorno avrei giocato a calcio per il mio paese. Non vedo l'ora di vedere quanta differenza fanno le scarpe da calcio donate ai bambini di Za'atari».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Kia