epoca

La Citroen 2CV Charleston compie 40 anni

-

Il look retrò conquistò il pubblico nel 1980. Doveva essere una serie limitata, invece rimase in listino fino al termine della produzione della 2CV

40 anni fa, era l''ottobre del 1980, Citroen esibiva al Salone di Parigi una serie speciale di quella che all'epoca era la già longeva Citroen 2CV, presentata per la prima volta nel 1948. E' la Citroen 2CV Charleston.

Doveva essere una breve parentesi limitata a 8.000 esemplari dedicata ai “puristi” della 2CV, come li definì all'epoca la Casa del Double Chevron, invece il successo è tale che a partire dall'anno successivo, nel luglio 1981, la serie limitata Charleston entra permanentemente a far parte del listino.

Prodotta in serie nello stabilimento di Levallois e proposta con una carrozzeria bicolore Rouge Delage e Nero, sarà poi affiancata da una variante Giallo Hélios e Nero nel luglio 1982 e in seguito sostituita nel luglio 1983 da una versione con due tonalità di grigio, Grigio Nocturne e Grigio Cormoran.

La produzione della 2CV Charleston continuò nel 1988 nello stabilimento di Mangualde in Portogallo. I modelli prodotti in questo stabilimento sono identificabili per la presenza sui vetri del nome del vetraio spagnolo Covina.

La versione prodotta in serie si differenzia dall'edizione limitata per l'adozione di fari cromati e rivestimenti interni trapuntati a losanghe.

Il 27 luglio 1990 l’ultima 2 CV esce dalle catene di montaggio di Mangualde: è proprio una 2 CV 6 Charleston Grigio Nocturne e Grigio Cormoran. E' la vettura numero 5.114.969, ultimo esemplare della 2CV.

Oggi per una versione in buone condizioni, la quotazione per una Charleston 2 CV è di circa 14.500 euro per la serie limitata originale e di 10.500 euro per la versione di serie.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Citroen