novità

Lamborghini Huracán LP 610-4: ecco l'erede della Gallardo

-

La Casa di Sant'Agata Bolognese ha svelato la Lamborghini Huracán LP 610-4. Telaio in fibra di carbonio ed alluminio, V10 completamente rivisto e cambio a doppia frizione sono i tratti principali della nuova supercar italiana

Lamborghini Huracán LP 610-4: ecco l'erede della Gallardo

La lunga attesa è finita. Dopo dieci anni di onorata carriera la Gallardo va definitivamente in pensione lasciando il posto alla sua erede diretta, la nuovissima Lamborghini Huracán LP 610-4 (sigla che indica il posizionamento del motore longitudinale posteriore, la potenza e la presenza delle 4 ruote motrici), supercar che, collocandosi in gamma al di sotto dell'Aventador, rimane equipaggiata con un motore V10 ma che è stata rivoluzionata e riprogettata dalla prima all'ultima vite.

 

Come ormai ci ha abituato la Casa del Toro il nuovo modello non è stato svelato in occasione di un Salone dell'Auto. La Huracán infatti (proprio come era avvenuto con l'Aventador Roadster) sarà protagonista a partire da gennaio 2014 di oltre 130 anteprime private in più di 60 città in tutto il mondo. Il debutto mondiale ufficiale a contatto con il pubblico avverrà in ogni caso al prossimo Salone di Ginevra 2014, in programma per il mese di marzo. 

Il significato del nome

Con un volume totale di 14.022 vetture prodotte, la Gallardo è la Lamborghini più venduta nella storia del costruttore di Sant'Agata, una supercar che ha contribuito in maniera determinante alla crescita del costruttore italiano del Gruppo Volkswagen. La sua discendente, la nuova Huracán, è stata sviluppata con estrema attenzione a ogni più piccolo dettaglio e, come la Gallardo e la maggior parte dei modelli Lamborghini, trae il proprio nome dal mondo delle corride

Il toro da combattimento Huracán, della razza spagnola "Conte de La Patilla", diventò famoso per il suo coraggio straordinario e per una forte inclinazione all'attacco

 

Il toro da combattimento Huracán, della razza spagnola "Conte de La Patilla", diventò famoso per il suo coraggio straordinario e per una forte inclinazione all'attacco. Combatté ad Alicante nell'agosto del 1879, dove restò imbattuto mostrando tutto il suo carattere indomito, ed entrò così nella leggenda dei tori da corrida. 

Design: rivoluzione e tradizione

La nuova Huracán rivoluziona il linguaggio stilistico della Gallardo, pur rimanendo subito identificabile come una Lamborghini. Alta tecnologia e maestria artigiana si combinano con un design audace: il risultato si traduce in bordi affilati, volumi monolitici, scolpiti e superfici tese. La silhouette della Huracán realizza il desiderio di creare un'automobile che unisce frontale, abitacolo e posteriore tramite una sola linea; i finestrini laterali si incontrano, andando a creare una forma esagonale incastonata nel profilo della vettura come un gioiello.

lamborghini huracan (3)
La strumentazione è completamente digitale grazie ad uno schermo TFT a colori da 12,3 pollici

 

La tecnologia led non è stata utilizzata solamente per i taglienti fari anteriori ma anche per quelli posteriori, che contribuiscono in maniera determinante attraverso il loro design luminoso a conferire carattere alla coda.

Interni: sportivita dal sapore areonautico

Gli interni sono dominati da un abitacolo in puro stile Lamborghini, con evidenti richiami al mondo areonautico. Uno schermo TFT a colori da 12,3 pollici mostra tutte le informazioni necessarie al guidatore, dal contagiri alle mappe del navigatore GPS fino alle funzioni del sistema di infotainment, e può essere configurato da chi guida in modi differenti.

La nuova Huracán rivoluziona il linguaggio stilistico della Gallardo, pur rimanendo subito identificabile come una Lamborghini

 

Nappa di alta qualità e Alcantara rendono gli interni lussuosi ma al tempo stesso sportivi. Naturalmente si possono configurare diverse combinazioni di colore per garantire un'ampia gamma di personalizzazioni all'abitacolo. Il design della plancia e del tunnel centrale vogliono infondere agli interni, secondo i designer, una dimensione di leggerezza.

lamborghini huracan (3)
Il design ricorda da vicino quello dell'Aventador

1.422 kg: il segreto è un telaio in fibra di carbonio ed alluminio

La ricerca sistematica della leggerezza in fase di progetto e la grande esperienza di Lamborghini maturata nel campo della fibra di carbonio trovano la massima espressione nel telaio ibrido della Huracán, una struttura integrata in carbonio ed elementi in alluminio. Con un peso a secco di soli 1.422 kg questa scocca non solo permette di raggiungere un rapporto peso/potenza di 2,33 chilogrammi per CV, ma vuole garantire anche una precisione di guida degna di una vettura da corsa grazie a una rigidità fuori dal comune.

Il V10 è tutto nuovo

Il cuore pulsante della Huracán è una versione completamente rivista del V10 aspirato da 5.2 litri di cilindrata. Questa unità sviluppa 610 CV a 8.250 giri/min e una coppia di 560 Nm a 6.500 giri/min.

Nel nuovo sistema a "Iniezione Diretta Stratificata" IDS l'iniezione diretta ed indiretta di carburante sono combinate intelligentemente per garantire più potenza e più coppia, contestualmente a consumi ed emissioni che diminuiscono rispetto al V10 montato sulla Gallardo, tanto da rientrare nelle normative Euro 6.

lamborghini huracan (3)
Dietro al volante spiccano i maxi-paddles che comandano il nuovo cambio a doppia frizione

 

Secondo il costruttore la Huracán  è in grado di raggiungere una velocità massima di oltre 325 km/h, garantendo un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi e da 0 a 200 Km/h in 9,9 secondi. Anche per merito della tecnologia Stop & Start, la V10 italiana promette un consumo nel ciclo combinato EU 12,5 litri per 100 km (con 290 g/km di emissioni CO2).

Arriva il doppia frizione (finalmente)

La potenza del V10 viene scaricata a terra tramite la nuova trasmissione "Lamborghini Doppia Frizione" (LDF) che mette a disposizione del pilota due maxi paddles dietro al volante (addio quindi ai tanto criticati mini paddles della Gallardo, difficili da azionare durante la guida sportiva date le piccole dimensioni). Quasi scontato, trattondosi di una Lamborghini, precisare che la forza motrice viene scaricata su tutte e quattro le ruote, grazie alla trazione integrale a controllo elettronico.

lamborghini huracan (2)
La tecnologia Led è applicata ai fari anteriori e posteriori

 

Sulla Huracán diverse modalità di guida possono essere richiamate tramite un selettore sul volante, passando da soluzioni che privilegiano la trazione, pensate per la strada, ad altre che puntano invece sulla performance in pista, con tre impostazioni dei sistemi dinamici disponibili denominati rispettivamente Strada, Sport e Corsa.

 

Le diverse modalità sono associate a differenze importanti nel comportamento stradale. In particolare, le varie impostazioni influenzano il set-up di diversi sistemi come le reazioni di motore e cambio, il sound della vettura, la trazione integrale e il controllo elettronico della stabilità.

Sulla Huracán diverse modalità di guida possono essere richiamate tramite un selettore sul volante

 

Sulla Huracán i freni carbo-ceramici fanno parte della dotazione di serie, mentre lo sterzo a sensibilità variabile "Lamborghini Dynamic Steering" e le sospensioni con ammortizzatori a controllo magneto-reologico sono disponibili come optional. Entrambi i sistemi vengono anch'essi influenzati dalle tre diverse dinamiche di guida selezionabili.

In arrivo a primavera

La Huracán viene prodotta nello stabilimento Lamborghini a Sant'Agata Bolognese in una linea di produzione completamente rinnovata. Le consegne ai primi clienti sono previste per la primavera del 2014. I prezzi non sono stati al momento comunicati dal costruttore.

  • gzambe, Sanguinetto (VR)

    Grande tecnologia italiana nonostante sia stata assorbita da un gruppo straniero. Chissà come si rapporterà col mercato italiano
  • bradipo24, Biella (BI)

    Semplicemente grande!
Inserisci il tuo commento
Modelli top Lamborghini