Viaggi

Luca Salvadori e il Trentino: un’avventura 100% green tra natura, e-bike e Audi e-tron

-

Nella splendida zona di San Martino di Castrozza tutto è ecosostenibile grazie all’impiego di energia totalmente naturale ed è così che il nostro inviato speciale può girare in auto elettrica ed ebike dando alla vacanza un’impronta green. È qui che la natura si fonde perfettamente con il futuro

Il tema della sostenibilità è, nel bene o nel male, entrato a far parte delle nostre vite e tra una polemica e l’altra dopo la proposta di passare alla auto full electric a partire dal 2035, siamo già tutti proiettati verso un futuro più green.

Ci siamo chiesti spesso che aspetto possa avere un futuro lontano dalle pompe di benzina e più vicino alle colonnine di ricarica ma, visto che sì, sognare è bello, ma fare un viaggio nel futuro è decisamente meglio, abbiamo deciso di andare con Luca Salvadori e la sua fidanzata Stephanie Siepe a visitare il Trentino.  Più nello specifico, ci siamo diretti verso la zona di San Martino di Castrozza, con il bellissimo Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino.

Dolomiti, Audi e-tron ed e-bike, un mix perfetto per una vacanza all’insegna del green. Ma, soprattutto, Luca Salvadori come se la caverà alla propria prima esperienza in full electric? Vedremo insieme che, grazie alle più di 50 colonnine di ricarica sparse sul territorio, di cui 16 pubbliche e alcune dotate di fast charger, le paure iniziali sono velocemente passate. Nonostante le difficoltà alla partenza a causa delle sporadiche stazioni di ricarica lungo il percorso da Milano alle Dolomiti, l’Audi e-tron fornita dai Fratelli Giacomel ha accompagnato la coppia fino a destinazione

La prima avventura del viaggio parte da Primiero grazie alla nuova ciclopedonale che passa anche attraverso lo spettacolare ponte a funi in acciaio sospeso a più di 20 metri di quota, che con i suoi 58 metri di lunghezza permette di attraversare il rio “Val della Vecia”. 700 metri di dislivello da percorrere a piedi, in bici o, per chi è un po’ meno allenato, in e-bike. Mica male, no?

Una volta giunti alla meta, i vostri sforzi saranno ampiamente ripagati dalla bellezza dei luoghi alle pendici delle Pale di San Martino e del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. Ci sarà un motivo se l’Unesco ha dichiarato le Dolomiti patrimonio dell’Umanità.

Proprio per preservare la bellezza di un territorio così bello e incontaminato, in questa zona si è deciso di puntare tutto sull’energia pulita e che viaggiate in auto elettrica o e-bike, poco cambia, le vostre ricariche saranno assolutamente green.

E gli impianti? Non preoccupatevi, così come quando attaccherete il cellulare alla corrente, l’energia è pulita!

Per i comuni delle valli di Primiero e Vanoi, dichiarati da Legambiente 100% rinnovabili, acqua e legno sono due risorse preziosissime perché consentono di far funzionare ben 14 centrali idroelettriche e due centrali a biomassa.

Ma questa zona del Trentino offre anche molto altro ed è così che, quando si soggiorna in una delle strutture ricettive locali, si riceve in omaggio la Trentino Guest Card, che permette di usufruire dei trasporti pubblici locali gratuitamente e di otto ore di ricarica gratuita presso le colonnine pubbliche se si utilizza un’auto elettrica o ibrida, così come nel caso della Audi e-tron.

Come dicevamo all’inizio, qui le colonnine non mancano, ce ne sono 16 pubbliche e alcune  a ricarica veloce disseminate sul territorio e connesse con tutta Europa grazie alla rete Neogy. Cosa significa? Oltre ad avere la certezza di fare il pieno di energia rinnovabile prodotta in Primiero, si può monitorare in tempo reale le prestazioni e la disponibilità di ogni colonnina.

Oltre alla rete pubblica ci sono hotel e ristoranti che hanno deciso di mettere a disposizione il servizio di ricarica ai loro clienti. Così, mentre si esplora la bellezza (anche culinaria) del territorio, si fa il pieno di energia all’auto.

 

Trentino vuol dire anche sport e se d’inverno è la meta ideale per chi ama la neve, d’estate è ideale per chi vuole divertirsi sulle due ruote a pedali, con sentieri che regalano paesaggi mozzafiato, intramezzati da bacini artificiali che sono funzionali ad un innevamento programmato sostenibile.

Tutto è pensato per far coesistere natura e divertimento e così anche le cabinovie, funivie e seggiovie della ski area San Martino di Castrozza – Passo Rolle funzionano a energia idroelettrica, così non vi sentirete un peso per l’ambiente.

Un po’ di cultura, anche in vacanza, non fa male e così, lungo il percorso da Paneveggio a Caoria è possibile visitare il Centro visitatori "Terra Foresta" che racconta la grande foresta di abete rosso, nota come la "Foresta dei violini" per il legno di risonanza utilizzato dai liutai di ogni tempo. A Passo Rolle si ha una straordinaria visione del Cimon della Pala e a Tognola si incontra, il "Balcone panoramico sulle Dolomiti". Insomma, non rimarrete delusi dalla vista. Garantito. E la e-bike, parola di Salvadori, vi aiuterà non poco durante le escursioni.

Quando si visita zone così ricche di attrazioni, star fermi è impossibile quindi, a bordo della Audi e-tron Luca e Stephanie si sono diretti verso Mezzano, uno dei borghi più belli d’Italia che si trova a un tiro di schioppo da San Martino di Castrozza. In questo splendido borgo si tengono tantissime iniziative che raccontano la vita nelle montagne e, nemmeno a dirlo, da qui si può partire per escursioni a piedi o con l’e-bike, ovviamente sempre nel pieno rispetto della natura.

Mentre vi godrete le vostre gite immersi nella natura, la vostra auto elettrica potrà rimanere attaccata a una delle tante colonnine di ricarica, così da essere pronti a ripartire verso casa, magari pianificando durante il viaggio di ritorno una nuova gita con la neve.

Vuoi prenotare la tua vacanza estiva a San Martino di Castrozza? Visita il sito per organizzare il tuo soggiorno e tutte le escursioni e attività. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento