novità

Maybach 57 S

-

612 CV per 5,73 m di lunghezza…

Maybach 57 S

Fino a ieri si poteva scegliere tra due lunghezze - 5,73 o 6,17 m - e due tipi di carrozzeria (normale o blindata), ma ecco arrivare la variante sportiva della Maybach, anche se è francamente difficile trovarne una qualche utilità, se non soddisfare il capriccio del solito miliardario un po’ eccentrico…

Potenza selvaggia
Sviluppata sulla base della variante a passo “corto”, la 57 S offre un assetto più rigido e soprattutto 62 CV in più rispetto alla già esplosiva versione standard del V12 biturbo da 6.0 litri mondato “di serie”. La potenza raggiunge infatti il valore eccezionale di 612 CV, con una coppia massima di ben 1.000 Nm (limitata elettronicamente) che viene sviluppata in un’ampia fascia di regimi, compresi fra 2000 e 4000 giri/min.
Inutile dire, a questo punto, che la velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h, come nella tradizione Mercedes, mentre desta una certa meraviglia il dato dichiarato per l’accelerazione: da 0 a 100 km/h in soli 5 secondi, nonostante un fardello di oltre 2.600 kg…

I dettagli fanno la differenza
A tenera a bada la potenza straripante provvede, come anticipato, un assetto di impostazione più sportiva, mentre dal punto di vista estetico la 57 S si distingue per alcuni dettagli come un’esclusiva verniciatura monocromatica disponibile in una speciale tonalità di nero o argento, un frontale modificato con una nuova configurazione del radiatore ed un design rielaborato dei gruppi ottici anteriori, una discreta scritta “57 S” sul parafango nel settore al di sotto del montante anteriore e sul cofano del portabagagli, infine nuovi cerchi a razze da 20”, mentre in coda spicca un diverso fascione posteriore e due terminali di scarico di forma inedita.

Nell’abitacolo, la 57 S ripropone le caratteristiche di lusso sfrenato che distinguono il resto della gamma, con la novità di inediti rivestimenti in pelle e in nero Pianoforte e carbonio.

Il dubbio è legittimo…
A cosa serve la 57 S? Il dubbio è legittimo e preferiamo lasciare la risposta ai lettori, sottolineando che con la sua stazza è lecito considerare un controsenso parlare di “comportamento sportivo”, così come di “piacere di guida”, e del resto la/ maybach /nasce fin dall’inizio per essere apprezzata sui sedili posteriori, lasciando all’autista l’incombenza di governare questa specie di transatlantico nel traffico di tutti i giorni…

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Maybach Maybach
Maggiori info