esposizioni

Milano Autoclassica – Buona la prima

-

Si è tenuta lo scorso week end presso la Fiera di Rho-Pero La prima edizione di Milanoautoclassica, Salone del veicolo d'epoca

Milano Autoclassica – Buona la prima

Lo scorso week end si è tenuta alla Fiera di Rho-Pero la prima Milanoautoclassica , Salone del veicolo d’epoca. L’organizzazione dell’evento è stata affidata alla Orgacom Srl, con il patrocinio dell’ASI, Automotoclub Storico Italiano, Riar (Registro Italiano Alfa Romeo), CMAE (Club Milanese AutoMotoveicoli d’Epoca), Assomotoracing e la Presidenza del Senato della Repubblica.

Durante i tre giorni della Fiera, gli appassionati hanno potuto lustrarsi gli occhi aggirandosi tra gli oltre 160 stand che ricoprivano i 35.000 mq dell’esposizione. Memorabilia, accessori e ricambi hanno fatto da contorno agli stand dei rivenditori e restauratori di auto d’epoca, che hanno messo in bella mostra i pezzi migliori.

Numerose le Marche di autovetture presenti all’evento in maniera più o meno ufficiale, e soprattutto i Club e i Registri storici (con la prima assoluta dell’Ente Maserati Classiche, un organismo dedicato promozione del patrimonio storico della Casa del Tridente).

L’anteprima dell’Asta RM Auctions di RM, ha permesso di toccare con mano alcuni modelli che andranno battuti prossimamente, mentre alcune autovetture tra cui la Ferrari 500 F2 Campione del Mondo con Ascari nel ‘52/53’ (proveniente direttamente dal Museo Ferrari) la Fiat Torpedo 2800 del 1939 appartenuta a Re Vittorio Emanuele III, o la Lancia Aurelia B24 spider protagonista de “Il sorpasso” di Dino Risi, hanno strappato ben più di una foto
agli appassionati.

Presente anche una Lancia Lambda VII serie appartenuta al Barone Alberto Franchetti, pilota e compositore lirico, che nel 1897 insieme ad altri soci, fondò l’Automobile Club di Milano. A lui è stato dedicato il Concorso d’Eleganza Barone Alberto Franchetti, che ha avuto come tema “Il Fascino delle Sport”.

Auto in mostra ma anche in gara, con la manifestazione “Trofeo del Trentennale della Scuderia del Portello”, che manco a dirlo ha portato uno stuolo di Alfa Romeo, in questo caso Giulia nelle sue varie versioni (Berlina/GT/GTA/GTam) a competere nel piazzale antistante i padiglioni 10 e 14. Per ulteriori informazioni: www.milanoautoclassica.com; www.orgacom.it; www.fieramilano.com

Foto diMax Morri e Francesco Paolillo

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento