CAR SHARING

Car sharing: a Milano arriva Share'nGo, l'elettrica economica

-

Dal 15 giugno sarà attivo un nuovo servizio di car sharing a Milano: Share'nGo. Si parte con cento auto elettriche e tariffe variabili: gratis per le donne di notte, sconti per anziani, mamme con bambini e single

Car sharing: a Milano arriva Share'nGo, l'elettrica economica

Il Comune di Milano lo annuncia come il primo servizio di free floating, a flusso libero, con prezzo su misura, il primo sistema elettrico personalizzato in Europa. Debutterà il prossimo 15 giugno – si tratta del settimo operatore attivo in città -  il nuovo servizio di car sharing Share'nGo e comincerà con una flotta di cento “Equomobili ZD”. 

 

La novità sta nel fatto che le tariffe saranno personalizzate in base al bisogno individuale di mobilità attraverso un percorso che precede la registrazione al servizio e che genera uno sconto e un sistema tariffario personale. Il costo maggiore sarà di 28 centesimi di euro al minuto, fino a dimezzarsi (0,14 euro/minuto) a seconda degli utenti registrati. Saranno avvantaggiati le mamme, i pendolari, gli studenti fuori sede e coloro che vivono lontano dalle fermate della metropolitana e del passante, godranno di sconti e servizi dedicati appositamente alle loro necessità. Ad esempio le donne potranno usare gratuitamente un’Equomobile dall’una di notte alle sei del mattino.

 

Altri sconti per chi fa un lavoro di pubblica utilità, per chi vende la propria auto privata, per chi lavora in co-working, per chi porterà a lavare l’auto (mezza giornata gratis nel week end). L'iscrizione al servizio (www.equomobili.it) costa 10 euro e comprende 500 minuti  di utilizzo. 

Un'idea italiana

Nato da un progetto italiano, il nuovo car sharing gestito da CS Group prevede l’utilizzo di auto elettriche Equomobili ZD ideate da Alfredo Bacci (ingegnere per oltre 30 anni in Fiat) ed Ettore Chimenti (ex responsabile marketing di Piaggio). Sono a due posti, possono raggiungere una velocità di 80 chilometri all’ora, hanno un bagagliaio di 300 litri, servofreno, servosterzo, sensore posteriore di parcheggio, condizionatore, sedili regolabili e un sistema di navigazione. Non ci si dovrà preoccupare della ricarica perché questa sarà gestita direttamente dal gestore con due centrali logistiche proprie. 

 

Come ha sottolineato l'assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran nel presentare l'iniziativa «Con l’arrivo delle Equomobili Milano raggiunge un nuovo primato europeo in tema di mobilità condivisa. Per la prima volta mezzi elettrici offrono un car sharing one way puro, non prevedendo più l’obbligo di essere riportati alle colonnine di ricarica e personalizzando il prezzo del servizio». 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento