trasporti

NCC negoziano con il Governo e il Ministero Trasporti

-

Quelli delle auto a Noleggio Con Conducente incontrano rappresentanti governo al MIT: chiesti 6 mesi di moratoria

A Roma si erano scaldati gli animi di recente, persino incendiati, i pupazzi (del ministro). Dopo le proteste riprende la trattativa fra Governo e NCC: mercoledì 9 gennaio si terrà un incontro al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, inizialmente previsto per martedì 8, tra i rappresentanti delle quattordici associazioni del comparto NCC e il Vice Ministro Edoardo Rixi. Al centro dell’incontro il decreto legge 143/2018 riguardante il comparto NCC.

Pupazzo del ministro Di Maio bruciato in piazza a Roma
Pupazzo del ministro Di Maio bruciato in piazza a Roma

Moratoria

Tra i vincoli più contestati introdotti dal Dl, gli NCC sottolineano l’obbligo di tornare in garage dopo ogni corsa, di raccogliere prenotazioni tramite app. I rappresentanti del comparto, ricordando come il loro settore che impiega duecentomila lavoratori rischi di soccombere a causa di quanto previsto nel decreto.

Hanno chiesto a tutti i loro partner di continuare a operare nel periodo di transizione garantito dal decreto. Il Comitato Difesa NCC, in vista dell’incontro al Mit, rinnova la richiesta di una moratoria di almeno 6 mesi e la possibilità di aprire un nuovo spazio di negoziazione per approdare a norme che siano realmente migliorative e consentano agli NCC di continuare a lavorare nel rispetto della legge a vantaggio dei cittadini e degli utenti.

Proteste NCC a Roma
Proteste NCC a Roma

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento