auto da gara

Nei box Audi con la RS3 TCR DSG: l’auto di Masterpilot, Capello e Naska a Misano [video]

-

La descrizione dal vivo e le impressioni a caldo sull’auto che ha corso nell’Endurance TCR a Misano, con un tris di piloti d’eccezione e i colori di Automoto.it. L’Audi RS3 (4 cilindri) da 350 CV vista nei box durante il suo settaggio

Nella recente tappa di Misano al via del TCR Endurance 2019 anche un equipaggio di volti noti, tra cui il nostro Masterpilot, insieme al mitico campione delle ruote coperte Dindo Capello e Alberto Naska. Nel video che vi proponiamo sono proprio i due protagonisti più giovani a raccontarci come è fatta la Audi RS3 TCR DSG con cui si gareggia.

Stesso nome, ma tante differenze con la vettura stradale che qui è sconvolta soprattutto per adattarsi alle regole e alla guida stressante, premiando la tenuta sulla durata. Quella che ha corso nella gara di 2 ore del TCR DSG Endurance Series, con il giallo e nero di Automoto.it su fondo argento Audi, è una berlina trasformata parecchio. Alleggerita e irrigidita, mossa dal 2.0 TSI spinto fino a 350 CV, abbinato al cambio DSG a doppia frizione.

La massa è di 1.300 kg e la carrozzeria adattata soprattutto al retro, per ospitare la carreggiata allargata (fino a 1.95) e quello spoiler a sbalzo, regolabile. Anteriormente è il cofano a rivoluzionarsi, con l’apertura di estrazione aria che permette di alleggerire ridimensionando il radiatore frontale.

Dal punto di vista tecnico, il DSG viene preferito a un puro sequenziale racing per questione di costi sulla durata, in una competizione “lunga” come quelle Endurance. La differenza prestazionale nelle due varianti di trasmissione è contenuta, pur netta, giustificata nell’ottica di gare che possono durare anche 24 ore e premiano l’affidabilità.

Non si dichiarano pubblicamente le calibrazioni usate, ma si tratta di correzioni come su tutte le auto da corsa, per: convergenza, campanatura, ammortizzatori, molle e barre di torsione. Il regista, tra i tre, è ovviamente il consumato e titolato pilota Capello, che permette all’auto numero 1 di qualificarsi con il terzo tempo in griglia, compiendo sei sorpassi in una sessione di 10 minuti.

A ruote smontate, durante il setting, si notano freni su pinze AP con raffreddamento anteriore e le molle Eibach. Al volante, i molti comandi a tasto per attivare illuminazione, tergi, areazione e soprattutto funzioni di mappatura, motore e trazione. La pedaliera, alzata, permette di posizionare il pilota in stile gara, diversamente da qualunque selleria sportiva sul modello stradale.

Sempre in abitacolo, al retro, si percepisce la presenza del serbatoio da 100 litri che, secondo le condizioni, permette almeno un’ora di gara.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi RS 3
Modelli top Audi
Maggiori info
Audi