viabilità

New York copia Milano? Più bici e meno auto anche nella Grande mela

-

Il sindaco de Blasio favorevole al piano che estende gli spazi per bici e pedoni, in strada a New York. Limitando le auto un po’ come accaduto a Milano e altre città europee

Traffico ed enormi difficoltà per spostarsi in mezzo a percorsi saturi, sono un classico delle grandi città. Almeno fino allo scoppio di pandemia. Pensando a un ritorno verso certe difficoltà, qualcuno potrebbe rinverdire il piacere di usare una bici, o lo spostarsi a piedi, potendo.

Se ci si domanda quanto e come la viabilità continuerà a mutare, nelle metropoli afflitte da Covid, ecco l’esempio di New York. Il sindaco punta a trasformare molte strade per offrire migliori percorsi a pedoni e ciclisti, limitando al contempo la auto.

Verrebbe da dire, che New York imita Milano. Non esattamente, anche perché si parla di strade diverse e misure diverse. Uno degli slogan americani è 'Bridges for the People', pensando a nuove piste ciclabili sui famosi ponti di Brooklyn e Queensboro, liberando altri passaggi per i soli pedoni. Molte strade di New York, secondo le intenzioni daranno priorità agli utenti deboli (pedoni e cicli) prima che alle auto. E’ il programma Open Streets che aiuta anche le attività ristorative colpite dalla crisi a ripartire ospitando persone all'aperto.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento