Curiosità

Pagani, sei vetture in mostra alla Grand Central Station di New York

-

Sei supercar firmate Pagani fanno bella mostra di sé all'iconica Grand Central Station di New York

I tanti viaggiatori di passaggio in questi giorni alla suggestiva Grand Central Station di New York, resa celebre anche al di fuori dei confini degli USA per le sue apparizioni in diverse pellicole, scopriranno con piacere la presenza di alcune supercar di casa Pagani a rendere la stazione ancora più memorabile: si tratta della Zonda R, della Zonda F, della Zonda Cinque, della Zonda HP Barchetta, della prima Zonda mostrata in anteprima al Salone di Ginevra del 1999, e di una vettura il cui debutto è invece molto più recente.

Parliamo della Huayra Roadster BC, l'ultima nata di casa Pagani, che ha fatto il suo esordio ufficiale quest'anno, in occasione della Monterey Car Week. Ma c'è di più: i visitatori della stazione potranno anche conoscere meglio la storia del fondatore di Pagani, Horacio, trasferitosi dall'Argentina all'Italia nel 1982 per lavorare in Lamborghini. Dopo aver contribuito all'iconica Countach, Pagani decise di mettersi in proprio, dando vita al suo marchio.

«Grand Central Station, una stazione riconosciuta a livello globale per il suo design senza tempo e la sua bellezza, è un luogo iconico, dove moltissimi immigrati arrivarono e diedero vita al loro sogno americano. Ci sono delle somiglianze importanti tra i loro percorsi e il mio, e sono onorato di poter raccontare la mia storia qui», ha dichiarato Horacio Pagani. «Spero che gli abitanti di New York e i visitatori che la attraversano possano apprezzare i miei lavori e capire come il sacrificio, il duro lavoro e la passione possano aiutare chiunque a realizzare i propri sogni», ha aggiunto. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento