Piaggio Porter NP6: nuovo protagonista in città

Alfonso Rago
  • di Alfonso Rago

Il primo city truck di casa Piaggio abbina dimensioni compatte, capacità di carico straordinaria e motorizzazioni solo eco-friendly

  • di Alfonso Rago
26 gennaio 2021

In casa Piaggio ci sono veicoli a due e tre ma anche - sorpresa! - a quattro ruote: accanto infatti a moto e scooter marchiati Aprilia, Moto Guzzi, Vespa e appunto Piaggio, da oggi debutta anche il Porter NP6, definito dal management dell’azienda toscana  - e con qualche ragione - il “primo city truck“.

Realizzato nello stabilimento di Pontedera (il tempo di lavoro sulla linea di allestimento è di 13 ore per il veicolo finito, che viene poi sottoposto a ben 90 controlli di qualità), Porter NP6 nasce per rispondere alle moderne esigenze di trasporto urbano, per delivery ed attività produttive, con una forte vocazione ambientale: infatti è proposto con motori Euro 6D Final benzina/GPL e benzina/metano, abbinate a dimensioni ridotte e capacità di carico oltre i 1.600 kg 

«La mobilità e le abitudini di acquisto e trasporto - ha detto Roberto Colaninno, Presidente e AD del Gruppo Piaggio alla presentazione del nuovo veicolo - sono in rapida mutazione, e di pari passo il Gruppo Piaggio evolve la propria gamma prodotti anticipando nuovi trend. Oggi il DNA del Gruppo Piaggio si evolve ulteriormente, rinnovando il Porter, storico nostro veicolo ad uso commerciale, adeguandolo alle nuove esigenze di mobilità urbana. Porter NP6 è l’apice dello sviluppo strategico di Piaggio Commercial, nostra fondamentale linea di business che si affianca a quella delle due ruote e a quella della robotica, e ci permetterà di rafforzare la nostra posizione nel mercato dei veicoli commerciali leggeri e di crescere a livello internazionale».

Le dimensioni compatte (la cabina è larga solo 1,64 metri) e le motorizzazioni quattro cilindri da 1.498 cc CombiFuel benzina\GPL e benzina\metano abbinate ad un classico cambio manuale a cinque rapporti, fanno del Porter NP6 il veicolo giusto per il lavoro in città, per la consegna dell’ultimo miglio e per il trasporto di merci a corto e medio raggio. 

La moderna ed accogliente zona di guida del Porter NP6

Le motorizzazioni CombiFuel sono disponibili in due versioni, a seconda dell’autonomia GPL o metano di cui si necessita: Short Range, per un uso soprattutto urbano, e Long Range, per svolgere attività più impegnative grazie ad una maggiore autonomia e ad una portata superiore. 

Rispetto al precedente veicolo, Porter NP6 si propone a un target più ampio, grazie all’incremento della portata utile, che cresce di circa il 30%, e all’elevata allestibilità: la gamma è declinata in centinaia di varianti partendo dai tre modelli base, due con pianale fisso o ribaltabile, e uno chassis per supportare i più variati allestimenti.  

A livello di portata, le versioni con ponte posteriore a ruote singole possono supportare fino a 1.275 kg, mentre quelle con ruote gemellate superano i 1.600 kg, riuscendo a trasportare carichi ben superiori al proprio peso e mantenendo una massa a terra non superiore ai 2.800 kg. 

La nuova gamma di Porter NP6, a seconda delle configurazioni, sarà proposta al pubblico con un listino che parte, franco concessionario e de-tax, da poco più di 15.000 euro per la versione benzina\GPL. 

Ultime da News

Da Moto.it

Argomenti

Hot now