Quando per avere una Golf si aspettava un anno... 10 miliardi di tagli ai costi per Volkswagen

Quando per avere una Golf si aspettava un anno... 10 miliardi di tagli ai costi per Volkswagen
Pubblicità
Carlo Bellati
  • di Carlo Bellati
Il CEO di Volkswagen Thomas Schaefer ha annunciato tagli drastici alle spese e al personale del Gruppo leader di mercato in Europa, (anche nelle elettriche).
  • Carlo Bellati
  • di Carlo Bellati
7 dicembre 2023

La dichiarazione del boss di Volkswagen è caduta come un macigno la settimana scorsa: la Casa di Wolfsburg si prepara ad un taglio di ben 10 miliardi di euro fra alleggerimenti di personale e di investimenti: la ragione è di quelle fondamentali, riprendere competitività, il che significa che il più grande costruttore europeo sente che la situazione sta sfuggendo di mano e che di questo passo si va a sbattere. Costi troppo alti, margini bassi e scarsa produttività sono alla base del programma di tagli (ebbene sì, i leggendari operai tedeschi sarebbero poco "produttivi").

Si può accelerare la demografia?

Il Gruppo aveva annunciato tempo fa che la transizione verso i modelli elettrici non avrebbe comportato tagli al personale, che sarebbero starti realizzati in modo "naturale" con i pensionamenti per anzianità e prepensionamenti e non avrebbe avuto effetti sulla forza lavoro fino al 2029, ma a quanto pare il calcolo è stato rivisto anche se il capo del personale Ginnar Kilian ha precisato che il grosso dei tagli non sarà fatto a spese del personale e che un programma più specifico dei tagli sarà reso noto prima della fine dell'anno, accompagnando il tutto con una frase un po' preoccupante "Dobbiamo essere coraggiosi e onesti e liberarci del duplicati all'interno dell'azienda e di tutta la zavorra di cui non abbiamo bisogno". Gli ha fatto eco Thomas Schaefer annunciando in un memorandum interno che una persona su 5 perderà il lavoro, con l'obiettivo di far crescere il margine di guadagno per ciascuna auto venduta dal 3,6% del 2022 al 6,3% per il 2026. Per fare un paragone verso l'alto, il margine di Tesla nel 2023 è stato nell'intorno del 18%.

I bei tempi del passato

C'è stato un tempo non lontano in cui la Volkswagen faceva guadagni straordinari nei modelli di grandi volumi, al punto di non stare dietro alla domanda delle Golf e in Italia non era così strano aspettare dieci mesi per averne una, specie le sportive GTI e GTD. Cosa è andato storto? La rappresentante sindacale di Wolfsburg Daniela Cavallo indica un forte calo nel numero delle auto prodotte nella sede storica di Volkswagen che a fine anno arriverà a fatica a 500 mila unità, mentre negli anni 2010-2020 la media era stata di 780.000 unità. Una contrazione molto simile a quello che sta succedendo in Italia con la produzione complessiva di Fiat-FCA e Stellantis che è passata da un milione di auto a meno di 500.000. La buona notizia, arrivata lo scorso 5 dicembre dal tavolo aperto con gli industriali del settore, è che il nostro Governo ha 6,5 miliardi di euro da spendere per rinvigorire l'occupazione e la produzione Made in Italy, a condizione che l'investimento riguardi il nostro Paese e le auto realmente prodotte in Italia.       

Pubblicità
Caricamento commenti...
Volkswagen Golf
Tutto su

Volkswagen Golf

Volkswagen

Volkswagen
Viale G.R. Gumpert, 1
Verona (VR) - Italia
800 865 579
https://www.volkswagen.it/it.html

  • Prezzo da 29.600
    a 65.700 €
  • Numero posti 5
  • Lunghezza da 428
    a 429 cm
  • Larghezza 179 cm
  • Altezza da 146
    a 149 cm
  • Bagagliaio da 273
    a 1.237 dm3
  • Peso da 1.264
    a 1.624 Kg
  • Segmento Due volumi, Tre volumi
Volkswagen

Volkswagen
Viale G.R. Gumpert, 1
Verona (VR) - Italia
800 865 579
https://www.volkswagen.it/it.html