autoricambi

Striscia la Notizia, Autoricambi: è arrivato l’airbag della Fiat 500L

-

Subito dopo la messa in onda del servizio di Striscia la Notizia sull’airbag della Fiat 500L in clamoroso ritardo, il ricambio arriva a destinazione

Striscia la Notizia, Autoricambi: è arrivato l’airbag della Fiat 500L

Il mondo dei ricambi è fondamentale per l'auto e non solo nel senso stretto del termine. Perché quando circolano le vetture si sa, fanno manutenzioni ordinarie, per usura, o straordinarie, per guasti imprevedibili e incidenti, come nel caso raccontato ieri sera in TV, da Striscia la Notizia (Canale5). Si tratta di un caso simbolico, cima mediatica di iceberg non certo giganti ma nemmeno piccolissimi e introvabili, in giro per gli oceani dell'autoriparazione.

Un ritardo per avere il pezzo da sostituire sull’auto ferma, in attesa, come ce ne sono tanti e magari non solo di auto Fiat. La giusta voce dell'automobilista scontento però, questa volta viene divulgata sull'emittente nazionale TV: una Fiat 500L, incidentata, è ferma perché il ricambio non arriva dalla Casa madre. Si tratta di un airbag passeggero, che dal punto di vista puramente tecnico non è necessario a fare muovere l'automobile ma, volendo rimanere nella correttezza e nelle giuste regole, si prevede debba essere montato e funzionante. Il sistema Airbag attua una serie di tutele, dopo un urto che causi l’esplosione dei “palloni” tra cui anche il blocco della pompa carburante, o altre regolazioni e sostituzioni d’obbligo per la sicurezza. Il gruppo FCA, con Fiat, è stato messo sotto accusa pubblicamente perché erano passati ben tre mesi, dalla data di messa in riparazione e quindi ordine dei pezzi, senza che il carrozziere potesse consegnare la 500L pienamente funzionante e sicura. L'indagine di Valerio Staffelli aveva portato le interviste del programma Mediaset fino alle porte della sede torinese di FCA: nessuna risposta certa, ma nemmeno colpa da parte di questa filiera a valle della Casa. Con l'autoriparatore e il concessionario, in veste di magazzino ricambi, che non hanno risposte nemmeno loro se non quella che il ricambio non arrivava, dalla casa costruttrice.

Il servizio si è chiuso qui, ma noi di Automoto.it abbiamo indagato e scoperto che il ricambio poi, è stato consegnato in concessionaria. Quando? Beh, essendo passata mezza giornata dalla messa in onda, mentre ne scriviamo sulle nostre pagine: praticamente il giorno stesso del servizio di Striscia!

Quindi la pratica è sbloccata, troppo tardi e con le considerazioni non certo lusinghiere che merita, in assenza di una motivazione ufficiale (per ora) ma il capitolo che si deve aprire non è quello di una singola polemica, verso il costruttore auto nazionale ora in mano al gruppo americano. Piuttosto occorre parlare e fare cultura sui ricambi auto in generale, su che differenza passa tra una lampada, una pastiglia freno o un sensore di angolo sterzo,... Sulla sicurezza, di tutti, su quanti automobilisti italiani si comportano come il signor Bruno, che non va in giro con una macchina che lascia una spia accesa, non guida un’auto che sulla carta garantisce certi standard di sicurezza, attiva e passiva, ma per risparmiare glieli si azzerano.

Il caso di Striscia è di un'auto presa nuova da chi la usa e ci tiene, ma il circolante tricolore è ben diverso, fatto da milioni di auto usate anche oltre la "seconda mano". Chissà quanti elementi che non funzionano, che non sono tenuti in ordine quando palesemente guasti e quanti obblighi in revisione da rivedere, aggiornandone i parametri. Il tema è ampio e non tocca solo gli automobilisti ma anche la rete riparativa. Nell’immagine che alleghiamo si vede proprio il catalogo ricambi Fiat per la 500L nel sistema Airbag, però le varianti sono molte, come diversi i sistemisti che producono parti per uno stesso modello.

Non ci è ancor dato sapere se questo ricambio davvero sia prodotto da un “fornitore poco fornito” o non veloce come dovrebbe, onorando eventuali obblighi con la Casa nel far pervenire un pezzo importante, anche se “dedicato” (es. prodotto solo per le quantità di una variante in un modello tra i tanti che poi cessa, perché sostituito in breve). Se dall’altro lato qualcuno nella Casa avrebbe potuto stoccare più parti in magazzino, o magari rapidamente trovare un ricambio certificato alla fonte (OEM) disponibile in qualche stabilimento, in tutto questo tempo: nemmeno. Non ci riguarda qui giudicare polemicamente, pur se divulghiamo ogni informazione interessante ed utile che pervenga. Quello che ci riguarda invece è informare, chiarire a tutti che il caso di una grave carenza di ricambio auto richiama la sicurezza, di tutti gli utenti nelle strade. Se per una spia accesa nel cruscotto si può anche chiudere un occhio, è giusto per quella di riserva carburante. Non invece per altre, quando si parla di automobili moderne: bisogna fidarsi di un referente professionista e sapere cosa vuol dire prendere una scorciatoia, magari pratica, economica e non legale, oppure attendere i ricambi giusti, come fatto dal signor Bruno, che avrà meritato uno premio fedeltà (o altro?). Magari non attese di tre mesi, se l’auto poi è anche un modello popolare, in madre patria ed ancora in produzione.

 

OMF

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Fiat 500L
Maggiori info
Fiat
  • Fiat Automobiles S.p.A. Corso Giovani Agnelli, 200
    10135 Torino (TO) - Italia
    800 342 800   http://www.fiat.com