Test drive

Citroen C3 Aircross | Un'altra sorpresa targata Francia [Video]

-

Versatile. Pronta a qualsiasi utilizzo, e con un design tutt'altro che scontato. Si tratta della nuova Citroen C3 Aircross. Scopritela con noi

Intro

Si tratta di un SUV cittadino, un modello pratico con il quale poter fare mille cose e più.

E’ la nuova Citroen C3 Aircross.

Esterni

Sacrilegio: hanno tolto gli airbump, ma poco male… Citroen C3 Aircross rimane una vettura simpatica, qualcosa che già alla prima occhiata ti dà idea di come, in totale sincerità, riuscirà a supportarti in ogni attività della vita. Dal carico degli oggetti voluminosi all’abitabilità di bordo, infatti, si capisce subito che non è una vettura da adibire a un solo uso, anzi, e anche la versatilità a bordo lo testimonia. Fuori invece piacciono molto i gruppi ottici sdoppiati davanti, con tecnologia a Led (diurni) e alogeni (Ana e abbaglianti), in un comparto anteriore che ormai è riconoscibilissimo. In fiancata, come detto, mancano gli airbump, i cerchi sono da 17 pollici, bicromatici come la carrozzeria, e c’è l’ingresso keyless. Dietro invece taglio particolarmente classico, con portellone manuale che rivela una buona capacità.

Interni

Quanto? Si parte da 410 litri e da lì si decolla perché il divano posteriore si sposta sulla slitta e senza essere abbattuto porta la capacità a 520 litri. Anche di più, invece, se abbattiamo i sedili posteriori, con un ulteriore pianale a rivelare uno spazio aggiuntivo per ulteriori oggetti. Niente male gli interni di questa francese: bicromatici, con una attenzione al design che piacerà a tutti. Noi abbiamo inserti in pelle, ma anche le plastiche sono di buona qualità. Lo spazio dentro non manca, anche se il passeggero non può alzare e abbassare il sedile, cosa invece ad appannaggio del driver, che si trova davanti agli occhi una strumentazione classica, completata però dall’head up display e da un sistema infotainment posto al centro della plancia. Il sistema è cresciuto nel tempo, anche se rimane poco immediato per alcune operazione, come l’esclusione dei sensori di parcheggio o l’accesso al climatizzatore. Poco male per tutte le altre funzioni, perché anche qui ci sono le compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay.

Motore e sensazioni di guida

A disposizione abbiamo un benzina (finalmente) da 1.2 litri con tre cilindri e 110 cavalli, oltre a una coppia sufficiente di 205 Nm a 1500 giri. Le prestazioni non mancano ma si pagano nella misura di consumi non proprio parchi: riusciamo a percorrere 11 chilometri in città, 13.5 a 130 orari, 15.5 a 110, ovviamente con un litro di benzina. Lo start and stop ci dà una mano tra le vie di casa, ma in generale C3 Aircross è un modello abbastanza divertente sebbene non certo sportivo. I mille utilizzi, però, passano pure dal Grip Control che ci offre, oltre all’esclusione dell’ESP, aderenze specifiche in condizioni di neve, sabbia o fango. Testato di persona, possiamo dire che le strade bianche sì, si possono fare. L’unico vero disagio rimane da un certo alleggerimento al posteriore, che però si controlla facilmente anche grazie a uno sterzo che non è durissimo e non particolarmente diretto. A proposito: bella la veste grafica del volante, così come il cambio che è migliorato nel tempo. Automatico, ha la modalità manuale ma soprattutto ha sei rapporti che ci appaiono più che sufficienti per la vettura a disposizione. Da zero a cento fermiamo il crono a poco più di dieci secondi, e raggiungiamo una velocità di punta di 185 orari. L’esperienza di guida è molto semplice, facile, perché non abbiamo nervosismi particolari e anche perché si adatta facilmente, questa C3 Aircross, all’utilizzo di tutti i giorni.

Optional sicurezza e altri optional

Noi abbiamo a disposizione l’assistente di corsia, che però non è attivo, la frenata di emergenza e il sensore dell’angolo cieco. Tutto sommato non è male. La retrocamera posteriore aiuta non poco nelle manovre ed è a 180 gradi: ricostruisce, in pratica, la manovra che facciamo ed è soprattutto utile nei parcheggi con le linee. A completare il tutto ci sono i sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Per ciò che riguarda l’infotainment, detta della compatibilità con i sistemi per i nostri smartphone, non manca nemmeno il DAB. Indubbiamente comodo l’head up display.

Target, prezzi e conclusioni

Adatta alle famiglie, utile per portare i figli a calcio o in generale a fare sport, C3 Aircross ci è piaciuta non poco. Parte da 15.700 euro ma nella nostra versione sfonda quota 27.000. Non pochi, ma a qualcosa si può rinunciare, come al DAB e all’head up display.

Pro e contro

  • + versatilità + abitabilità + design
  • - al posteriore si registra un qualche minimo alleggerimento in condizioni limite - alcune funzioni non sono immediate da raggiungere con il sistema infotainment - RIDATECI GLI AIRBUMP

Scheda tecnica

Motore In prova
Cilindrata: 1.2 litri benzina
Numero cilindri: 3 in linea
Potenza: 110 cavalli
Coppia: 205 Nm a 1500 giri
Cambio: automatico a 6 rapporti
Trazione: anteriore
Consumo: 11 chilometri in città, 13.5 a limite autostradale, 15.5 a 110
Emissioni CO2 per chilometro: 126 grammi

Prestazioni:
Velocità Massima: 185 chilometri orari
0-100: 10.2 secondi

Misure:
Lunghezza/Larghezza/Altezza in cm: 416/177/161
Passo: 260 centimetri
Bagagliaio: 410-520 litri
Pneumatici: 17 pollici
Peso: 1278 chilogrammi

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Citroen C3
Maggiori info
Citroen
  • Citroen Italia S.p.A. Via Gattamelata, 41
    20149 Milano (MI) - Italia
    800 80 40 80   http://www.citroen.it