prova su strada

DS 3 e DS 3 Cabrio restyling

Bye bye Citroen
-

Abbiamo messo alla prova la DS 3 restyling, il primo modello che incorona DS come un marchio totalmente indipendente da Citroen. Convince il rinnovato frontale, ottimi i nuovi motori BlueHDi, peccato per alcuni dettagli che iniziano a sentire il peso degli anni

DS 3 e DS 3 Cabrio restyling

I più attenti lo avranno già notato dal titolo. La DS 3 restyling rappresenta qualcosa di più di un semplice facelift di metà carriera. Questo modello infatti è il primo in Europa a segnare la nascita definitiva del marchio DS come brand a se stante. D’ora in avanti quando si parlerà di DS non si dovrà più fare alcun riferimento a Citroen, perché di fatto i due marchi sono diventati due realtà completamente indipendenti l’una dall’altra, con una propria gamma ben distinta, una gestione separata e perfino tecnologie e concessionarie dedicate (almeno nel prossimo futuro).

Dal primo giugno 2014 infatti il Gruppo PSA, su volere esplicito del nuovo CEO Carlos Tavares, è costituito da tre marchi ben distinti: Peugeot, Citroen e, per l’appunto, DS, che diventa il brand premium dell’intero Gruppo. Un ruolo importante in un mercato mondiale che chiede sempre più auto di lusso e che lancia una sfida ambiziosa. Ma torniamo alla DS 3. Con il restyling sparisce il brand Citroen dal nome anche se rimangono ancora i Double Chevron sulla calandra anteriore. Lo sviluppo del facelift infatti era iniziato in tempi non sospetti, quando ancora non si pensava alla nascita di DS, ma i vertici del marchio di lusso francese ci assicurano che dall’anno prossimo, quando arriverà la DS 5 restyling, non ci sarà più traccia dei loghi Citroen sulle vetture firmate DS.

ds 3 ds 3 cabrio restyling (36)
Il Double Chevron resta, ma la DS 3 restyling sarà l'ultima DS a mostrarlo

Dal vivo: com’è cambiata fuori con il restyling

Con 300.000 vetture vendute in Europa in quattro anni la DS 3 si può considerare senza ombra di dubbio un’auto di grande successo. Non aveva senso quindi stravolgere il progetto in cerca di nuovi clienti. Molto meglio aggiornarlo nei contenuti, lasciando tutto sommato invariato quel design capace di regalare numeri di vendita così entusiasmanti. DS 3 resta disponibile nella classica variante coupé a tre porte, o in quella più sfiziosa Cabrio, con tetto in tela ripiegabile elettricamente fino a 140 km/h. All’esterno le modifiche più evidenti riguardano i gruppi ottici. All’anteriore debuttano affascinanti fari xeno led con nuove geometrie interne e dotati persino di intriganti indicatori di direzione dinamici.


Il lenticolare allo xeno lavora insieme ai bulbi led regalando una luminosità superiore e allo stesso tempo minori consumi di energia elettrica. La combinazione led-zeno ha permesso di risparmiare il 35% di energia per gli anabbaglianti e il 75% per gli abbaglianti. Inoltre con una durata standard di oltre 20.000 ore, i led durano 20 volte d più rispetto alle lampade alogene tradizionali. Il risultato finale è molto apprezzabile. Dal punto di vista del look DS 3 guadagna fascino e personalità con i nuovi fari, molto più ricercati e sofisticati. Da quello tecnico poi non si può negare una maggiore luminosità durante la guida in notturna.

Fari affascinanti, ma quello xeno...

L’unico aspetto che ci ha lasciato un po’ perplessi riguarda piuttosto la scelta tecnica. Perché dotarsi di led ma continuare a sfruttare anche lo xeno? Quest'ultima è una tecnologia in parte superata e con costi di manutenzione non indifferenti (quando si brucia la lampada alla xeno sono lacrime amare). Avremmo apprezzato di più, a questo punto, una soluzione full led come peraltro già fatto anche da marchi alcuni di certo non premium (leggi Seat Leon). Al posteriore invece spiccano i fari 3D che un tempo erano riservati esclusivamente alla versione cabrio e che invece ora equipaggiano in maniera indistinta anche la coupé.

 

Con il restyling arriva anche l'inedita versione So Irrésistible che prevede un allestimento molto completo subito riconoscibile grazie ad un’incisione laser sulla finitura della plancia e da una serigrafia sul vetro laterale posteriore. Il facelift inaugura anche la nuova tinta Bianco Perla e propone e inediti cerchi in alluminio da 17 pollici diamantati.

Dal punto di vista del look DS 3 guadagna fascino e personalità con i nuovi fari, molto più ricercati e sofisticati

Dal vivo: com’è cambiata dentro con il restyling

Anche all’interno le modifiche sono molto limitate e si limitano sostanzialmente a nuove combinazioni di colori e a inedite possibilità di personalizzazione. L’abitacolo appare al tempo stesso sofisticato ed elegante. Bello il volante tagliato in basso, davvero piacevole da impugnare, così come il quadro strumenti ancora piuttosto originale e la plancia colorata. I materiali “a portata di sguardo” sono ottimi e di qualità, anche al tatto. Tra gli optional è disponibile persino la raffinatissima Pelle Nappa Crescendo per sedili e rivestimenti.

ds 3 ds 3 cabrio restyling (42)
I nuovi fari affiancano tre moduli Led ad un lenticolare allo xeno. Bellissimo l'indicatore di direzione dinamico

 

Rimangono alcuni dettagli sottotono, che avevamo già riscontrato in passato. Le plastiche delle zone più basse dell’abitacolo, meno visibili, come per esempio sui pannelli porta, o sul tunnel centrale così come sul vano portaoggetti, sono dure e stonano con i materiali ricchi collocati più in alto. Inoltre qualche particolare inizia a far sentire il peso degli anni. Uno su tutti il sistema di infotainment, efficace nella navigazione, ma con un pannello di controllo pieno di tasti e con qualche anno di troppo sulle spalle. L’abitabilità davanti è ottima. I sedili sono ben sagomati, comodi e accoglienti come piace ai Francesi ma allo stesso tempo molto contenitivi, ideali per quando si alza un po’ il ritmo. Dietro trovano posto due persone (il quinto è come al solito più sacrificato), che hanno a disposizione spazio a sufficienza. Il bagagliaio non è un campione in capacità, ma con 285 offre un vano ideale anche per qualche weekend fuoriporta.

ds 3 ds 3 cabrio restyling (69)
Al posteriore debuttano i fari 3D, anche sulla Coupé

Arriva la frenata di emergenza automatica

La versione facelift porta con sé una nuova chicca tecnologica a favore della sicurezza. Stiamo parlando del sistema Active City Brake, in grado di produrre una frenata d'emergenza automatica in città, evitando tamponamenti a basse velocità. Un captatore laser a corto raggio, situato nella parte alta del parabrezza, rileva un veicolo nello stesso senso di marcia oppure fermo davanti. Se il veicolo si muove a meno di 30 km/h, il captatore a questo punto aziona automaticamente la frenata per evitare la collisione. Per facilitare le manovre più comuni, DS 3 e DS 3 Cabrio possono anche essere dotate della telecamera di retromarcia che resta abbinata al sistema di navigazione eMyWay.

 

La DS 3 restyling in azione tra le strade di Milano

Motorizzazioni

Il restyling di metà carriera è l'occasione ideale anche per rinnovare la gamma motorizzazioni con l'arrivo di una serie di nuove unità Euro 6. La famiglia dei diesel si arricchisce con il 1.6 BlueHDi da 100 e 120 CV. Le motorizzazioni BlueHDi integrano un modulo SCR (Selective Catalytic Reduction), posizionato a monte del FAP additivato. Questa tecnologia permette di trattare i NOx (- 90%), riducendo le emissioni di CO2.

ds 3 ds 3 cabrio restyling (20)
Il sistema multimediale è efficacie e completo, ma inizia a far sentire un po' il peso degli anni

 

La versione 1.6 BlueHDI 100 consuma in media, secondo il Costruttore, 3,1 l/100 km con emissioni pari ad 81 g/km di CO2, mentre la più brillante 1.6 BlueHDi 120 porta i consumi medi dichiarati a 3,6 l/100 km e le emissioni a 94 g/km. Rimangono a listino in ogni caso anche i super collaudati diesel 1.4 HDi da 70, anche in versione e-HDi con Start&Stop, e il 1.6 e-HDi da 90 CV, disponibile anche con il cambio manuale pilotato ETG6 a sei marce.


Per quanto riguarda la gamma benzina rimane l'immancabile turbo benzina 1.6 THP da 155 CV a cui si aggiunge il nuovo tre cilindri Euro 6 1.2 PureTech tre cilindri da 82 CV che promette un consumo medio di 4,3 l/100 km e le emissioni inchiodate a 99 g/km. Questo tre cilindri è proposto anche in abbinamento al cambio pilotato ETG a cinque rapporti. Rimane a listino anche il quattro cilindri 1.4 VTi da 95 CV di precedente generazione, ma solo in versione bi-fuel benzina+GPL.

ds 3 ds 3 cabrio restyling (23)
Con il restyling arriva il sistema Active City Brake che frena automaticamente la vettura in città in caso di ostacoli imprevisti

Prezzi

La DS3 restyling viene offerta in Italia in quattro allestimenti - Chic, So Chic, Sport Chic e So Irresistible - ad un prezzo che parte da 16.ooo euro, ma che può crescere fino ai 25.300 euro (ma con ulteriori optional si può ancora salire) della versione top di gamma con la motorizzazione BlueHDi più potente.

Le nostre impressioni di guida

Ci siamo messi al volante della versione equipaggiata con il nuovissimo 1.6 BlueHDi da 120 CV, un motore di ultimissima generazione. E si sente non appena si mette in moto. Il quattro cilindri a gasolio PSA non è solo silenziosissimo ma anche praticamente privo di vibrazioni. Insomma il borbottare dei vecchi turbo diesel qui è solo un lontano ricordo. Il nuovo BlueHDi spinge molto bene, con un vigore che qualche anno fa ci si poteva aspettare solo da un 2.0 litri. Il merito è della coppia davvero abbondante: sono ben 300 i Nm disponibili a soli 1.750 giri e si sentono tutti. Questo permette di rimanere tranquillamente sotto ai 2.000 giri/min, utilizzando marce alte anche a basse velocità (a 60 km/h si può tranquillamente inserire la sesta!) a tutto vantaggio dei consumi.

Il nuovo BlueHDi spinge molto bene, con un vigore che qualche anno fa ci si poteva aspettare solo da un 2.0 litri

 

Quando si affonda il piede sull'acceleratore si ha una spinta vigorosa tra i 2.000 e i 3.500 giri/min – più in alto si perde in allungo come tutti i diesel di questa fascia – che rende la DS 3 davvero frizzante in accelerazione e molto reattiva. In questo caso il quattro cilindri alza un po' la voce e mostra un po' di ruvidità, ma mai in maniera fastidiosa o invadente. Ottimo anche il cambio manuale a sei marce, con innseti davvero precisissimi, un'escursione non troppo nulla e capace di restituire un buon feeling durante la cambiata, che suggerisce una bella idea di solidità. Ci è piaciuto lo sterzo, bello da impugnare, piuttosto consistente e con una servo-assistenza piacevole e abbastanza comunicativa. Convince ancora una volta l'assetto della DS 3, reattivo e rigido quel tanto che basta per risultare divertente ma non esasperato per la guida di tutti i giorni, così come la frenata, potente e ben modulabile.

ds 3 ds 3 cabrio restyling (26)
I nuovi motore 1.6 BlueHDi sono devi veri gioiellini: divertenti, silenziosissimi e poco assetati di carburante

Consumi

Nel nostro test drive, effettuato su strade prevalentemente urbane, siamo riusciti a ottenere una media davvero sorprendente, che ha sfiorato i 20 km con un litro di gasolio (per la precisione pari a 19,2 km/l). I diesel di piccola cubatura PSA si confermano quindi dei veri gioiellini, non solo silenziosi e vivaci, ma anche davvero poco assetati di carburante.

Conclusioni

La DS 3 restyling segna il primo modello di un'era, che ha trasformato DS in un marchio indipendente da Citroen. La più grande novità introdotta dal facelift sono senza dubbio i fari xeno full led, che ridisegnano il volto del frontale, regalando maggiore luminosità e minori consumi. Promossi a pieni voti i nuovi BlueHDi da 1.6 litri, davvero ben riusciti dal punto di vista delle prestazioni, del comfort e soprattutto dell'efficienza.

Pregi

- Nuovi fari xeno led: rendono il frontale molto più sofisticato

- Nuovo motore 1.6 BlueHDi: silenzioso, vivace e poco assetato di carburante
- Assetto: reattivo e divertente, senza essere scomodo

Difetti

- Sistema multimediale: inizia a sentire il peso degli anni

- Interni: alcune plastiche sono sottotono
- Nuovi fari xeno led: avremmo apprezzato di più una soluzione full led

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Ds DS 3 Coupé
Altri su Ds DS 3 Cabrio
  • Citroen DS 1955, l'edizione speciale dei 60 anni serie speciali 21 mag 2015

    Citroen DS 1955, l'edizione speciale dei 60 anni

    News | DS 3, DS 4 e DS 5 celebrano il debutto del marchio "premium" francese con una serie limitata che si ispira alla "Dea" che ispira la filosofia del brand DS
  • DS, a Parigi il lancio ufficiale del marchio eventi 20 mag 2015

    DS, a Parigi il lancio ufficiale del marchio

    di Ippolito Fassati
    News | A 60 anni dalla nascita della intramontabile DS a Parigi si festeggia da ieri fino al 24 maggio la nascita del nuovo marchio francese DS
  • DS 3 1.2 PureTech EAT6 prova in anteprima 7 mag 2015

    DS 3 1.2 PureTech EAT6

    di Matteo Valenti
    Prove | Via il marchio Citroen, il nuovo brand "premium" DS punta tutto sulla qualità, anche su questa nuova DS 3 che debutta con il nuovo e ottimo cambio elettroattuato EAT6 a 6 rapporti in abbinamento al motore 1.2 PureTech da 110 CV
Modelli top Citroen
Maggiori info
Ds
Ds