prova su strada

Fiat 500 Twinair

Twin... emotion
-

L'Engine of the year 2011 è un motore molto divertente e fatto "su misura" per il Cinquino

Fiat 500 Twinair

Per gli amanti del mito firmato da Dante Giacosa 1957, la nuova Fiat 500 Twinair è con ogni probabilità il prodotto più vicino all'amato "cinquino" tra tutti i modelli proposti con grande successo dal 2007 ad oggi. Certo i CV non sono la ventina di un tempo ed il sound piacevolmente "scomposto" del bicilindrico arriva dalla parte sbagliata, ma d'altro canto questa nuova unità non aveva certamente tra gli obiettivi progettuali quelli di ricordare il passato...

FIORE ALL'OCCHIELLO
Il motore Twinair, recentemente introdotto anche sotto al cofano di Lancia Ypsilon, rappresenta infatti il fiore all'occhiello della produzione automobilistica torinese, non solo per questioni legate a questioni puramente prestazionali, ma per la capacità di anticipare di gran lunga i tempi di una produzione automobilistica mondiale che si sta muovendo a grandi passi verso un drastico ridimensionamento del rapporto tra i valori di cilindrata e potenza, naturalmente in favore di quest'ultima grandezza.

ENGINE OF THE YEAR 2011
Decisamente più compatto e leggero rispetto alle unità quadricilindriche impiegate sino ad oggi dalle 500, l'Engine of the year 2011 è stato sviluppato attorno al concetto tecnico del Multiair, che viene affiancato dal turbocompressore, dall'iniezione diretta e da un sofisticato comando d'apertura delle valvole elettroidraulico, che di fatto permette di rinunciare alla classica farfalla nel condotto di aspirazione.

Un motore estremamente tecnologico, che secondo quanto dichiarato dal costruttore permette una riduzione dei consumi del 15% rispetto al 1.2 8v da 69 CV, che di potenza ne ha il 25% in meno della più recente unità da 85 CV: in base alla tipologia di cambio scelta (manuale o robotizzato, entrambe a cinque marce) il Twinair dichiara rispettivamente 4,1 e 4,0 l/100 km nel ciclo misto e con valori di 4,9 e 3,7 nel ciclo urbano e misto (4,6 e 3,6 l/100 km con il robotizzato).

QUASI UNA LIMOUSINE
La nuova 500 Twinair, in ogni caso, non è solo tecnologia motoristica raffinata. E' anche stile e, per quanto possibile, confort di bordo, grazie ad una dotazione che va ben oltre l'indispensabile svalicando i confini del lusso. A fianco dell'ormai "solito" climatizzatore la nostra Lounge sfoggia gli interni in pelle opzionali, il tetto panoramico in vetro, il navigatore satellitare TomTom integrato nella plancia ed il sistema Blue&Me, che offre la possibilità di dialogare in bluetooth con gli smartphone di ultima generazione oltre che ricevere CD, MP3 e la chiavetta del sistema Eco:Drive, software proposto ratuitamente da Fiat per monitorare consumi e migliorare il proprio stile di guida in funzione dell'ecologia.

Nella dotazione non mancano gli alzacristalli elettrici, il computer di bordo, così come i comandi al volante ed alcuni interessanti accessori: oltre all'ESP ed i fari allo xeno opzionali, la vettura propone di serie un elemento importante come lo start&stop, che viaggia di pari passo con sistemi di riduzione degli sprechi quali l'alternatore intelligente ed il conseguente sistema di recupero dell'energia in frenata: elementi che concorrono attivamente al contenimento delle emissioni.

PARTE DA 13.250 EURO
Una 500 decisamente ben accessoriata la Lounge (14.850 euro), alla quale è possibile alternare una versione caratterizzata da un tocco di personalità in più (la Matt Black, 16.850 euro), una Turbo Plus da 14.850 euro, una Turbo standard da 13.550 euro o una più semplice Plus da 13.250 euro. Per tutte rimane invariata la lunghezza di 3.55 metri (1.63 la larghezza, 1.49 l'altezza), l'omologazione per quattro e la disponibilità di sette airbag. Il clima (+850 euro) è opzionale su Pop e Turbo.

 

SU STRADA
Su strada la 500 bicilindrica conferma quanto di buono mostrato dai precedenti allestimenti della vettura: non si tratta di un veicolo nato per i lunghi viaggi, anche se il pensiero di un lungo trasferimento non è necessariamente da considerarsi off-limits, e lo spazio per chi siede dietro non si può certamente considerare abbondante, così come non sono da considerarsi eccezionali i 185 litri offerti dal bagagliaio.

Di fatto, ed il mercato l'ha dimostrato, chi compra una vettura alla moda come la 500 (o la Mini) bada relativamente poco a questi "dettagli" limitando eventuali considerazioni ai posti anteriori. Posti che sono spaziosi, in relazione alla dimensione della vettura, ben accessibili e regolabili attraverso i registri del sedile e - nel caso del passeggero - del volante.

SI FA VOLER BENE
Ai più alti potrebbe, di primo acchito, potrebbe anche non essere gradita la "presenza" del montante ad arco e la ridotta sezione verticale del parabrezza, ma con il tempo a questi elementi ci si fa l'abitudine e si iniziano ad apprezzarne altri, come la posizione rialzata della leva del cambio, la morbidezza dei pedali, la strumentazione squisitamente ispirata al passato ma ben leggibile o la perfetta integrazione tra l'elettronica della vettura e le schermate alternative alla navigazione del TomTom, tra cui spiccano quelle riservate all'econometro del sistema eco:drive. Tutti i comandi della vettura sono semplici da azionare e raggiungere e, così accessoriata, la vettura offre una ospitalità davvero degna di vetture di categoria superiore.

BELLA VOCE
La parte più interessante, però, è indubbiamente il propulsore: in uno scenario fatto di city car a tre e quattro cilindri si distingue per via di un sound velatamente ispirato alla 500 del passato ai bassi regimi e tutt'altro che fastidioso ai medi ed alti regimi.

Anzi, a velocità codice in statale ed in autostrada il Twinair fa sentire la propria voce in modo piacevole, senza gli eccessi di decibel di alcuni quadricilindri costretti a "girare in alto" per spingere il rapporto più lungo. Una delle caratteristiche dei motori bicilindrici, a parità di cilindrata, è infatti quella di avere valori di coppia più elevati ed una distribuzione della stessa più spostata verso il basso: un elemento, quest'ultimo, che permette di lavorare con rapporti del cambio decisamente più lunghi e quindi indicati per la marcia a velocità costante: a 130 km/h si viaggia a 3.500 giri. Una rapportatura che non compromette la prestazione della 500 Twinair, anzi: lo 0-100 si percorre in 11 secondi circa mentre la velocità massima sfiora i 174 km/h. Valori eccellenti per una vettura che non ha certamente nel mirino le versioni Abarth.

MODALITA' ECO: COME IL MILLEDUE
Due le modalità d'uso della 500 Twinair: la prima, la standard, lavora con 85 CV e 145 Nm di coppia massima. La seconda, denominata Eco, è attivabile attraverso uno specifico tasto sulla plancia ed interviene limitando la coppia a 100 Nm e la potenza massima. Inutile dire che con l'Eco attivato le prestazioni siano decisamente meno brillanti, probabilmente allineate a quelle del 1.2 8v, ma se non si ha fretta è forse il modo migliore per godersi la vettura: le reazioni alle richieste sul pedale del gas sono ovattate, lo sterzo entra in una "leggerissima" modalità City ed i consumi scendono avvicinandosi a quanto dichiarato dal costruttore: noi abbiamo rilevato una media di 17 km/litro.

CONSUMA SE...
Se invece si ha fretta o non si vuole rinunciare alla potenza massima, la modalità standard può regalare buone soddisfazioni, a patto di non lamentarsi se il consumo medio scende drasticamente verso gli 11.5 km/litro: di fatto non è il motore a richiedere molta benzina per il semplice "fatto di esistere" ma più semplicemente le richieste oltre la norma del guidatore, figlie di un'erogazione piacevolmente atipica e che "istiga" ad una guida più brillante e tesa a sfruttare più spesso del solito la cavalleria disponibile...

COMODA E PRECISA
Tra gli elementi estremamente positivi della vettura, segnaliamo la capacità di assorbimento delle asperità stradali da parte delle sospensioni ed il giusto compromesso tra leggerezza e precisione dello sterzo, anche nella più "rigorosa" modalità d'uso standard. D'obbligo, a nostro parere, la scelta dell'ESP: proposto di serie sulle versioni al top di gamma, rappresenta un elemento di sicurezza in più in una vettura alta e corta di passo (2.30 m) nel caso di situazioni limite.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Fiat 500
Modelli top Fiat
Maggiori info
Fiat
  • Fiat Automobiles S.p.A. Corso Giovani Agnelli, 200
    10135 Torino (TO) - Italia
    800 342 800   http://www.fiat.com